Skin ADV
Text Size

In questa news abbiamo riportato che un evento importante nel mondo nVidia sta per accadere, eppure le informazioni a riguardo sono decisamente deficitarie e vaporose per comprendere in cosa consista questa novità.

Il sito cinese mydrivers.com, vicino al mondo dei produttori e delle fonderie, ha però avanzato un'ipotesi interessante quanto ardita.

Constatato che la produzione presso TSMC delle GPU a 28nm sta proseguendo a ritmo blando, per non dire che si è quasi fermata, nVidia non avrebbe intenzione di commercializzare la proposta di fascia medio-alta GTX670, basata su una versione castrata di GK104, ma direttamente la proposta di punta dual GPU, in anticipo rispetto quanto preventivato.

Questa decisione, secondo il sito mydrivers.com, sarebbe stata presa in seguito ad alcune considerazioni, che elencherò qui di seguito:

  • poiché la resa delle GPU è molto bassa, nVidia potrebbe avere un utile netto maggiore da una proposta di fascia ultra alta (GTX690) rispetto a quello della fascia medio alta (GTX670);
  • questo permetterebbe a nVidia di assurgere a casa con la scheda video più veloce al mondo in modo inequivocabile;
  • le scorte di GTX680 sono molto risicate e la stessa sorte potrebbe toccare anche la GTX670, con una conseguente caduta di immagine. Al contrario una eventuale GTX690 avrebbe un mercato decisamente ristretto e le scorte limitate di GK104 non sarebbero un problema;
  • nella versione dual GPU sarà usato il GK104 castrato inizialmente pensato per equipaggiare la GTX670.

Pubblicato in: News, Hardware, Flash news - Hw
Tags: GK104 , kepler , nvidia

OkNotizie
Gian Maria Forni
Autore: Gian Maria Forni
Esperto in:
Esperto di mercati e CPU
Sebbene sia laureato in Lettere e Filosofia, indirizzo Storia Contemporanea, e scriva per quotidiani e riviste di tale settore, ha sempre avuto la passione per l'informatica ed ha collaborato quale moderatore in importanti forum del settore
Notizie postate da Gian Maria ForniArticoli postati da Gian Maria Forni
1225
news
60
articoli
     Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Newsletter



Ricevi HTML?

Just some ads!