Skin ADV
Text Size

HIS ha presentato la Radeon IceQ R9 290X Hybrid, modello custom basato su GPU Hawaii XT caratterizzato dall'utilizzo del sistema di raffreddamento Accelero Hybrid di Arctic Cooling.

 

HIS-IceQ-Hybrid-2

Questa soluzione è in grado di dissipare fino a 500W grazie ad un radiatore esterno con ventola 120mm che lavora insieme al blocco wb/pompa installato direttamente sulla GPU. Lo smaltimento del calore dei chip VRAM e della sezione VRM è affidato ad una seconda ventola integrata nella copertura in plastica che sovrasta il PCB e che soffia aria fresca direttamente sul face-plate in metallo.

HIS-IceQ-Hybrid-1

Il produttore di Hong Kong ha overcloccato di fabbrica la GPU a 1100 MHz (contro i 1000MHz di default), mentre i 4GB di memoria video GDDR5 (con bus a 512Bit) continuano a viaggiare alla frequanza stock di 1250 MHz (5000 MHz effettivi).

Il prezzo dalla HIS Radeon IceQ R9 290X Hybrid è di 599 Euro.

Categoria: Hardware
Commenti (1)   Commenta


EXPReview ci informa che AMD ha mostrato, con una presentazione avvenuta in Cina, due nuove CPU dotate di moltiplicatore sbloccato e dedicate all'utenza Enthusiast. Si tratta del FX-8300, per Socket AM3+, e dell'Athlon II X4 860K, per Socket FM2+.

 

 

L'uscita del FX in parte era prevista, ma le sorprese non dovrebbero essere finite, ed AMD potrebbe presentare nelle prossime settimane altri processori per Socket AM3+ con cui sostituire l'FX-9370 e FX-9590.

Per quanto riguarda l'Athlon II X4 860K, si tratta di una versione delle APU “Kaveri” con la iGPU disabilitata tramite Laser Cut, e che dovrebbe rinverdire i fasti dell'Athlon II X4 750K, un vero e proprio gioiellino per il rapporto prezzo/prestazioni (qui la nostra recensione).

 

Processore FX-8300 Athlon II X4 860K
Architettura Piledriver Steamroller
Moduli/Core 4/8 2/4
Frequenza (Turbo) 3,2 GHz (3,5 GHz) 3,7 GHz (?)
TDP 95W 95W
Socket AM3+ FM2+

 

Ancora non si conoscono prezzi e disponibilità, ma AMD non dovrebbe tardare molto a comunicarle.

Categoria: Hardware
Commenti (8)   Commenta


La diffusione delle porte HDMI e DP (Display Port) sulle schede video discrete ha creato dei "problemi di alloggiamento, schermatura e supporto" rispetto alle tradizionali uscite video DVI e VGA.

L'assenza dei doppi distanziali esagonali filettati internamente ed esternamente (maschio-femmina), per intenderci quelli dove vanno avvitate le viti a testa zigrinata dei connettori DVI o VGA provenienti dal display, ha minato la stabilità delle nuove connessioni e ha costretto i produttori a creare dei sostegni appositi, diversi tra scheda e scheda e poco efficienti.

Nvidia ha brevettato una nuova staffa con un sistema "universale" che oltre a semplificare l'installazione e a rendere più solida l'intera struttura, riduce i costi d'implementazione e soprattutto facilita le schermature (EMC) e la messa a terra (GND) delle nuove porte HDMI/DP.

nv fig2

Vediamo nel dettaglio in cosa consiste il nuovo brevetto:

The body (210) is provided with a conductive component (230), which may be formed with the body (210) integrally or separately. The conductive component (230) is electrically connected with the housing of the interface adapter in the installed state that the bracket 200 is installed to the add-in card. At least a portion of the body (210) is made of a conductive material (such as a metal material), such that the conductive component (230) can be electrically connected with the chassis of the computer via the body (210) when the add-in card with the bracket (200) installed thereon is installed to the computer. In this embodiment, the interface adapter is grounded through the bracket (200) and the chassis.

nv fig

Preferably, a flexible conductive enhancing element (320) is disposed between the conductive component (230) and the housing of the interface adapter (310). The conductive enhancing element (320) may be a conductive gasket or a conductive fabric, etc. When the conductive component (230) and/or the interface adapter (310) abut against the flexible conductive enhancing element (320), the contacting area between them may be magnified. In this way, a super low impedance path is formed between the conductive component (230) and the interface adapter (310), and thus the Electro Magnetic Compatibility (EMC) is improved.

E ancora:

The bracket of the add-in card of the computer provided by the disclosure enables the housing of the interface adapter to be grounded, and thus the structure of the interface adapter is simplified and the manufacturing cost of the interface adapter is reduced. Moreover, in the installing process, the electrical connection between the conductive component and the interface adapter may be achieved just by contacting the conductive component with the housing of the interface adapter directly or through other conductive means. Consequently, it has the advantages, such as the convenience of installation and the stability of connection, etc.

Probabilmente vedremo quest'implementazione sin dalla prossima generazione di schede video

Categoria: Hardware
Commenti (3)   Commenta


La casa taiwanese, con un comunicato ufficiale, ci informa che sono finalmente disponibili i primi Kit di memorie DRAM DDR4, per il momento solo di fascia Value, dedicati alla piattaforma Socket 2011-3 e ai processori Haswell-E. I kit sono disponibili nei formati 2x4GB e 2x8GB, a prezzi suggeriti molto concorrenziali: 69.90 euro per il primo, 139.90 euro per il secondo.

 

 

Qui la pagina alle DDR4 sul sito A-DATA, mentre qui di seguito il comunicato ufficiale nella propria interezza.

 

ADATA presenta memorie DDR4 2133 di tipo U-DIMM
DDR4: ecco il nuovo nome per l’upgrade del proprio sistema.


Taipei, Taiwan – 31 Luglio, 2014 – ADATA® Technology, produttore leader nella costruzione di moduli memoria DRAM e in prodotti basati su tecnologia NAND Flash, annuncia quest’oggi le nuove memorie DDR4 2133 Unbuffered DIMM, compatibili con la più recente piattaforma Intel® Haswell-E posizionata nel segmento top di gamma del mercato. Grazie ai benefici della memoria DDR4 e alla produzione di qualità di ADATA, le memorie DDR4 2133 U-DIMM rappresentano una eccellente soluzione di upgrade del sistema per gli utenti PC enthusiast.

Elevata velocità di trasferimento dei dati, grande efficienza energetica
Con velocità di trasferimento dei dati sino a 2.133 MHz e bandwidth che raggiunge i 17GB/s, le memorie Premier DDR4 2133 Unbuffered DIMM assicurano una superiore efficienza nel trasferimento dei dati rispetto alle precedenti generazioni di memorie DRAM. Nel confronto con i moduli DDR3 le memorie DDR4 sono capaci di superiori frequenze di clock e consumi più ridotti. Con una tensione di alimentazione di soli 1.2V le nuove memorie DDR4 Unbuffered DIMM permettono di ottenere un contenimento dei consumi del 20%, a maggior tutela dell’ambiente. In un sistema PC desktop questa caratteristica porta a inferiori costi di gestione e prestazioni velocistiche più elevate.

Massima qualità e garanzia a vita
Tutti i moduli memoria ADATA sono costruiti e testati seguendo un rigoroso processo di controllo qualità, grazie al quale è assicurato un funzionamento sempre stabile. Oltre a questo i moduli ADATA sono offerti con garanzia a vita, così da assicurare funzionamento stabile unito ad eccellente supporto al cliente.

Disponibilità
Le memorie DDR4 2133 U-DIMM sono disponibili presso rivenditori selezionati e distributori al prezzo medio retail suggerito di € 69.90 per 8GB e € 139.90 per 16GB.

Categoria: Hardware
Commenti (3)   Commenta


Thermaltake ha presentato il kit a liquido AiO (All-in-One) Water 3.0 in versione Ultimate, destinato a raffreddare le CPU di fascia alta di AMD e Intel.

Parliamo di una soluzione munita di radiatore slim (27mm di spessore) tri-ventola (3x120mm) abbinata ad un blocco pompa/wb ad alte prestazioni disegnato e assemblato da Asetek. Il waterblock ha la base in rame con struttura interna a microfin, mentre la pompa da 12v risulta una delle più silenziose della sua categoria (esclusa la fase di startup). Thermaltake ha personalizzato il kit dello specialista danese inserendo tre ventole da 120mm della serie Silent (20dBA) con regolazione PWM.

tt water3 0 1

Al blocco pompa/wb è abbinata il classico anello esterno con agganci a baionetta destinato alla ritenzione sul socket della scheda madre tramite staffa in acciaio. Il kit Tt Water 3.0 Ultimate è compatibile con i socket LGA 2011; LGA 1366; LGA 1150/1155/1156; Core i7/Core i5/Corei3 d'intel e FM2 / FM1; AM3+ / AM3; AM2+ / AM2 di AMD.

Il prezzo ufficiale non è stato ancora comunicato ma il produttore taiwanese sembra intenzionato a piazzarlo sul nostro mercato ad una cifra compresa tra i 130 ed i 150 Euro.

tt water3 0

Di seguito la video-guida all'installazione. 

 

Categoria: Hardware
Commenti (2)   Commenta


AMD estende la propria gamma di proposte APU per sistemi desktop basate su architettura Kaveri ufficializzando tre nuovi modelli della famiglia A. Queste APU condividono la tecnologia produttiva a 28 nanometri, continuano a sfruttare una CPU "Steramroller" abbinata ad una iGPU "GCN 1.1" e sono utilizzabili sulle schede madri con socket FM2+.

apu kaveri 99

Queste le versioni di APU Kaveri che debuttano oggi:

  • A10-7800: architettura CPU Quad-Core (2M/4C, 2 Moduli / 4 Cluster) e GPU integrata Radeon R7 con 8 CU (512 SPs); TDP configurabile e moltiplicatore di frequenza bloccato.
  • A8-7600: architettura CPU Quad-Core (2M/4C) e GPU integrata Radeon R7 con 6 CU (384 SPs); TDP configurabile e moltiplicatore di frequenza bloccato.
  • A6-7400K: architettura CPU Dual-Core (1M/2C) e GPU integrata Radeon R5 con 4 CU (256 SPs); TDP configurabile e moltiplicatore di frequenza sbloccato.

Nella tabella seguente troviamo tutte le caratteristiche a confronto (il listini per il mercato italiano non è ancora disponibile).

1

La caratteristica principale di questi modelli è il TDP configurabile, ottimizzato da AMD per funzionare a 45W ma può essere impostato a 65W a seconda delle esigenze dell'utente. Comunque stando ai test effettuati dalla casa di Sunnyvale la differenza prestazionale tra la configurazione a 64W e quella a 45W è minima grazie all'ottimo lavoro fatto sulla gestione della frequenza e del risparmio energetico.

2

Per promuovere quest'aggiornamento AMD si è concentrata molto sul parco software, raggiungendo interessanti risultati grazie alla collaborazione diretta con i produttori ISV e con l'estensioni delle funzioni HSA.

Continuiamo a trovare il supporto alle API Mantle e alla tecnologia TrueAudio...

6 7 

...e la possibilità di utilizzare la potenza dell'APU per i calcoli della fisica nei giochi in abbinamento ad una scheda video discreta.

8

Categoria: Hardware
Commenti (12)   Commenta


Sul sito di AsRock, nella pagina relativa alle APU supportate di alcune schede madri FM2+ (qui la FM2A88X Extreme6+), sono comparse tre nuove APU “Kaveri”, che vengono classificate come “Pro”.

 

 

Si tratta dei modelli A10 Pro (AD780BYBI44JA), A8 Pro (AD760BYBI44JA) e A6 Pro (AD740BYBI23JA), dedicate agli OEM. Sono tre APU da 65W, caratterizzate dalla medesima quantità di Cache L2 delle APU A10-7850K e A8-7700K.

 

 

Questa notizia, quindi, sembrerebbe supportare quanto ci ha comunicato una nostra fonte, e cioè che “Kaveri” potrebbe equipaggiare la piattaforma FM2+ per tutto il 2015: la line-up è in fase di ampliamento.

Categoria: Hardware
Commenti (14)   Commenta


Secondo la medesima fonte che ci ha informato degli ultimi piani di AMD su Carrizo, veniamo a sapere che Toronto, versione Server del medesimo SoC, avrà abilitati sia l'IMC DDR3 sia l'IMC DDR4. Carrizo, in teoria, potrebbe quindi gestire anche le DDR4, ma si è scelto di abbandonare questa soluzione, disabilitanto l'IMC dedicato alle DDR4, così da contenerne anche i consumi (attraverso un Laser Cut).

 

 

Questa decisione è stata presa da AMD per una serie di motivi:

  • eccessivo costo delle DDR4 per il mercato Consumer, ma non per quello Server;
  • maggiore densità dei moduli DDR4 rispetto ai moduli DDR3;
  • minori consumi con le DDR4;
  • possibilità di futuri upgrade (le DDR4 nel 2016 dovrebbero costare meno delle DDR3).

 

 

Questa informazione, in conclusione, mette in chiaro come le voci che vogliono Toronto in grado di gestire le DDR4 siano fondate al 100%, ed al contempo continua a tenere in vita la possibilità di vedere utilizzata la Stacked DRAM per le versioni Notebook di Carrizo.

Categoria: Hardware
Commenti (2)   Commenta


Secondo quanto ci ha confermato la medesima fonte che ci informò in anteprima della morte del Socket AM3+, della mancanza dell'IMC GDDR5 in Kaveri e della presentazione della nuova architettura x86 di AMD, AMD punterà sul Socket Fm2+ fino al 2016.

 

 

Questo significa che vedremo un nuovo Socket solo con i processori della famiglia SkyBridge, ma non solo. Questo significa che le APU Desktop di AMD dovranno fare affidamento, fino a tale data, sulle sole DDR3. Niente DDR4, come invece si era ventilato, con l'introduzione del Socket FM3. Queste sono le notizie certe. Proseguiamo con i rumors.

Carrizo potrebbe non venire commercializzato per il mercato Desktop, lasciando a Kaveri il compito di traghettare AMD in tale mercato fino al 2016. Una situazione già vista, come molti di voi ben sanno, con Vishera ed il Socket AM3+.

Carrizo, quindi, potrebbe venire commercializzato solo su Socket FP4 BGA per i mercati Mobile (Notebook ed Ultrathin) e Server, in effetti gli unici che possono aiutare AMD nel risollevare un po' i conti in rosso. Un Carrizo dedicato al solo settore Mobile, in particolare, permetterebbe alla casa di Sunnyvale di realizzare un Die più piccolo, ed al contempo di poterlo vendere conseguendo utili più elevati se le prestazioni saranno all'altezza (anche grazie alla possibile implementazione delle Stacked DRAM).

Categoria: Hardware
Commenti (18)   Commenta


Asus aggiorna la gamma dei monitor da gaming, realizzati dal reparto ROG (Republic of Gamers), presentando il modello Swift PG278Q.

 image005

Si tratta di un display pensato per i videogiocatori dai palati più esigenti, il primo che supporta una risoluzione WQHD (Wide Quad-High definition, ovvero 2560x1440 pixel) in abbinamento alla tecnologia G-Sync. Questa tecnologia è di proprietà nVidia, può essere utilizzata solo in abbinamento alle schede GeForce basate su GPU Kepler e Maxwell, ed è stata pensata per eliminare i problema di stuttering, tearing e lag nei videogiochi. Ricordiamo che l'analoga risposta di AMD a tali problemi si chiama Freesync ed arriverà all'inizio del prossimo anno, ma sfrutterà uno standard aperto a tutti i produttori.

Il pannello del Swift PG278Q, pilotato dal famigerato modulo aggiuntivo G-Sync, ha una diagonale da 27 pollici e supporta un refresh a 144 Hz con tempo di risposta di 1 ms.

ASUS ROG Swift PG278Q

Display

27-inch (68.5cm) widescreen with 16:9 aspect ratio

Resolution

2D mode: 2560 x 1440 (up to 144 Hz)

3D mode: 2560 x 1440 (up to 120 Hz)

2D/3D surround: 7680 x 1440 (2D up to 144 Hz / 3D up to 120 Hz)

Pixel pitch

0.233mm / 109 PPI

Colors (max)

16.7M

Viewing angles

170-degree (H) / 160-degree (V)

Contrast Ratio

100,000,000:1 ASUS Smart Contrast Ratio

Brightness (max)

350cd/m²

Response time

1ms (GTG)

ASUS-exclusive technologies

ASUS GamePlus Technology (Crosshair / Timer)

ASUS Refresh Rate Turbo Key (60 Hz /120 Hz/ 144Hz Overclocking)

ASUS 5-way OSD Navigation Joystick

NVIDIA® technologies

NVIDIA® G-SYNC™ Technology

NVIDIA® 3D Vision™ Ready

NVIDIA® Ultra Low Motion Blur Technology

Input/output

1 x DisplayPort 1.2

2 x USB 3.0 (Upstream x 1, Downstream x 2)

Stand

Tilt: +20°~-5°, Swivel: ±60°, Pivot: 90° clockwise

Height adjustment: 0~120mm

VESA wall mount: 100 x 100mm

Size

619.7 x 362.96 x 65.98mm

 

Il monitor ASUS ROG Swift PG278Q è disponibile al prezzo di Euro 799 IVA inclusa.

*Cernusco sul Navigio, 30 luglio 2014 —* Per soddisfare i requisiti grafici dei giochi più frenetici, ASUS ROG (Republic of Gamers) ha annunciato oggi il monitor gaming Swift PG278Q, un display WQHD da 27 pollici con velocità di refresh a 144 Hz e tempo di risposta di 1 millisecondo. Il monitor ha una serie di caratteristiche dedicate ai gamer volte a migliorare l'esperienza di gioco, come la tecnologia NVIDIA® G-SYNC™ che garantisce la riproduzione fluida e omogenea delle immagini e un design straordinariamente elegante ed ergonomico.

Progettato in modo specifico per i gamer più appassionati, il monitor ROG Swift PG278Q adotta un panello WQHD 2560 x 1440 da 27 pollici con densità di pixel di 109 PPI (Pixel Per Inch). L’adozione di un pannello WQHD offre una risoluzione 720p quattro volte superiore per la riproduzione di immagini estremamente nitide e offre uno spazio di lavoro sullo schermo maggiore del 77% rispetto ai display 1080p con dimensioni similari.

Ideale per i giochi dalle azioni più veloci e concitate, visualizza le immagini con una grande fluidità grazie alla velocità di refresh a 144 Hz e al tempo di risposta di 1 ms. L’utente ha la possibilità di scegliere le velocità di refresh che preferisce, mentre l’esclusivo tasto Turbo permette di passare con un singolo click tra le modalità di visualizzazione a 60 Hz, 120 Hz o 144 Hz.

Il monitor PG278Q integra la tecnologia NVIDIA G-SYNC per riprodurre le immagini nel modo più fluido e rapido che si possa immaginare. La tecnologia G-SYNC sincronizza la velocità di refresh del display con la GPU nei PC che dispongono di una scheda NVIDIA® GeForce®® GTX™, eliminando ogni effetto di tearing sullo schermo e minimizzando il movimento a scatti e i ritardi nell’input.

ROG Swift PG278Q dispone dell’esclusivo hotkey GamePlus di ASUS con funzioni di timer e sovrapposizione di un mirino a croce. Questa funzionalità permette all’utente di scegliere tra quattro diversi mirini a croce per meglio adattarsi a ogni ambiente di gaming, mentre il timer sullo schermo consente di tenere traccia dei tempo trascorso o rimanente nell’azione del gioco. L’intuitivo joystick di navigazione a 5 direzioni permette di accedere in modo semplice e rapido alle impostazioni dell’OSD e consente all’utente di cambiare i parametri di visualizzazione con un singolo movimento del dito. Il monitor PG278Q è stato progettato per le lunghe maratone di gioco e adotta una bocchetta di aerazione intelligente che contribuisce a dissipare il calore garantendo il raffreddamento ottimale anche dopo molte ore di utilizzo.

ROG Swift PG278Q include una porta DisplayPort 1.2 per l’output WQHD nativo e due porte USB 3.0 che offrono una comoda connettività passante.

Sotto l’aspetto estetico, ROG Swift PG278Q è caratterizzato dalla presenza di linee nette e precise a esemplificare robustezza e affidabilità. La base, caratterizzata da un design particolarmente complesso e intrigante, viene illuminata dalla speciale funzionalità LED Light-in-Motion.

PG278Q ha un profilo particolarmente snello con una cornice estremamente sottile da 6 mm, che lo rende ideale nelle configurazioni multi-display. Il piedestallo è stato progettato per offrire la massima ergonomia con possibilità di inclinazione, rotazione e regolazione dell'altezza che garantiscono sempre la posizione di visualizzazione ideale nelle lunghe maratone di gioco. L’apposita funzionalità di gestione dei cavi nella parte posteriore del monitor permette di mantenere un ambiente di gioco molto ordinato, senza cavi ingarbugliati.

Categoria: Hardware
Commenti (2)   Commenta


La prossima architettura x86 di VIA, di cui abbiamo dato notizia qui, non punterà tanto alle pure prestazioni velocistiche, quanto ad un'eccellente polivalenza. Centaur Technology e Via Technology sembrerebbe si siano date quale obiettivo quello di realizzare una CPU in grado di operare in più ambiti, così da alleggerire il lavoro dei propri partner, soprattutto in ambito Embedded e dello sviluppo software.

 

 

Il 7 luglio, sul profilo Twitter di VIA, è comparso il seguente post: "The engineers are working very hard (and very smart) on the new nano, we are looking forward seeing it too!". Gli ingegneri di VIA hanno lavorato, così è scritto, in maniera molto furba/intelligente.

 

Cosa significa questo? Nel "lontano" 2012 VIA ha depositato due brevetti che sono passati abbastanza in sordina, l'US 20120260067 (Microprocessor that performs x86 isa and arm isa machine language program instructions by hardware translation into microinstructions executed by common execution pipeline) e l'US 20120260065 (Multi-core microprocessor that performs x86 isa and arm isa machine language program instructions by hardware translation into microinstructions executed by common execution pipeline).
Se leggiamo i brevetti, veniamo a scoprire che il futuro processore x86 di VIA, conosciuto al momento come Isaiah II, potrebbe funzionare sia con codice x86 sia con codice ARM: "A microprocessor includes a plurality of processing cores each including a hardware instruction translator that translates instructions of x86 instruction set architecture (ISA) machine language programs and Advanced RISC Machines (ARM) ISA machine language programs into microinstructions defined by a microinstruction set of the microprocessor. The microinstructions are encoded in a distinct manner from the manner in which the instructions of the x86 and ARM instruction sets are defined. Each core includes an execution pipeline that executes the microinstructions to generate results defined by the x86 ISA and ARM ISA instructions. Each core uses and associated indicator to determine whether it will boot as an x86 ISA core or an ARM ISA core when reset. The indicators are configurable to indicate that at least one of the cores will boot as an x86 ISA core and at least one other of the cores will boot as an ARM ISA core".

Perché VIA dovrebbe realizzare un processore del genere? Perché con una sola macchina, e quindi un solo acquisto, sviluppatori, sistemi Embedded e clienti Industriali possono avere la massima flessibilità di utilizzo. Basterebbe solo aggiornare il software, senza cambiare l'hardware, con un notevole risparmio di denaro. Sempre nei brevetti si legge: "However, as the performance of ARM cores increases and the power consumption and cost of certain models of x86 processors decreases, the line between the different markets is evidently fading, and the two architectures are beginning to compete head-to-head, for example in mobile computing markets such as smart cellular phones, and it is likely they will begin to compete more frequently in the laptop, desktop and server markets. This situation may leave computing device manufacturers and consumers in a dilemma over which of the two architectures will predominate and, more specifically, for which of the two architectures software developers will develop more software. [...] For another example, a given user may have a crucial application that only runs on the x86 architecture so he purchases an x86 architecture system, but a version of the application is subsequently developed for the ARM architecture that is superior to the x86 version (or vice versa) and therefore the user would like to switch. Unfortunately, he has already made the investment in the architecture that he does not prefer".

Che VIA possa tornare in grande stile nel mercato delle CPU x86? Se davvero Isaiah II implementasse questa feature diverrebbe un must buy non solo per le aziende, ma anche per l'utenza consumer.

Categoria: Hardware
Commenti (5)   Commenta


Sottocategorie

Pagina 1 di 164

Contenuti correlati

  • Dallo stesso autore
  • Dalla stesso categoria
  • Ultime notizie

Ultime dal forum



Disponibili i primi kit DDR4 di A-DATA per la piattaforma Haswell-E (3)
01/08/2014 23:36, Sasha

I7-4790k (12)
01/08/2014 22:14, monti001

Buongiorno e buonasera (4185)
01/08/2014 20:20, FedeGata

AMD presenta due nuove CPU, l'FX-8300 e l'Athlon II X4 860K (8)
01/08/2014 17:59, Il nabbo di turno

HIS propone una R9 290X con raffreddamento Accelero Hybrid (1)
01/08/2014 10:22, Fottemberg

Applied Micro vede aumentare gli ordini per i SoC X-Gene (0)
01/08/2014 07:52, Fottemberg

Da AMD nuove APU desktop della serie 'Kaveri' (12)
01/08/2014 07:52, Fottemberg

Quotazioni

Loading
Chart
o Advanced Micro Devices 3.97 ▲0.06 (1.53%)
o Intel Corp. 33.74 ▼0.15 (-0.43%)
o ARM Holdings 43.04 ▲0.28 (0.65%)
o NVIDIA Corp. 17.69 ▲0.19 (1.09%)
o Microsoft Corp. 42.86 ▼0.30 (-0.70%)
o Texas Instruments 46.24 ▼0.01 (-0.02%)
o Apple Inc. 96.13 ▲0.53 (0.55%)
NYSE:AMD

Advanced Micro Devices

Company ID [NYSE:AMD] Last trade:3.97 Trade time:4:01PM EDT Value change:▲0.06 (1.53%)
NASDAQ:INTC

Intel Corp.

Company ID [NASDAQ:INTC] Last trade:33.74 Trade time:4:00PM EDT Value change:▼0.15 (-0.43%)
NASDAQ:ARMH

ARM Holdings

Company ID [NASDAQ:ARMH] Last trade:43.04 Trade time:4:00PM EDT Value change:▲0.28 (0.65%)
NASDAQ:NVDA

NVIDIA Corp.

Company ID [NASDAQ:NVDA] Last trade:17.69 Trade time:4:00PM EDT Value change:▲0.19 (1.09%)
NASDAQ:MSFT

Microsoft Corp.

Company ID [NASDAQ:MSFT] Last trade:42.86 Trade time:4:00PM EDT Value change:▼0.30 (-0.70%)
NASDAQ:TXN

Texas Instruments

Company ID [NASDAQ:TXN] Last trade:46.24 Trade time:3:59PM EDT Value change:▼0.01 (-0.02%)
NASDAQ:AAPL

Apple Inc.

Company ID [NASDAQ:AAPL] Last trade:96.13 Trade time:4:00PM EDT Value change:▲0.53 (0.55%)

Newsletter



Ricevi HTML?