Skin ADV
Text Size

Prima di mostrare al pubblico di San Francisco i nuovi iPhone 6S ed iPhone 6S Plus, Apple ha presentato il nuovo iPad Pro. Si tratta del tablet del quale da tanto si parla, una chiara sfida ai Surface Pro di Microsoft, dedicato alla produttività grazie ad un nuovo display TFT retro-illuminato a LED, con diagonale da ben 12.9" e risoluzione 2732*2048 Pixel (264 PPI).

Non poteva inoltre mancare a tal proposito un pennino touch, di tipo capacitivo attivo, denominato Apple Pencil (ricaricabile tramite la porta Lightning del tablet stesso), venduto separatamente al prezzo di 99$, e la cover contenente la nuova Smart Keyboard, anch'essa venduta separatamente al prezzo di 169$.

Le dimensioni di questo nuovo iPad Pro sono pari a 305.7*220.6*6.9 mm, mentre il peso è pari a 713g nella versione solo Wi-Fi e 723g nella variante Wi-Fi+LTE; le fattezze sono quelle classiche dei precedenti modelli, l'unica reale differenza è che ad ogni angolo dello chassis è presente uno speaker (per un totale di 4, il volume viene auto-bilanciato in base all'inclinazione del dispositivo).

ipad pro family ipad pro pres

A bordo è presente - come preventivato - il SoC proprietario Apple A9X supportato dal co-processore M9 a basso consumo, del quale anche in questo caso non ne sono state divulgate le specifiche tecniche né il quantitativo di memoria RAM abbinata. Apple parla di una CPU più potente del 80% e di una iGPU più potente del 100%, naturalmente rispetto al precedente SoC A8X, ma questo potremo verificarlo come di consueto solo dopo una discreta tornata di benchmark.

Il sistema operativo rimane iOS 9, opportunamente aggiornato ed in questo caso dotato di supporto all'esecuzione di due app sullo schermo. Non mancano un sensore posteriore da 8MPx coadiuvato da flash LED (apertura focale f/2.4 ) capace di registrare video in 1080p@30FPS, uno anteriore da 1.2MPx (apertura focale f/2.2-registazione video in 720p) ed infine una batteria capace di restituire un'autonomia media di 10 ore (anche in questo caso non sono stati divulgati ulteriori dettagli).

ipad pro dimensionipad pro feature

Sono presenti, inoltre, le connessioni Wi-Fi 802.11 a/​b/​g/​n/​ac (tecnologia MIMO, 2.4GHz e 5GHz) e Bluetooth 4.2, connessione di rete 4G/LTE ed Apple SIM integrata nei dispositivi venduti in USA ed UK, compasso digitale ed A-GPS+Glonass (solo variante Wi-Fi + LTE).

iPad Pro verrà venduto dal mese di Novembre in tre diverse colorazioni (Silver, Gold, Space Gray) nelle seguenti varianti:

  • Wi-Fi con 32GB di memoria - 799$
  • Wi-Fi con 128GB di memoria - 949$
  • Wi-Fi+LTE con 128GB di memoria - 1079$

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale, a questa pagina.

Categoria: Mobile
Commenti (6)   Commenta


iPhone6s-6s plusIn occasione dell'evento dedicato, il quale ha avuto luogo in quel di San Francisco, Apple ha presentato come da copione i nuovi iPhone 6S ed iPhone 6S Plus.

Questi dispositivi integrano diverse migliorie rispetto ai precedenti iPhone 6 ed iPhone 6 Plus ma - come vuole la tipica fase "tock" di Apple - da questi ne ereditano le medesime forme ed i medesimi display da 4.7" e 5.5", ergo risulta molto difficile distinguerli per chi non conosce le piccole differenze.

In termini di misure abbiamo una larghezza ed un'altezza dello chassis praticamente identica (crescono di qualche centesimo di millimetro), mentre lo spessore aumenta; iPhone 6S è spesso 7.1mm mentre l'originale iPhone 6 misura 6.9mm, iPhone 6S Plus è spesso 7.3mm mentre l'originale iPhone 6 Plus misura 7.1.

Non sappiamo se questo è dovuto ad una maggiore capacità della batteria (come per la quantità di memoria RAM, questo dato lo scopriremo soltanto nel momento in cui qualcuno potrà testarli e smontarli di persona), oppure ad uno chassis dallo spessore maggiorato (si parla di "alluminio serie 7000") per evitare che questi subiscano eventuali piegamenti come i precedenti modelli ... chi può dimenticare il caos mediatico del "bend test"?

 

iPhone6s-6s plus dimension

A bordo di questi dispositivi non poteva certo mancare il SoC proprietario Apple A9 supportato dal co-processore M9 a basso consumo, prodotto da Samsung e TSMC, del quale tanto si è parlato ma di cui, nonostante tutto, non ne sono state divulgate le specifiche tecniche. Apple parla di una CPU più potente del 70% e di una iGPU più potente del 90%, naturalmente rispetto al precedente SoC A8, ma questo potremo verificarlo come di consueto solo dopo una discreta tornata di benchmark; il sistema operativo rimane iOS 9, opportunamente aggiornato.

Migliorano anche le fotocamere. Il sensore posteriore - coadiuvato sempre da flash LED bitonale - conta ora 12MPx (apertura focale f/2.2 ed OIS solo su iPhone 6S Plus) ed è capace finalmente di registrare video in 4K@30FPS e 1080p@60FPS, mentre quello anteriore conta 5MPx (anche in questo caso apertura focale f/2.2) ed è capace di registrare video in 720p.

       iPhone 6s rear frontiPhone 6s side

Non mancano il tanto chiaccherato display con supporto Force Touch, chiamato da Apple 3D Touch, il quale è capace di registrare i diversi livelli di pressione abilitando così diversi tipi di controllo ed interazione nelle varie app, una connessione di rete 4G/LTE ora Cat.6, sensore Touch ID di seconda generazione ed un'antenna Wi-Fi migliorata; stando ai dati dichiarati, l'autonomia dovrebbe risultare inalterata rispetto ai precedenti modelli.

iPhone 6S ed iPhone 6S Plus saranno pre-ordinabili dal prossimo 12 di Settembre in diversi paesi (Italia esclusa) ed acquistabili dal giorno 2, nelle colorazioni Silver, Gold, Space Gray, l'inedita Rose Gold, e nei tagli di memoria da 16GB, 64GB e - novità - 128GB.

Al momento non sono stati annunciati i prezzi per l'Italia ma, stando ai prezzi dichiarati per gli abbonamenti sul suolo Statunitense, porbabilmente rimarranno invariati - per le versioni da 16GB e 64GB - rispetto a quanto visto l'anno scorso con i precedenti modelli.

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale, a questa pagina.

Categoria: Mobile
Commenti (3)   Commenta


huawei-mate-s-presCome da previsioni, battendo sul tempo e "sui rumour" anche Apple, Huawei ha presentato ufficialmente il suo phablet con display di tipo Force Touch, sensibile quindi ai differenti livelli di pressione del tocco, in occasione dell'IFA 2015 di Berlino.

Mate S è difatti il primo dispositivo ad integrare tale tecnologia, la quale sarà utilizzata per diverse funzioni e comandi aggiuntivi; le possibilità sono molteplici, sopratutto se tale tecnologia verrà supportata da applicazioni di terze parti.

Force Touch a parte, questo smartphone non è altro che una versione "ingigantita" dell'Honor 7 presentato durante gli ultimi giorni di Giugno. Crescono il peso e le dimensioni complessive, pari ora a 149.8*75.3*7.2mm per 156g di peso, così come il display, in tal caso avremo un Super AMOLED da 5.5" con risoluzione 1080p (circa 400 PPI), ma il design e le forme restano invariate.

É presente infatti anche il SoC proprietario HiSilicon Kirin 935, octa-core coadiuvato da 3GB di memoria RAM LPDDR3; ricordiamo che al suo interno vi è una CPU di tipo big.LITTLE, formata da un primo modulo quad-core Cortex-A53 operante a 2.2GHz ed un secondo modulo quad-core Cortex-A53 operante a 1.5GHz, accoppiata alla discreta - seppur non proprio recente - iGPU Mali-T628 MP4.

huawei-mate-s-dimension

Huawei Mate S, clicca qui per maggiori informazioni e caratteristiche tecniche dettagliate

huawei-mate-s-color

Non mancano una fotocamera posteriore con sensore da 13MPx coadiuvata da OIS e flash LED bitonale, una fotocamera anteriore con sensore grandangolare da 8MPx coadiuvata da un flash LED di tipo soft (in modo tale da illuminare semplicemente i visi durate gli autoscatti, senza esagerare), parco sensori/connessioni completo e connessione di rete 4G/LTE, scanner d'impronte, una batteria da 2700mAh e la distribuzione Android Lollipop 5.1 con interfaccia proprietaria EMUI 3.1 ad amministrare il tutto.

Huawei Mate S sarà pre-ordinabile già da domani tramite lo store ufficiale online vMall nelle colorazioni Luxurious Gold, Titanium Grey e Mystic Champagne; i prezzo sarà pari a 649€ per la variante con 32GB di memoria interna e 699€ per quella da 64GB.

Sembra essere inoltre prevista una ulteriore versione "speciale" con 128GB di spazio per archiviazione e, sebbene non sia ancora molto chiaro, questa sembra l'unica tra le varianti dotata di display di tipo Force Touch.

Categoria: Mobile
Commenti (0)   Commenta


Uno dei più importanti difetti degli attuali dispositivi Mobile è sicuramente la non eclatante durata della batteria. Se da un lato questo problema è dovuto a tecnologie ormai con parecchi anni sulle spalle (Le batterie al litio hanno quasi 40 anni), dall'altro lato gli stessi produttori di Smartphone e Tablet ci mettono del loro per ingigantirlo, o utilizzando display sovradimensionati in quanto a caratteristiche (4K in uno smartphone?!) o inserendo SoC fin troppo potenti per scrivere qualche cavolata su Facebook.

 

 

La recente notizia di un brevetto depositato da Apple relativo ad una nuova tipologia di batteria ha quindi suscitato l'interesse di Carl8, il quale ci ha regalato questa vignetta. Sarà il solito brevetto fuffa, oppure effettivamente Apple ha qualcosa di fruibile tra le mani?

Categoria: Mobile
Commenti (14)   Commenta


Dopo aver presentato una lunga serie di prodotti (tra i quali annoveriamo smartphone, tablet ed addirittura un netbook), Archos presenta, in occasione dell'IFA 2015 di Berlino, il phablet Diamond Plus, "fratello maggiore" del recente Diamond S (sebbene differiscada quest'ultimo nelle fattezze).

Diamond Plus è un dispositivo che nelle linee ricorda gli ultimi terminali della serie One di HTC. Il peso è pari a 176g, mentre le dimensioni sono piuttosto contenute (soli 152,6*76,4*8,4 mm), nonostante sia dotato di un display con pannello LCD IPS Full Lamination da 5.5" 1080p (circa 400 PPI).

Il cuore di questo terminale è, nuovamente, il discreto SoC MediaTek MT6753, caratterizzato da una CPU octa-core Cortex-A53 operante @ 1.5GHz e dalla iGPU Mali T720-MP3, accompagnato da 2GB di memoria RAM LPDDR3 e 16GB di spazio per archiviazione, naturalmente espandibile tramite microSDXC fino a 32GB.

archos diamond plus pres

Completano la sua dotazione hardware una fotocamera posteriore da 16MPx (il massimo che questo SoC può supportare) coadiuvata da flash LED, una fotocamera anteriore da ben 8MPx, connessiore di rete 4G/LTE e supporto fisico a doppia microSIM, una batteria da 2850mAh e la distribuzione Android Lollipop 5.1 - con interfaccia stock - ad amministrare il tutto.

Anche Diamond Plus sarà disponibile dal mese di Novembre (2015) all'interessante prezzo di 279,99€, soli 30€ in più rispetto all'originale Diamond S.

archos diamond plus spec 2

Categoria: Mobile
Commenti (0)   Commenta


Delle temperature raggiunte dal SoC Qualcomm Snapdragon 810 tutto il mondo ne è a conoscenza, e di conseguenza dei problemi di thermal-throttling, ma nonostante tutto abbiamo visto di recente tale SoC sui nuovi terminali di Sony.

Perchè il colosso Giapponese avrebbe optato per questa soluzione, quando tutti i produttori del settore hanno preferito evitare il SoC di Qualcomm nonostante le varie revisioni?

La risposta è molto semplice, e ce l'aveva data tempo fa la stessa LG, quando Samsung a fine Gennaio annunciò che nei suoi prossimi dispositivi top di gamma non lo avrebbe integrato: la novità riguarda il sistema di dissipazione.

xperia-z5-snapdragon-810 heatpipe cooling pres

Certo, sui dispositivi mobili non vi dovrebbe mai essere questo problema (data la natura e la teorica propensione dei chip a non raggiungere temperature elevate), ma a quanto pare è stato necessario adattare una soluzione più comune ai classici computer.

Difatti, tutti i nuovi modelli della serie Xperia Z5 integrano un sistema formato da due mini-heatpipes - con tanto di pasta termica - che vanno a diretto contatto con lo Snapdragon 810.

Secondo alcuni, che hanno potuto provare questi dispositivi agli stand dell'IFA 2015 di Berlino attualmente in svolgimento, gli smartphone non hanno subito alcun rallentamento durante i vari test, segno che tale soluzione sembra funzionare egregiamente (nonostante molti non ne siano a conoscenza).

É per caso arrivato il momento in cui valuteremo uno smartphone anche per il suo sistema di dissipazione? Staremo a vedere...

xperia-z5-snapdragon-810 heatpipe cooling

FONTE - WCCTFTech.com / VIA - Mydrivers.com

Categoria: Mobile
Commenti (1)   Commenta


Le basse vendite generate dallo smartphone Fire, nettamente inferiori a quanto si aspettava sia la dirigenza di Amazon, sia buona parte degli analisti di mercato, hanno convinto la dirigenza dell'azienda statunitense a ridimensionare il team dietro questo prodotto, come riporta il Wall Street Journal.

 

 

Amazon, infatti, ha deciso di dedicarsi maggiormente ai propri prodotti di punta più venduti, cioè il Kindle ed i Tablet, licenziando così diverse dozzine di ingegneri facenti parte del Lab126, adibito alla progettazione dell'hardware utilizzato nei prodotti della casa, e dislocato nella Silicon Valley.

Questa mossa si è resa necessaria, secondo quanto riporta il WSJ, in quanto lo smartphone Fire, nonostante i numerosi tagli al prezzo di listino, ha continuato, e sta ancora continuando, a vendere pochissimo.

Questa mossa potrebbe mettere definitivamente la parola fine all'avventura di Amazon nel mercato degli smartphone.

Categoria: Mobile
Commenti (1)   Commenta


**UPDATE del 03/09 ore 17:10 disponibile a fondo pagina, riguardante prezzi ed ulteriori dettagli sulla fotocamera** 

Z5 Premium PresDurante l'ormai lontano mese di Aprile con la presentazione di Xperia Z4, divenuto poi Z3+ al livello internazionale, ci siamo lamentati per la mancanza di innovazione avuta da Sony nel realizzare un dispositivo top di gamma sempre fin troppo simile al precedente.

Le cose non sembrano essere cambiate di molto ma, durante la conferenza dedicata in occasione dell'IFA 2015 di Berlino - attualmente in svolgimento - il colosso Giapponese ha saputo letteralmente "stupire" per mezzo della presentazione del primo smartphone al mondo con display 4K.

Xperia Z5 Premium sfoggia difatti un display Triluminos avente diagonale da 5.5" e risoluzione 3840*2160p, raggiungendo l'incredibile valore di 806 PPI, il tutto racchiuso in uno chassis avente dimensioni pari a 154.4 x 76.0 x 7.8 mm per 180g di peso complessivo; le linee rimangono fedeli al design OmbiBalance da tutti ben conosciuto, fatta eccezione per il rinnovato tasto di accensione/sblocco ora "rettangolare", che contiene anche lo scanner d'impronte.

Non sappiamo bene a cosa possa essere utile lavere poco meno di 1000 Pixel in una superficie nell'ordine del "pollice", ma di certo può trattarsi di un traguardo di cui vantarsi dal punto di vista dell'immagine. Il compito di gestire tale mole di Pixel viene affidato al tanto chiaccherato SoC Qualcomm Snapdragon 810, accoppiato a 3GB di memoria RAM LPDDR4 (per logica, 4GB avrebbero fatto molta più figura!) e 32GB di memoria interna, espandibile tramite microSD fino a 200GB.

Il resto delle caratteristiche tecniche prevede una fotocamera posteriore con sensore Exmor RS da ben 23MPx coadiuvata da flash LED, una fotocamera anteriore con sensore da 5MPx, connettività di rete 4G LTE Cat.6, una batteria da 3430mAh e la distribuzione Android Lollipop 5.1 con interfaccia proprietaria ad amministrare il tutto.

Non sappiamo quando l'Xperia Z5 Premium verrà rilasciato sul mercato, ma possiamo iniziare ad immaginare cifre "da capogiro".

Xperia Z5premium Colour Range

 XPERIA Z5 PREMIUM, clicca qui per maggiori informazioni e specifiche tecniche.

Xperia Z5 e Z5 Compact fanno solo da "contorno" a questa presentazione, ma non possiamo dire che questi siano meno importanti (sopratutto la versione Compact, molto amata dagli utenti di tutte le età grazie alle sue dimensioni ridotte ed alle discrete performance).

Entrambi i modelli ereditano il rinnovato design, ma lo ripropongono naturalmente in formato ridotto (rispettivamente 146 x 72 x 7.3 mm per 154g di peso e 127 x 65 x 8.9 mm per 138g di peso). I due smartphone presentano, rispettivamente, un display da 5.2" 1080p (circa 423 PPI) e 4.6" 720p (circa 319 PPI).

Presente anche in questo caso il SoC Qualcomm Snapdragon 810, accompagnato da 3GB di memoria RAM su Xperia Z5 e 2GB su Z5 Compact, e l'accoppiata di fotocamere da 23MPx e 5MPx; varia la capacità della batteria in base alle dimensioni complessive (2900mAh e 2700mAh).

Anche per questi rimangono sconosciute le informazioni circa prezzi e data di commercializzazione, quindi non ci resta che attendere un comunicato ufficiale da parte di Sony.

Xperia Z5 Colour Range

 XPERIA Z5, clicca qui per maggiori informazioni e specifiche tecniche.

Xperia Z5 Compact Colour Range

 XPERIA Z5 COMPACT, clicca qui per maggiori informazioni e specifiche tecniche.

**UPDATE** Tramite il proprio sito ufficiale, visitando la pagina relativa ad ogni modello, Sony ha praticamente divulgato i prezzi dei nuovi terminali e cioè:

  • XPERIA Z5 Premium sarà disponibile dal mese di Novembre al prezzo di 799€;
  • XPERIA Z5 sarà disponibile dal mese di Ottobre al prezzo di 699€;
  • XPERIA Z5 Compact sarà disponibile dal mese di Ottobre al prezzo di 599€.

Un prezzo davvero aggressivo per il primo smartphone con display 4K (ci saremo aspettati cifre ben più alte) mentre fin troppo alto per la versione Compact; il prezzo dell'Xperia Z5 standard rientra invece "nella media" dei dispositivi top di gamma.

Una ulteriore "novità", per quanto spesso "scontata" in tale ambito, è l'effettiva capacità del sensore posteriore (modello IMX300 a quanto pare) che Sony ha integrato in questi dispositivi. In realtà il sensore Exmor RS sarebbe da 25MPx, date che le foto scattate in risoluzione 16:9 presentano una laghezza pari a 5984 Pixel mentre quelle in 4:3 presentano un'altezza pari a 4140 Pixel (il prodotto di questi due ipotetici valori massimi restituirebbe difatti uno scatto da 24.77MPx).

 

gsmarena sony z5 camera

FONTE - GSMArena.com

Categoria: Mobile
Commenti (5)   Commenta


Le Ferrovie cinesi, in collaborazione con Via Technologies e C Media, hanno realizzato un'imponente infrastruttura Wi-Fi gratuita per i passeggeri di oltre 700 treni nazionali, anche di classe, come si direbbe qui in Italia, Regionale: “Da oggi i passeggeri di oltre 700 treni possono usufruire di numerosi servizi nati dalla collaborazione di VIA e C Media: film, giochi, musica e accesso alle più popolari piattaforme social, oltre alla possibilità di ricevere in tempo reale aggiornamenti sugli orari dei treni, di ordinare cibo e bevande e di prenotare biglietti”.

 

 

Qui di seguito le principali caratteristiche di questo sistema Wi-Fi:

  • Una piattaforma cloud scalabile di servizi software sviluppata da C Media in grado di gestire l’elevata quantità di dati e risolvere i problemi di interferenza di segnale.
  • L’app gratuita "Bamboo Basket" che consente ai passeggeri di accedere in tempo reale a film, musica, libri, fumetti, giochi e numerosi altri servizi di intrattenimento on-demand, oltre a fornire servizi di viaggio come la prenotazione di biglietti. Inoltre C Media ha messo a disposizione un team dedicato che continuerà ad ottimizzare i servizi in base alle richieste di mercato e al feedback dell'utente.
  • Un sistema fanless dal design robusto sviluppato da VIA che garantisce affidabilità e alte prestazioni in ambienti operativi difficili, come le diverse esigenze di alimentazione, i repentini cambi di temperatura e le forti vibrazioni a cui il sistema è sottoposto. Il sistema sviluppato da VIA costituisce la spina dorsale della piattaforma di servizi ed è in grado di supportare fino a 120 utenti per ogni vagone.

Richard Brown, VP International Marketing di VIA Technologies, afferma a riguardo: “Siamo lieti di collaborare con C Media per lo sviluppo di questo sistema innovativo. Da oggi siamo in grado di fornire agli operatori del settore ferroviario cinese un sistema che trasformerà radicalmente l'esperienza dei passeggeri , garantendo connettività senza interruzioni per offrire un’ampia scelta di servizi”.

Non c'è che dire, i passeggeri delle Ferrovie cinesi potranno godere di servizi davvero niente male, pari se non superiori a quelli che qui in Italia troviamo solo sulle Frecce Rosse o su Italo.

Categoria: Mobile
Commenti (0)   Commenta


acer predatorL'arrivo di un tablet votato esclusivamente al gaming prodotto da Acerera stato annunciato durante la penultima settimana di Agosto da parte di Digitimes, e così è stato, anche se sfortunatamente si tratta di un dispositivo con a bordo l'OS Android Lollipop 5.1, e non Windows 10 come speravano alcuni.

Predator 8 GT-810 è un tablet dalle linee piuttosto aggressive ed in un certo senso un po' "forzate", che sfoggia uno speaker ad ogni angolo dello chassis, dando così vita al sistema Predator Quadio; purtroppo non conosciamo le dimensioni complessive del terminale ma solo il peso (350g) e lo spessore (8,7mm).

Il display utilizzato da Acer è un LCD IPS di tipo Zero Ari Gap avente diagonale da 8" e risoluzione 1200p (circa 283 PPI), dotato delle tecnologie Predator ColorBlast (per migliorare la resa cromatica del display), Predator TacSense (per migliorare il feedback tattile) e Predator Precision Plus (vengono integrati sensori tattili più piccoli in modo tale da rendere più preciso ogni tipo di input).

Il SoC integrato appartiene, come previsto, alla famiglia Intel Atom, nella fattispecie la variante X7-Z8700 coadiuvata da 2GB di memoria RAM LPDDR3; questo è dotato di una CPU quad-core operante @1.6GHz (turbo @ 2.4GHz) e della iGPU HD Graphics con 16 EU operante @200/600MHz.

Sono previste due varianti con 32GB o 64GB di memoria interna, espandibile tramite microSDXC fino a 128GB; sfortunatamente non conosciamo dettagli circa la capacità della batteria (dato fondamentale per un dispositivo realizzato per giocare), le fotocamere posteriori ed anteriori, le dimensioni complessive e molto altro.

Acer Predator 8 GT-810 sarà disponibile dal mese di Ottobre con prezzi a partire da 349€, ed a questo verrà affiancata una linea di accessori dedicati.

   Acer-Predator-8-GT-810-render-9 Acer-Predator-8-GT-810-render-5

Insieme al sopracitato tablet è stato inoltre mostrato - in maniera piuttosto veloce e sfuggevole - anche il phablet denominato Predator 6, appartenente anch'esso all'omonima linea di prodotti gaming.

Di questo dispositivo si conosce ben poco, oltre alle fattezze simili al tablet Prepator 8 (compresi i quattro speaker presenti agli angoli dello chassis); sappiamo soltanto dirvi che al suo interno si cela il potente SoC MediaTek Helio X20 (clicca qui per maggiori informazioni) coadiuvato da 4GB di memoria RAM.

Non ci resta che attendere ulteriori notizie a riguardo, possibilmente tramite un dettagliato comunicato stampa ufficiale.

FONTE - Androidworld.it 1, 2

Categoria: Mobile
Commenti (5)   Commenta


Evan Blass, meglio conosciuto un tempo come @Evleaks, ha deciso di mostrare al pubblico - motivato da una sorta di "nostalgia" degli anni passati - i prossimi dispositivi che Microsoft svelerà in occasione dell'evento dedicato ad essi, insieme ai nuovi tablet Surface Pro 4 ed alla Band 2, e che avrà luogo durante il mese di Ottobre.

Fanno così la propria comparsa i nuovi Lumia 950 e 950 XL, nome in codice Talkman e Cityman, rispettivamente lo smartphone con display da 5.2" ed il phablet con display da 5.7" di fascia alta appartenenti alla nuova serie *5* (a quanto pare la serie *4* viene superata per i nuovi top di gamma); Il design che caratterizza entrambi ricorda molto da vicino un misto tra la precedente serie *3* ed i nuovi dispositivi a marchio Microsoft.

Entrambi sembrano condividere le medesime specifiche hardware, fatta eccezzione per il SoC (Qualcomm Snapdragon 808 per il Lumia 950 e Snapdragon 810 per il Lumia 950 XL) e per la batteria (3000mAh contro 3300mAh), stando alle caratteristiche tecniche dichiarate dalla fonte.

Purtroppo, al momento non sono disponibili né ulteriori informazioni né, sopratutto, alcuna conferma, quindi non ci resta che aspettare un altro mesetto per vedere se questo è quel che realmente Microsoft ha in serbo per noi.

950 talkman 950 xl cityman

Lumia 950 (Talkman), le presunte specifiche tecniche:

  • Display - 5.2" OLED WQHD (1440x2560)
  • SoC - Qualcomm Snapdragon 808
  • RAM - 3GB LPDDR3
  • Archiviazione - 32GB espandibile tramite microSD
  • Fotocamera Posteriore - 20MPx PureView con triplo flash LED
  • Fotocamera Frontale - 5MPx Wide-angle
  • Batteria - 3000 mAh removibile
  • Altro - Iris scanner (infrared) per Windows Hello, ricarica wireless Qi tramite flip cover ed USB Type-C

Lumia 950XL (Cityman)le presunte specifiche tecniche:

  • Display - 5.7" OLED WQHD (1440x2560)
  • SoC - Qualcomm Snapdragon 810
  • RAM - 3GB LPDDR3
  • Archiviazione - 32GB espandibile tramite microSD
  • Fotocamera Posteriore - 20MPx PureView con triplo flash LED
  • Fotocamera Frontale - 5MPx Wide-angle
  • Batteria - 3300 mAh removibile
  • Altro - Iris scanner (infrared) per Windows Hello, ricarica wireless Qi tramite flip cover, tasti laterali in alluminio, anello da 1mm in argento all'interno del blocco fotocamera ed USB Type-C

FONTE - The Verge 1, 2 - VIA @Evleaks

Categoria: Mobile
Commenti (0)   Commenta


Pagina 8 di 92

 
 

Friend links

Quotazioni

Loading
Chart
o Advanced Micro Devices 3.55 ▼0.06 (-1.66%)
o Intel Corp. 30.28 ▼0.83 (-2.67%)
o ARM Holdings 41.19 ▼0.12 (-0.29%)
o NVIDIA Corp. 35.53 ▼0.67 (-1.85%)
o Microsoft Corp. 49.87 ▼0.03 (-0.06%)
o Texas Instruments 57.04 ▼1.65 (-2.81%)
o Apple Inc. 93.74 ▼1.09 (-1.15%)
NYSE:AMD

Advanced Micro Devices

Company ID [NYSE:AMD] Last trade:3.55 Trade time:4:00PM EDT Value change:▼0.06 (-1.66%)
NASDAQ:INTC

Intel Corp.

Company ID [NASDAQ:INTC] Last trade:30.28 Trade time:4:00PM EDT Value change:▼0.83 (-2.67%)
NASDAQ:ARMH

ARM Holdings

Company ID [NASDAQ:ARMH] Last trade:41.19 Trade time:4:00PM EDT Value change:▼0.12 (-0.29%)
NASDAQ:NVDA

NVIDIA Corp.

Company ID [NASDAQ:NVDA] Last trade:35.53 Trade time:4:00PM EDT Value change:▼0.67 (-1.85%)
NASDAQ:MSFT

Microsoft Corp.

Company ID [NASDAQ:MSFT] Last trade:49.87 Trade time:4:00PM EDT Value change:▼0.03 (-0.06%)
NASDAQ:TXN

Texas Instruments

Company ID [NASDAQ:TXN] Last trade:57.04 Trade time:4:00PM EDT Value change:▼1.65 (-2.81%)
NASDAQ:AAPL

Apple Inc.

Company ID [NASDAQ:AAPL] Last trade:93.74 Trade time:4:00PM EDT Value change:▼1.09 (-1.15%)

Newsletter



Ricevi HTML?

Ultime dal forum