Intel abbandona OpenStack, il Cloud Computing aperto a tutti - Bits and Chips Skin ADV
Text Size

Ancora Intel tra le nostre news, anche questa volta per un addio: attraverso la rivista Fortune veniamo a sapere che la casa di Santa Clara non supporterà più direttamente l’OpenStack Innovation Center, probabilmente il progetto Open Source più importante e avanzato attualmente in essere: “Intel has cut funding for an effort it launched two years ago with Rackspace to encourage the use of OpenStack software technology by big business customers that want more flexible and cheaper data center infrastructure”.

Questa mossa può essere letta su due livelli, a nostro parere. Il primo riguarda una comunione d’intenti tra Intel e altre due grosse aziende che hanno abbandonato l’OpenStack Innovation Center, cioè Cisco e Hewlett Packard. Questi tre colossi sembra si stiano muovendo per supportare direttamente altre grosse aziende occidentali (Amazon, Google, ecc), abbandonando di fatto realtà più piccole o orientali, in una strategia altamente corporativistica e chiusa all’introduzione di altri importanti player di settore. Attualmente, infatti, le aziende più interessate ad OpenStack sono prettamente quelle orientali, cinesi ed indiane in particolare, le quali potrebbero rompere gli attuali, delicati equilibri economici (Ad esempio abbracciando l’ISA ARM invece dell’ISA x86, o i sistemi di networking di Huawei invece di quelli di Cisco, o utilizzando i Server Lenovo invece di quelli HP).

L’OpenStack Innovation Center vede quindi attualmente tra i maggiori finanziatori Huawei, IBM, Lenovo, Red Hat, Fujitsu ed altre aziende che vogliono avere nuove opportunità di crescita, mangiando quote di mercato ai giganti statunitensi sopra menzionati.

Il secondo livello di lettura può essere visto quale la volontà da parte di Intel di tagliare il più possibile le spese in vista di trimestri molto difficili, non solo a causa del successo di Ryzen, ma anche della stagnazione delle vendite degli FPGA, del mancato successo nel mercato Mobile, e dell’aumento esponenziale del debito a lungo termine. Per supportare  OpenStack, fino ad oggi, Intel ha praticamente regalato milioni di dollari di materiale (CPU, Schede Madri, Licenze di Compilatori, ecc) alle aziende interessate, ma oggi questi omaggi sono un costo non più sostenibile. In questo contesto va inserita anche la decisione di mettere una parola fine all’Intel Developer Forum, il quale era sì una delle principali e più importanti conferenze mondiali di tema informatico, ma anche molto costosa da mantenere (Organizzarla costa diversi milioni di dollari ogni anno).

Va comunque ricordato che Intel non smetterà di supportare OpenStack in toto, in quanto continuerà a fornire supporto ai suoi utilizzatori.


Pubblicato in: News, Business
Tags: cisco , fujitsu , huawei , ibm , idf , intel , lenovo , openstack , red hat

OkNotizie
Gian Maria Forni
Autore: Gian Maria Forni
Esperto in:
Esperto di mercati e CPU
Sebbene sia laureato in Lettere e Filosofia, indirizzo Storia Contemporanea, e scriva per quotidiani e riviste di tale settore, ha sempre avuto la passione per l'informatica ed ha collaborato quale moderatore in importanti forum del settore
Notizie postate da Gian Maria ForniArticoli postati da Gian Maria Forni
2482
news
150
articoli
     Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

carLtoon

Press Release

BitsAndChips Official Channel

Quotazioni

Loading
Chart
o Intel Corp. 36.02 ▲0.16 (0.45%)
o Advanced Micro Devices 10.94 ▲0.05 (0.41%)
o Microsoft Corp. 68.55 ▼0.13 (-0.19%)
o NVIDIA Corp. 138.29 ▲1.26 (0.92%)
o Texas Instruments 79.85 ▲0.16 (0.20%)
o Apple Inc. 153.22 ▼0.58 (-0.38%)
o Oracle Corp. 44.68 ▲0.11 (0.26%)
NASDAQ:INTC

Intel Corp.

Company ID [NASDAQ:INTC] Last trade:36.02 Trade time:1:50PM EDT Value change:▲0.16 (0.45%)
NYSE:AMD

Advanced Micro Devices

Company ID [NYSE:AMD] Last trade:10.94 Trade time:1:50PM EDT Value change:▲0.05 (0.41%)
NASDAQ:MSFT

Microsoft Corp.

Company ID [NASDAQ:MSFT] Last trade:68.55 Trade time:1:50PM EDT Value change:▼0.13 (-0.19%)
NASDAQ:NVDA

NVIDIA Corp.

Company ID [NASDAQ:NVDA] Last trade:138.29 Trade time:1:50PM EDT Value change:▲1.26 (0.92%)
NASDAQ:TXN

Texas Instruments

Company ID [NASDAQ:TXN] Last trade:79.85 Trade time:1:50PM EDT Value change:▲0.16 (0.20%)
NASDAQ:AAPL

Apple Inc.

Company ID [NASDAQ:AAPL] Last trade:153.22 Trade time:1:50PM EDT Value change:▼0.58 (-0.38%)
NYSE:ORCL

Oracle Corp.

Company ID [NYSE:ORCL] Last trade:44.68 Trade time:1:50PM EDT Value change:▲0.11 (0.26%)

Il meglio dal forum

[Official Topic] AMD APU Kabini, Temash, Kaveri e... Carrizo. Discutiamo le ultime novità sulle APU AMD basate su microarchitettura Bulldozer e Jaguar
[Waiting for] AMD GPU Polaris & Vega (ex-Arctic Islands). Discutiamo le ultime novità sulle GPU Polaris di AMD, senza dimenticarci di Vega!
[Official Topic] Nvidia Pascal GPU. Discutiamo le ultime novità sulle GPU Pascal di NVIDIA e su quanto ci aspetta in futuro!
[Official Topic] AMD "Zen". Discutiamo le ultime novità sulla microarchitettura x86 Zen di AMD e le CPU/APU in arrivo.
Buongiorno e buonasera. Il thread dedicato alle discussioni più futili e divertenti! Ogni forum che si rispetti ne ha uno, no?
Creative Sound Blaster e Windows 10/8.1/8/7/Vista. Dedicato a tutti i possessori delle schede audio di Creative Labs!
B&C e la questone "degli articoli prezzolati". Perché B&C è un portale diverso?