Apple mostra un’ultima trimestrale da urlo, nonostante tutto - Bits and Chips Skin ADV
Text Size

Il mercato rallenta, gli smartphone li hanno tutti, i tablet sono una moda passata, Apple non è più la stessa senza Jobs … queste le frasi più frequenti che si sentono nei vari forum e gruppi di discussione quando si parla della casa di Cupertino. Eppure Apple riesce a mostrare ai propri investitori un fatturato relativo al 4Q16 da far girare la testa, pari a ben 78,4 mld di dollari, con utili per 17,9 mld di dollari (Giusto per fare un confronto, Intel ha fatturato in tutto il 2016 “solo” 59,4 mld di dollari!).

 

 

Tim Cook, giustamente, si dice elettrizzato per questi risultati: “We’re thrilled to report that our holiday quarter results generated Apple’s highest quarterly revenue ever, and broke multiple records along the way. We sold more iPhones than ever before and set all-time revenue records for iPhone, Services, Mac and Apple Watch. Revenue from Services grew strongly over last year, led by record customer activity on the App Store, and we are very excited about the products in our pipeline”. Certo, Apple da quando Jobs è morto non ha innovato poi molto il proprio portfolio prodotti, eppure continua a macinare dollari su dollari. Il merito, probabilmente, non va solo ai comparti che si occupano di studiare e commercializzare i nuovi prodotti, ma anche a coloro che gestiscono da dietro le quinte l’economia di Apple, ormai divenuta “grossa” quanto uno stato occidentale di media entità (Il Portogallo, ad esempio).

 

 

Se andiamo a spulciare la documentazione ufficiale di questo 4Q16, scopriamo che ad Apple conviene di più chiedere in prestito miliardi di dollari alle banche (Long-term debt di 73,5 mld di dollari) che pagare le tasse sui miliardi dislocati fuori dagli USA, e segnati in bilancio come Long-term marketable securities (Circa 185,6 mld di dollari).

Sono sempre questi economisti ed esperti di finanza a chiedere a gran voce lo spostamento delle catene di assemblaggio della Cina in India, per evitare di pagare anche un solo dollaro in più per l’assemblaggio degli iPhone. Capirete che vendendo più di 78 milioni di iPhone a trimestre, un dollaro in meno a cellulare per l’assemblaggio si fa sentire in bilancio!

A parte queste inoffensive battute, possiamo affermare che Apple gode di una meravigliosa salute dal punto di vista finanziario, e che i suoi prodotti continuano ad essere considerati dalla massa dell’utenza uno status symbol a cui non poter rinunciare. Su questi risultati, quindi, c’è poco di cui discutere, ed anzi dovremo aspettarci risultati ancora migliori nel prossimo futuro.


Pubblicato in: NewsBusiness
Tags: 4q16 , apple , fatturato , finanza , iphone

OkNotizie
Gian Maria Forni
Autore: Gian Maria Forni
Esperto in:
Esperto di mercati e CPU
Sebbene sia laureato in Lettere e Filosofia, indirizzo Storia Contemporanea, e scriva per quotidiani e riviste di tale settore, ha sempre avuto la passione per l'informatica ed ha collaborato quale moderatore in importanti forum del settore
Notizie postate da Gian Maria ForniArticoli postati da Gian Maria Forni
2642
news
170
articoli
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

carLtoon

Press Release

BitsAndChips Official Channel

Il meglio dal forum

[Official Topic] AMD APU Kabini, Temash, Kaveri e... Carrizo. Discutiamo le ultime novità sulle APU AMD basate su microarchitettura Bulldozer e Jaguar
[Waiting for] AMD GPU Polaris & Vega (ex-Arctic Islands). Discutiamo le ultime novità sulle GPU Polaris di AMD, senza dimenticarci di Vega!
[Official Topic] Nvidia Pascal GPU. Discutiamo le ultime novità sulle GPU Pascal di NVIDIA e su quanto ci aspetta in futuro!
[Official Topic] AMD "Zen". Discutiamo le ultime novità sulla microarchitettura x86 Zen di AMD e le CPU/APU in arrivo.
Buongiorno e buonasera. Il thread dedicato alle discussioni più futili e divertenti! Ogni forum che si rispetti ne ha uno, no?
Creative Sound Blaster e Windows 10/8.1/8/7/Vista. Dedicato a tutti i possessori delle schede audio di Creative Labs!
B&C e la questone "degli articoli prezzolati". Perché B&C è un portale diverso?