Polemiche riguardo la recensione di LinusTechTips delle CPU Coffee Lake - Bits and Chips Skin ADV
Text Size

 

Non si spengono le polemiche riguardo il noto youtuber Linus Sebastian, reo di aver pubblicato sul proprio canale YouTube, LinusTechTips, una recensione delle CPU Coffee Lake che si è rivelata abbastanza approssimativa.

Non è certo una novità che molti youtuber, italiani ed esteri, e che trattano di tecnologia informatica, siano decisamente deficitari riguardo gli argomenti di cui stanno parlando, ma uno scivolone del genere da parte dello youtuber più famoso del Web, chiamato addirittura da AMD per presentare ufficialmente le CPU Ryzen ThreadRipper, era difficile immaginarselo.

Partiamo dal principio. A Linus è stata fornita una piattaforma completa per recensire le CPU Coffee Lake, comprensiva di scheda madre, e questi si è limitato ad effettuare i benchmark senza analizzare le impostazioni disponibili nel BIOS (Prassi che invece dovrebbe essere la norma. Noi di BitsAndchips, quando recensiamo una CPU, controlliamo sempre se le funzioni pubblicizzate sono attive o meno, e soprattutto se funzionano. Ad esempio, l'efficienza del Turbo Boost 3.0 con la CPU i7-6950X o le differenze che può apportare l’aggiornamento del BIOS con le CPU Ryzen).

Linus ha così recensito la CPU Core i7-8700K con l’opzione MCE abilitata di default. La CPU in questione, invece di avere la massima frequenza turbo (4.7GHz) disponibile su un solo core, l’ha avuto disponibile su ben 4 core. Questo, oltre a migliorare notevolmente le prestazioni (Cinebench15 ha avuto un boost di oltre 100 punti), aumenta anche i consumi, che vanno a sforare il TDP dichiarato (Ne avevamo parlato qui).

In molti hanno fatto notare la cosa, ma Linus ha risposto, con una certa arroganza, che lui sceglie solo i componenti migliori (Una scheda madre Asus, in questo caso), e che se gli altri recensori non utilizzano lo stesso brand di schede madri non è colpa sua (Qui il link al video).

Non deve quindi sorprendere che sia partita una shitstorm di una certa rilevanza nei suoi confronti. In molti, inoltre, gli hanno fatto notare che:

  • i recensori seri dotati di schede madri Asus, hanno effettuato i test con MCE attivo e disabilitato (Es. Overclock3d.net);
  • questa funzione è disponibile anche con schede di altre marche, ad esempio le Gigabyte.

Insomma, Intel ha fatto leva sull’ingenuità (E la scarsa conoscenza degli argomenti trattati?) di Linus quando ha spedito il materiale da recensire, certo che lo youtuber non ci avrebbe fatto caso. Questa volta il reparto marketing Intel ha davvero fatto una gran mossa, per due ragioni:

  • agli occhi del grande pubblico la colpa è di Linus, e non di Intel, se i test sono stati effettuati con l’MCE attivo. E' lui il recensore e viene pagato – tramite gli introiti pubblicitari dei fan – per essere professionale;
  • LinusTechTips è il canale YouTube dedicato ai PC da gioco più visto al mondo, e la recensione di Linus potrebbe aver convinto migliaia di spettatori a comprare una CPU Coffee Lake.

 


Pubblicato in: NewsHardware
Tags: asus , coffee lake , intel , linustechtips , youtube

OkNotizie
Gian Maria Forni
Autore: Gian Maria Forni
Esperto in:
Esperto di mercati e CPU
Sebbene sia laureato in Lettere e Filosofia, indirizzo Storia Contemporanea, e scriva per quotidiani e riviste di tale settore, ha sempre avuto la passione per l'informatica ed ha collaborato quale moderatore in importanti forum del settore
Notizie postate da Gian Maria ForniArticoli postati da Gian Maria Forni
2643
news
171
articoli
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 
 

BitsAndChips Official Channel