Skin ADV
Text Size

Secondo John Carmack, padre fondatore del genere degli FPS, le dichiarazioni che il CEO di nVidia Jen Hsun Huang ha fatto durante il CES di Las Vegas, riguardo il SoC Tegra K1, sono da prendere con le pinze o, trascrivendo minuziosamente quello che ha scritto, “with several grains of salt”.

 

 

Una delle slide che ha fatto più discutere è stata quella dove sono state messe a confronto le prestazioni teoriche delle console della precedente generazione, Xbox360 e PS3, con il neonato Tegra K1. Tale slide, come scrive Sam Reynolds su VR-Zone, non ha mancato di sollevare qualche dubbio tra i giornalisti più attenti, “During the CES presentation one of Nvidia’s slides claimed that at 5W the Tegra K1 had more GPU and CPU horsepower than the Playstation 3 and Xbox 360 at 100W. This should immediately draw skepticism from attentive readers, as this comparison is fairly specious”, ed anche noi di Bits And Chips ci siamo detti scettici a riguardo subito dopo la presentazione.

 

 

Le affermazioni di JHH forse sono state fatte per una mera questione commerciale perché, sebbene a prima vista sembri molto conveniente, fino ad oggi le vendite della licenza delle iGPU Kepler a produttori terzi sono ancora ferme a quota 0. Uno zero spaccato, come scrive Xbit Labs: “Unfortunately, so far Nvidia has not signed a single IP licensing deal”.

Categoria: Tablet & Smartphone
Commenti (1)   Commenta


In occasione del giorno di apertura del MWC 2014 di Barcellona, Nokia ha finalmente i suoi primi dispositivi con a bordo l'OS Android dopo un interminabile susseguirsi di rumour, indiscrezioni e fotografie trapelate. Nokia X, X+ ed XL sono tre validi dispositivi di fascia economica con chassis in policarbonato che riprendono le forme ed il design dei modelli appartenenti alla più recente serie Lumia. 

Il sistema operativo che utilizzano viene denominato "Nokia X Platform Software", caratterizzato da una interfaccia proprietaria Fastlane che a primo impatto fa pensare ad un ibrido tra quella dei dispositivi Asha e la Metro UI tipica dei Windows Phone, basata sul codice AOSP della ormai vetusta distribuzione 4.1.2 di Android. 

Chiaramente non vi sarà l'accesso al Google Play Store e simili, anzi è tutto incentrato sui servizi Microsoft ed alle app Nokia, ma le applicazioni sviluppate per Android saranno in grado di girare tranquillamente se installate tramite store alternativi o via APK.

 

Nokia-Xfamily pres

• Nokia X Family Foto Gallery • Nokia X Family Press Release  

Tra loro condividono la stessa dotazione hardware (SoC Qualcomm Snapdragon 8225 con CPU dual-core CortexA5 da 1GHz e GPU Adreno 203) ed il quantitativo di RAM pari a 768MB, fatto salvo la variante X standard che ne integra soli 512MB. Per i display verranno integrati pannelli LCD con tecnologia IPS e risoluzione 800x480p, spalmata su di una diagonale da 4" per i modelli X/X+ (234 PPI) e 5" per il modello XL (187 PPI).

Non è da escludere quindi data la comune piattaforma l'arrivo in un secondo momento di ROM modificate o con interfaccia Android stock da parte della community, sempre che non vi sia un Bootloader "blindato" o problemi di natura simile, anche aggiornate alla più recente distribuzione 4.4 KitKat.

Decisamente competitivi i prezzi di commercializzazione - esclusi IVA - pari rispettivamente ad 89€ per il Nokia X il la cui disponibilità è prevista fin da subito, 99€ per la variante X+ e 109€ per il modello XL che arriveranno durante i primi mesi del secondo quadrimestre di quest'anno. 

Maggiori informazioni sono disponibili nella tabella allegata qui di seguito.

Specifiche tecniche

 

Nokia X

Nokia X+

Nokia XL

Display

4-inch IPS LCD, 800 x 480px

4-inch IPS LCD, 800 x 480px

5-inch IPS LCD, 800 x 480px

RAM

512MB

768MB

768MB

Storage

Up to 32GB
MicroSD

Up to 32GB
MicroSD; 4GB card included

Up to 32GB
MicroSD; 4GB card included

Fotocamera posteriore

3-megapixel fixed focus

3-megapixel fixed focus

5-megapixel with autofocus and flash

Fotocamera anteriore

-

-

2-megapixel

Processore

8225 Qualcomm Snapdragon

1GHz Dual Core

8225 Qualcomm Snapdragon

1GHz Dual Core

8225 Qualcomm Snapdragon

1GHz Dual Core

Networks

ESGM 850 / 900 / 1800 / 1900

WCDMA 900 / 2100

ESGM 850 / 900 / 1800 / 1900

WCDMA 900 / 2100

ESGM 850 / 900 / 1800 / 1900

WCDMA 900 / 2100

Dimensioni

115.5 x 63 x 10.4mm

115.5 x 63 x 10.4mm

141.3 x 77.7 x 10.8mm

Peso

128.66g

128.66g

190g

Standby time

2G = Up to 28.5 days

3G = Up to 22 days

2G = Up to 28.5 days

3G = Up to 22 days

2G = Up to 41 days

3G = Up to 26 days

Talk time

2G = Up to 13.3 hours

3G = Up to 10.5 hours

2G = Up to 13.3 hours

3G = Up to 10.5 hours

2G = Up to 16 hours

3G = Up to 13 hours

 

HANDS-ON UFFICIALE 

 

Categoria: Tablet & Smartphone
Commenti (17)   Commenta


gear2 gear2neo presArriva dopo appena sei mesi la seconda generazione dello smartwatch di Samsung, in due differenti versioni che saranno disponibili a partire dal secondo trimestre dell'anno in svariate colorazioni ad un prezzo non ancora comunicato.

Questi due modelli presentati in occasione del MWC 2014 di Barcellona non sono altro che una versione migliorata dell'originale Gear, dal quale ne riprendono i concetti fondamentali ma ne migliorano diversi fattori come il peso, la potenza e l'autonomia. Inoltre, il sistema operativo non sarà più basato su di una distribuzione Android bensì sulla piattaforma Tizen; al momento la compatibilità è prevista con 12 device ma realizzati esclusivamente da Samsung.

Grazie alle ottimizzazioni software derivanti da quest'ultimo ed al SoC più potente ma con un minore fabbisogno energetico, nonostante la batteria abbia 15mAh in meno rispetto al modello precedente questa volta l'autonomia dichiarata è pari a 2-3 giorni con un utilizzo medio.

 

group gear2

 • clicca qui per visionarne la Press Release ufficiale

Gear 2 e Gear 2 Neo differiscono tra essi semplicemente per l'assenza della fotocamera nel secondo, questa volta integrata direttamente nella scocca invece che sul cinturino, che ovviamente risulta più leggero e verrà venduto ad un prezzo minore; condivideranno infatti il medesimo display con pannello Super AMOLED da 1,93" e SoC con CPU dual-core da 1GHz.

Rimangono invariate le capacità di memoria RAM e di archiviazione, le quali ammontano rispettivamente a 512MB e 4GB, e vengono introdotte nuove features come il cardiofrequenziometro, una porta infrarossi e la certificazione IP67 (resistenza ad acqua e polvere).

Come per il primo modello necessiteranno di essere accoppiati tramite bluetooth ad uno smartphone per accedere a funzioni come risposta alle chiamate/messaggi o visualizzazione delle notifiche, ma non per forza se si vogliono utilizzare quelle come il lettore musicale o dedicate al fitness, le quali prevedono ad esempio un conta passi ed il monitoraggio del battito cardiaco. 

Specifiche tecniche
Gear 2 Gear 2 Neo Gear
Dimensioni 36.9 x 58.4x 10.0 mm 37.9 x 58.8 x 10.0mm 36.8 x 56.6 x 11.1 mm
Peso 68g 55g 73,8g
Display

1,63" Super AMOLED

1,63" Super AMOLED 1,63" Super AMOLED
Risoluzione 320x320p 320x320p 320x320p
PPI 267 267 267

Numero di cores

Frequenza

- dual-core

- 1GHz

- dual-core

- 1GHz

- dual-core

- 800MHz

RAM

512MB

512MB 512MB
Memoria Interna 4GB 4GB 4GB

Fotocamera

Ris. Video

- 2MPx

- HD 720p

- no

- no

- 1,9MPx

-  HD 720p

Sensori

- Accellerometro

- Giroscopio

- Freequnza cardiaca

- Accellerometro

- Giroscopio

- Freequnza cardiaca

- Accellerometro

- Giroscopio

Connettività

- Bluetooth® v4.0 LE

- IrLED

- Bluetooth® v4.0 LE

- IrLED

- Bluetooth® v4.0 LE

- BLE 

Batteria

300mAh

300mAh 315mAh

Sistema Operativo

Tizen

Tizen Android
Categoria: Tablet & Smartphone
Commenti (3)   Commenta


snapdragonIn attesa della disponibilità del prossimo SoC Snapdragon 805 annunciato durante la seconda metà del passato Novembre, Qualcomm ha deciso di ufficializzare una variante vitaminizzata dell'onnipresente SoC Snapdragon 800 e quindi ancora a 32-bit.

Il SoC Snapdragon 801 - nome in codice MSM8974AC - prevede infatti al suo interno nuovamente una CPU quad-core Krait 400 ma operante questa volta alla frequenza di 2,45GHz contro i precedenti 2,26GHz.

Anche la GPU Adreno 330 subisce un lieve innalzamento delle frequenza che è ora pari a 578MHz, superiore quindi ai 550MHz della variante presente nel SoC MSM8974AB ed ai 450MHz di quella appartenente al SoC MSM8974. 

L'unica differenza reale è l'aumento della interfaccia eMMC che passa da 4.5 a 5, in modo da supportare le nuove soluzioni come le iNAND Extreme di SanDisk.

Il suo arrivo è previsto a bordo dei dispositivi top di gamma di inizio 2014.

 

Qualcomm-Snapdragon-800-vs.-801

FONTE - Anandtech

Categoria: Tablet & Smartphone
Commenti (0)   Commenta


Dopo aver tolto i veli a diversi prodotti durante il CES 2014 di Las Vegas, l'azienda Alcatel Mobile Phones si appresta ad annunciare tre nuovi smartphone in occasione del MWC 2014 di Barcellona. Ricordiamo che tale società è da diversi anni una realtà nata dalla joint-venture tra la Francese Alcatel-Lucent e la Cinese TCL Communication.

One Touch POP S3, S7 ed S9 sono tre dispositivi validi ed economici con chassis in policarbonato disponibili in vari tagli, caratterizzati da display di discreta qualità con diagonali che vanno dai 4" ai 5,9" ed accomunati dal medesimo design dalle linee chiaramente ispirate a quelle del Samsung Galaxy S4.

Nonostante la fascia di prezzo nella quale rientrano è piacevole notare come a bordo di ognuno di essi vi sia un SoC Qualcomm Snapdragon 400 con modem 4G/LTE integrato, 1GB di memoria RAM e batterie dalla discreta capienza.

 

pop 4g pres

 

Il resto delle caratteristiche tecniche prevede dei sensori posteriori per le fotocamere da 5MPx o 8MPx coadiuvate da flash LED, memoria interna espandibile tramite microSD ed una delle più recenti distribuzioni Android con interfaccia proprietaria ad amministrare il tutto.

Non resta che attendere i primi video hands-on dal MWC di Barcellona per verificarne l'effettiva qualità insieme ulteriori dettagli circa la scheda tecnica, il prezzo e la data di commercializzazione nel nostro paese.

FONTE - Frandroid.com

Specifiche tecniche
POP S3 POP S7 POP S9
Dimensioni 123 x 64,4 x 9,85 mm 141 x 72 x 9,4 mm 162,4 x 84,4 x 8,6 mm
Peso 130g 162g 182g
Display

4" LCD

5" LCD 5,9" LCD
Risoluzione 800x480p 960x540p 1280x720p
PPI 233 220 249

SoC

Numero di cores

Frequenza

- Snapdragon 400

- quad-core

- 1,2GHz

- Snapdragon 400

- quad-core

- 1,3GHz

- Snapdragon 400

- quad-core

- 1,2GHz

RAM 1GB 1GB 1GB
Memoria Interna 4GB 4GB 8GB

Fotocamera Anteriore

Fotocamera Posteriore

- 5MPx

-  ?

- 5MPx

-  ?

- 8MPx

-  2MPx

Batteria

2000mAh

3000mAh 3400mAh

Connessione di Rete

4G/LTE
150Mbps

4G/LTE
150Mbps

4G/LTE
150Mbps
Categoria: Tablet & Smartphone
Commenti (4)   Commenta


Anche l'azienda Taiwanese MediaTek ha deciso di sfruttare il palcoscenico offerto dal MWC 2014 di Barcellona per presentare il suo primo SoC a 64-bit, il quale si propone come diretto concorrente del precedentemente annunciato Qualcomm Snapdragon 410.

Integrante al suo interno il modem 4G/LTE, oltre che al supporto per le connessioni Wi-Fi/MiracastNFC/Radio FM/GPS e GLONASS, il SoC MT6372 dispone di una CPU quad-core basata sulle istruzioni ARMv8 ed archittettura Cortex-A53 operante alla frequenza di 1,5GHzRicordiamo che tale architettura promette prestazioni superiori alla precedente Cortex-A9 ma con consumi decisamente inferiori, un discreto passo avanti quindi a dispetto di quella Cortex-A7.

La GPU integrata al suo interno è una ARM Mali T-760 a 16 core - operante ad una frequenza non indicata - che supporta le librerie grafiche OpenGL ES 3.0, OpenCL 1.2 e Direct3D 11.1.

Tale SoC include il supporto per la riproduzione video low-power 1080p tramite i codec H.265 e H.264, sensori per fotocamera fino a 13MPx e registrazione video 1080p@30fps. Inoltre tra le connessioni di rete sono incluse quelle HSPA+ (42Mb/s download), TD-SCDMA ed EDGE.

mt6732 pres

Durante la sua presentazione sono comparsi inoltre il SoC MT6630, il primo SoC wireless 5 in 1 che supporta le connsessioni dual-band Wi-Fi 802.11a/b/g/n/ac - Wi-Fi Direct e Miracast avanzate - Bluetooth 4.1 - ricezione tri-band GPS e GLONASS - radio FM, e la tecnologia di ricarica veloce Pump Express.

Quest'ultima promette di ricaricare i dispositivi mobili nella metà del tempo rispetto ad un caricatore USB standard, grazie ad un voltaggio che viene aumentato in maniera graduale fino a 5V in maniera tale da massimizzare la corrente di carica e nel frattempo di proteggere la batteria dal surriscaldamento.

Il SoC MT6732 a 64-bit sarà disponibile a partire dal terzo quadrimestre dell'anno, su di una vasta gamma dispositivi denominata "Super-Mid" che copriranno la fascia di prezzo che va dai 79$ ai 399$, mentre il SoC MT6630 apparirà nei dispositivi presentati nella seconda metà dell'anno e la tecnologia Pump Express sarà disponibile nei dispositivi entro la prima metà di questo 2014. 

FONTE - GSMArena

Categoria: Tablet & Smartphone
Commenti (5)   Commenta


G2-logo miniCon lo scopo di attirare su di se i riflettori al fine di creare una consistente aspettativa per il MWC 2014 di Barcellona, LG continua ad ufficializzare i suoi nuovi smartphone ad una settimana di distanza da questo evento. Nella settimana precedente sono stati ufficializzati in ordine cronologico il nuovo phablet G Pro 2 e tre dispositivi della nuova L III Series, mentre oggi è la volta del tanto chiaccherato "G2 Mini".

Nonostante il nome questo dispositivo risulta si una versione in miniatura del fratello maggiore G2 ma solo nell'aspetto, le dimensioni sono pari a 129.6 x 66 x 9.8 mm, riprendendo appieno la fisolofia adottata da HTC e Samsung con One Mini e Galaxy S4 Mini.

Svanisce quindi il "sogno" di tutti gli appassionati che speravano in un top di gamma compatto, proprio come visto con il Xperia Z1 Mini di Sony.

Le caratteristiche tecniche al momento conosciute riportano l'impiego di un display LCD IPS da 4,7" con risoluzione qHD (960x540 Pixel - 234 PPI), animato da un SoC Qualcomm Snapdragon 400 MSM8926 (CPU quad-core Cortex A7 da 1,2GHz e GPU Adreno 305), 1GB di RAM ed 8GB di memoria interna espandibile tramite microSD, fotocamera posteriore da 8MPx con flash LED ed anteriore da 1,3MPx.

 

lg-g2-mini

FONTE - Engadget, HDBlog

Sebbene in alcuni mercati verrà commercializzato con a bordo il SoC Nvidia Tegra 4i, entrambi le varianti comunque disporranno della connessione di rete 4G/LTE. Il tutto sarà gestito dalla distribuzione Android 4.4 KitKat mentre l'autonomia verrà affidata ad una batteria da 2440mAh, assente il sensore di luminosità.

Specifiche che di fatto lo rendono una sorta di concorrente diretto del valido ed economico Motorola Moto G e, parente stretto del nuovo L 90.

Al momento non sono stati divulgati dettagli per quanto riguarda prezzi e data di commercializzazione ma, ulteriori informazioni saranno sicuramente disponibili tra una settimana in occasione del MWC 2014 di Barcellona.

Categoria: Tablet & Smartphone
Commenti (2)   Commenta


huawei x1Come Alcatel e Samsung anche Huawei non ha atteso l'inizio del MWC 2014 di Barcellona per presentare la sua nuova linea di prodotti, la quale spazia da tablet con capacità di telefonare e smartphone con supporto alle reti 4G/LTE insieme ad un dispositivo indossabile.

Iniziamo con il parlare del MediaPad X1, un tablet capace di telefonare con chassis in alluminio catatterizzato da un desing semplice e minimale dal peso di 239g (largo 103,9mm spesso solo 7,18mm), che appare a prima vista come una sorta di ibrido tra un Google Nexus 7 '13 ed un Asus FonePad.

Esso è caratterizzato da un display LTPS con diagonale da 7" e risoluzione 1920x1200p (323 PPI) animato dal SoC proprietario HiSilicon Kirin 910 già utilizzato sull'Ascend P6S, il quale ricordiamo dispone di una CPU quad-core Cortex A9 da 1,6GHz ed una GPU ARM Mali 450-MP4, unito a 2GB di memoria RAM e 16GB di spazio per l'archiviazione espandibili tramite microSD fino a 32GB.

Il resto delle caratteristiche tecniche prevede una fotocamera posteriore da 13MPx con apertura f/2,4 e lash LED insieme ad una anteriore da 5MPx con apertura f/2,2, connessioni Wi-Fi 802.11n ed LTE Cat 4, una capiente batteria da 5000mAh e la distribuzione di Android 4.4.2 KitKat con interfaccia Emotion 2.0 ad amministrare il tutto.

Il suo arrivo in Europa è previsto a data da destinarsi al prezzo di 399€.

 FONTE - Androidworld

MediaPad M1 8.0 è invece un tablet di fascia media con display IPS da 8" e risoluzione 1280x800 Pixel, capace quindi di 189 PPI, dalle forme che ricordano molto da vicino un HTC One grazie anche al doppio speaker frontale e con uno chassis in alluminio dallo spessore di soli 7,9mm.

Le specifiche tecniche prevedono un SoC con CPU quad-core da 1,6GHz unito ad 1GB di memoria RAM, 16GB di spazio per l'archiviazione espandibili tramite microSD fino a 32GBuna fotocamera posteriore da 5MPx insieme ad una anteriore da 1MPx, una discreta batteria da 4800mAh e la distribuzione di Android 4.4.2 KitKat con interfaccia Emotion 2.0 ad amministrare il tutto.

Il suo arrivo in Europa è previsto per il mese di Marzo nella variante 3G che permetterà di effettuare telefonate - seguita poi da quella 4G/LTE - al prezzo di 299€.

 

Huawei mediapad8.0

FONTE - Androidworld

Ascend G6 è un particolare dispositivo di fascia media che dispone di un display LCD da 4,5" con risoluzione qHD 960x540 Pixel capace quindi di 245 PPI, caratterizzato da una fotocamera frontale da ben 5MPx che di fatto lo rende uno degli smartphone più adatti per le fotografie selfie.

Le specifiche tecniche prevedono un non meglio specificato SoC con CPU quad-core da 1,2GHz unito ad 1GB di memoria RAM, 8GB di spazio per l'archiviazione espandibili tramite microSD fino a 32GB, parco sensori/connessioni di base compreso NFC, una fotocamera posteriore Sony IMX134 da 8MPx f/2.0 con flash LED, una modesta batteria da 2000mAh e l'ormai anziana distribuzione di Android 4.3 Jelly Bean con interfaccia Emotion 2.0 ad amministrare il tutto.

Il suo arrivo in Europa è previsto per il mese di Aprile nelle varianti 3G e 4G/LTE, quest'ultima al competitivo prezzo di 249€, dal ridotto spessore rispettivamente pari a 7,5mm e 7,85mm.

huawei-ascend-g6-4g-mwc-2014

FONTE - Androidworld

Concludiamo con l'interessante Talkband X1un dispositivo ibrido tra un braccialetto ed uno smartwatch dotato di un display da 1,4″ OLED flessibile. La scocca dal notevole spessore di 14,6mm nasconde un auricolare rimovibile che permette quindi di rispondere alle telefonate.

Per permettere tutto ciò ci sarà quindi la necessità di accoppiarlo ad uno smartphone ed inoltre saranno presenti funzione tipicamente dedicate al fitness come quella conta passi, la quale è in grado di misurare la distanza percorsa e calorie bruciate, o come monitor del sonno svegliandoci quindi nel momento ideale.

A bordo vi sarà appunto un chip NFC per l’accoppiamento via bluetooth e una batteria da soli 90mAh che a detta di Huawei garantisce un’autonomia di sei giorni, ma necessita di almeno 2 ore per una ricarica completa.

Il suo arrivo in Europa è previsto per il secondo quadrimestre dell'anno al prezzo di 99€.

huawei-talkband-b1 FONTE - Androidworld

Categoria: Tablet & Smartphone
Commenti (0)   Commenta


Giorno dopo giorno, la lunga schiera di indiscrezioni - attendibili o meno - riguardanti il fantomatico successore del precedente One continua a crescere. Giusto ieri, HTC ha finalmente annunciato l'evento ufficiale della sua presentazione.

Saltando così il  MWC 2014 di Barcellona proprio come ha fatto LG con i tre dispositivi appartenenti alla nuova L III Series  ed il phablet G Pro 2, esso è in programma per il 25 del prossimo Marzo ed avrà luogo contemporaneamente nelle città di New York e Londra.

Le ultime informazioni ad esso riguardanti sono fornite nuovamente da @evleaks, la quale tramite il proprio account Twitter ne ha caricato una presunta press-shot dove viene raffigurato all'interno di un case protettivo e con l'interfaccia Sense 6 in azione.

Inoltre, la stessa ha dichiatato che il nome sarà semplicemente "The New One" e le colorazioni disponibili saranno quella oro, grigia ed argento. 

 

Per quanto riguarda il nome non ci sarebbe nulla di strano, abbiamo già visto in precedenza la Californiana Apple adottare la stessa soluzione con "il nuovo iPad". Ovviamente, come di consueto bisogna prendere il tutto con le pinze.

• Maggiori informazioni riguardo i rumour e le indiscrezioni sono disponibili sul nostro portale, a questa pagina.

 

 

  • UPDATE - Ore 18:30

@evleaks ha divulgato un altra presunta press-shot che ritrare entrambe le facce dello smartphone questa volta nella colorazione oro, nella quale si può notare come sia presente la tanto chiaccherata doppia fotocamera posteriore.

 

Categoria: Tablet & Smartphone
Commenti (0)   Commenta


Dopo aver presentato i tre nuovi modelli appartenenti alla serie POP 4G/LTE, Alcatel rafforza la sua presenza al MWC 2014 di Barcellona con due nuovi smartphone di fascia media che riprendono il design del più prestante Idol X+ presentato al CES 2014 di Las Vegas.

Idol 2 è caratterizzato da un display con pannello LCD IPS da 5" con risoluzione HD 720p (294 PPI) inserito in uno chassis spesso appena 7,3mm, mentre Idol 2 Mini utilizza sempre un pannello LCD ma da 4,5" con risoluzione qHD 960x540p (245 PPI) integrato in uno chassis spesso 8,5mm.

Il comparto multimediale comprende una fotocamera posteriore con sensore da 8MPx e flash LED per entrambi, fotocamera anteriore da 2MPx per la versione Mini e da 1,3MPx per la versione standard.

Entrambi integrano un SoC Qualcomm Snapdragon 400 con CPU quad-core da 1,2GHz ed 1GB di memoria RAM, modulo NFC e parco sensori/connessioni di base, gestiti dalla distribuzione di Android 4.3 Jelly Bean con interfaccia proprietaria (aggiornabile in seguito alla più recente 4.4 KitKat).

Idol 2 Mini sarà disponibile dalle prime settimane di Marzo al prezzo di 169€ nella variante con chassis in policarbonato e connessione di rete 3G, oppure al prezzo di 209€ nella variante S con chassis metallico con connessione ti rete 4G/LTE. Idol 2 invece sarà disponibile nei mesi tra Aprile/Maggio nelle medesime varianti del fratello minore al prezzo particolarmente competitivo di 199€ e 249€.

idol2 mini

FONTE - Engadget

POP Fit è invece un piccolo smartphone "indossabile" realizzato appositamente per gli amanti dello sport e del fitness, grazie ad una apposita cover con fascia elastica e tre tasti dedicati appositamente alla riproduzione musicale inclusa nella confezione, caratterizzato da un modesto display da 2,8" con risoluzione QVGA (320x240, 143 PPI).

La scheda tecnica prevede un non meglio specificato SoC MediaTek con CPU dual-core da 1GHz, 512MB di memoria RAM ed una batteria da appena 1000mAh. La memoria di archiviazione invece sarà incredibilmente pari a 16GB o 32GB, giusto per garantire una discreta raccolta di brani.

Il sistema operativo è basato su di una non meglio specificata distribuzione Android accompagnata da app specifiche per il fitness (RunKeeper GPS fitness tracking, DoubleTwist music player e Fleksy keyboard), mentre la confezione comprende 5 diverse back-cover colorate e cuffie JBL.

Il suo arrivo è previsto per il mese di Maggio a soli 89€.

alcatel-onetouch-pop-fit-mwc-2014

FONTE - Engadget

Categoria: Tablet & Smartphone
Commenti (2)   Commenta


Secondo quanto riporta il portale di informazione IT CNET, TSMC avrebbe avviato la produzione di massa del SoC Apple A8, con processo produttivo a 20nm SoC.

 

 

Ricordiamo che TSMC ha realizzato un nodo, il 20nm SoC, specificatamente pensato per il mondo Mobile, e questo dimostra quanto importante sia diventato tale mercato per le fonderie (con grande gaudio dei reparti GPU di AMD e nVidia). Un'altra fonderia che sta facendo la stessa mossa è GlobalFoundries, con il futuro nodo 14XM, il quale dovrebbe essere operativo versa la metà del 2015.

Tornando al SoC A8, questo dovrebbe equipaggiare l'iPhone 6 e il refresh dell'iPad Air, non il nuovo iPad: “On Sunday, Analyst Ming-Chi Kuo of KGI Securities cast doubt on Apple's ability -- or willingness -- to refresh the iPad Mini Retina in a big way in 2014. He also claimed that the rumored "iPad Pro" may be pushed into 2015”.

In ultimo, riportiamo che una nostra fonte interna ci ha confermato che attualmente TSMC avrebbe una resa vicina all'80% per il nodo 20nm SoC. Questo ottimo risultato spiegherebbe l'aggressiva roadmap di Xilinx, la quale prevede la distribuzione dei nuovi FPGA High-End Virtex UltraScale già nel secondo trimestre di quest'anno. Niente a che vedere con i ritardi di Altera con i 14nm di Intel: i primi FPGA High-End che fanno uso di tale nodo si prevedono per il 2015.

Categoria: Tablet & Smartphone
Commenti (1)   Commenta


Pagina 5 di 64

Contenuti correlati

  • Dallo stesso autore
  • Dalla stesso categoria
  • Ultime notizie

Quotazioni

Loading
Chart
o Advanced Micro Devices 3.69 ▼0.07 (-1.86%)
o Intel Corp. 27.04 ▲0.11 (0.41%)
o ARM Holdings 49.74 ▲1.89 (3.94%)
o NVIDIA Corp. 18.56 ▲0.07 (0.38%)
o Microsoft Corp. 40.01 ▼0.39 (-0.97%)
o Texas Instruments 45.83 ▲0.62 (1.37%)
o Apple Inc. 524.94 ▲5.93 (1.14%)
NYSE:AMD

Advanced Micro Devices

Company ID [NYSE:AMD] Last trade:3.69 Trade time:4:00PM EDT Value change:▼0.07 (-1.86%)
NASDAQ:INTC

Intel Corp.

Company ID [NASDAQ:INTC] Last trade:27.04 Trade time:3:59PM EDT Value change:▲0.11 (0.41%)
NASDAQ:ARMH

ARM Holdings

Company ID [NASDAQ:ARMH] Last trade:49.74 Trade time:4:00PM EDT Value change:▲1.89 (3.94%)
NASDAQ:NVDA

NVIDIA Corp.

Company ID [NASDAQ:NVDA] Last trade:18.56 Trade time:3:59PM EDT Value change:▲0.07 (0.38%)
NASDAQ:MSFT

Microsoft Corp.

Company ID [NASDAQ:MSFT] Last trade:40.01 Trade time:4:00PM EDT Value change:▼0.39 (-0.97%)
NASDAQ:TXN

Texas Instruments

Company ID [NASDAQ:TXN] Last trade:45.83 Trade time:3:59PM EDT Value change:▲0.62 (1.37%)
NASDAQ:AAPL

Apple Inc.

Company ID [NASDAQ:AAPL] Last trade:524.94 Trade time:4:00PM EDT Value change:▲5.93 (1.14%)