Nokia torna a produrre smartphone, ma in India … e da Foxconn - Bits and Chips Skin ADV
Text Size

Foxconn, azienda cinese leader nel mercato degli assemblatori di Smartphone e Tablet (Oltre che di Schede Madri, Monitor, e molto altro), dovrebbe produrre nel prossimo futuro anche gli smartphone di Nokia, decisa a ritornare in campo dopo la sospensione dell’attività imposta dal contratto con Microsoft.

 

 

L’azienda finlandese, ormai spolpata di quasi tutti gli asset produttivi grazie al duo Ballmer-Elop, dovrà necessariamente rivolgersi ad un assemblatore esterno, rinunciando così ad uno dei suoi, ormai storici, tratti tipici: il Made in Finland. A riportarlo è la testata indiana Business Insider, la quale ci informa che verranno utilizzati i nuovissimi stabilimenti fatti costruire da Foxconn, sfruttando il piano di potenziamento industriale “Make in India”. L'idea di produrre in India è partita da una richiesta di Apple, ma a Foxconn è piaciuta talmente tanto che vuole allargarla al maggior numero di clienti. Sebbene l'apertura di questi impianti costi a Foxconn circa 600-700 milioni di dollari, le spese di assemblaggio per ogni smartphone diminuiranno di 2 o 3 dollari (Passando da una media di 8$ dei lavoratori cinesi ad una media di 6$ dei lavoratori indiani). Basterà assemblare 200 mln di smartphone (Circa 3 anni) per rientrare quasi del tutto nei costi e, quindi, poter iniziare a produrre utili "veri".


Pubblicato in: NewsBusiness
Tags: apple , foxconn , india , made in india , nokia

OkNotizie
Gian Maria Forni
Autore: Gian Maria Forni
Esperto in:
Esperto di mercati e CPU
Sebbene sia laureato in Lettere e Filosofia, indirizzo Storia Contemporanea, e scriva per quotidiani e riviste di tale settore, ha sempre avuto la passione per l'informatica ed ha collaborato quale moderatore in importanti forum del settore
Notizie postate da Gian Maria ForniArticoli postati da Gian Maria Forni
2655
news
172
articoli
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.