Skin ADV
Text Size

HARMAN, specialista delle soluzioni audio e dell'infotainment, annuncia in occasione dell'IFA che la linea di altoparlanti wireless JBL Authentics Wireless Home Audio Series è ora compatibile con Spotify Connect. Spotify Connect, sviluppato dal popolare servizio di musica digitale, permetterà agli utenti di passare senza interruzioni dall'ascolto di Spotify che stanno effettuando su altri dispositivi al proprio sistema HARMAN connesso via Wi-Fi.

Annunciati al CES 2014 e primi a supportare la tecnologia Clari-Fi di HARMAN, i sistemi audio JBL Authentics L16 e L8 rappresentano le soluzioni ideali per l'utilizzo con qualsiasi sorgente audio - dalla radio via satellite e su Internet ai file MP3. Ora, grazie a Spotify Connect, i possessori dei prodotti JBL Authentic avranno modo di accedere direttamente a milioni di canzoni, con la possibilità di gestirle via smartphone o altri dispositivi mobili, con un ridotto consumo della batteria e una serie di miglioramenti oltre a nuove capacità multi-tasking come la possibilità di inviare messaggi, giocare e guardare video senza la necessità di interrompere l'ascolto o temere riduzioni nella qualità dell'audio.

Le unità JBL Authentics già disponibili sul mercato riceveranno a breve un aggiornamento software che permetterà loro di supportare Spotify Connect, una funzionalità che sarà invece standard su tutti i nuovi modelli distribuiti a partire da questo momento. In più, gli altoparlanti JBL Authentics Series supportano AirPlay, DLNA e Bluetooth per effettuare con semplicità lo streaming da qualsiasi dispositivo wireless.

Michael Mauser, President, HARMAN Lifestyle Division ha dichiarato:

Siamo orgogliosi di poter rafforzare la nostra partnership con Spotify portando le caratteristiche di Spotify Connect all'interno dei nostri sistemi premium per l'home entertainmentCon un'esperienza di oltre 60 anni nel settore audio ma con un occhio rivolto al futuro, comprendiamo che gli appassionati di musica vogliono accedere con facilità alla migliore qualità audio. Portare il servizio di streaming premium di Spotify all'interno dell'ecosistema audio di HARMAN significa mettere a disposizione degli utenti un maggior numero di opzioni per connettersi e personalizzare le proprie esperienze d'ascolto".

Pascal de Mul, Global Head of Hardware Partnerships, Spotify ha aggiunto:

Il nostro impegno è quello di rendere l'accesso alla musica semplice e divertente, con ogni dispositivo e in ogni ambiente, è per questo motivo che siamo felici di poter collaborare con Harman. Grazie all'integrazione di Spotify Connect negli altoparlanti JBL Authentics, gli utenti possono ora portare facilmente il catalogo di Spotify, composto da milioni di canzoni, all'interno del loro sistema di home entertainment per disporre dell'esperienza d'ascolto definitiva, gestita senza difficoltà direttamente dall'applicazione di Spotify.

logo harman

Categoria: Hardware
Commenti (0)   Commenta


Son passati anni ormai dalla presentazione del DS112J, finora il NAS ad un bay più economico offerto da Synology ed oggi, finalmente, sviste grammaticali a parte, l'azienda ha tolto i veli ed ha svelato le caratteristiche del suo successore, il DS115J.

DS115JCome intuibile dal nome, parliamo ancora di un NAS a singolo bay, con design immutato rispetto al predecessore; quel che cambia però, è la dotazione hardware interna. Si passa infatti dal vecchio SoC Marvell Kirkwood funzionante a 1,0 GHz al SoC Marvell Armada 370 (praticamente, attualmente lo standard in questa fascia di prezzo) funzionante a 800 MHz. Migliora anche la sezione RAM, passando da 128 MB di DDR2 ai 256 MB di RAM DDR3 ma rimane immutata invece la connettività, con la presenza di due USB 2.0 e una singola porta Ethernet Gigabit. Peccato per l'assenza di porte USB 3.0; nel 2014, questa è ormai una grave mancanza, anche in prodotti di fascia bassa.

In ogni caso, se la diminuzione di frequenza non rappresenta un problema dal punto di vista delle prestazioni, ora decisamente aumentate grazie anche al supporto in HW ai calcoli in virgola mobile, utili in applicazioni multimediali, il cambio di SoC ha portato anche svantaggi, seppur molto marginali. Diminuiscono infatti i consumi in ibernazione, che passano da 4,4W del DS112J a 3,85W del nuovo DS115J ma aumentano leggermente il consumo durante il funzionamento e la rumorosità dichiarata ora rispettivamente pari a 12,6W e 18,1 dB(A) rispetto ai passati 12,1W e 17,1 dB(A).

Disponibile fin da subito, il prezzo per questo nuovo prodotto è pari a 89,90€, cifra molto minore rispetto a quella stabilita per il lancio del Synology DS112J.

Categoria: Hardware
Commenti (0)   Commenta


Come previsto, una settimana dopo la presentazione all'AMD30Live, la casa di Sunnyvale rende ufficialmente disponibili sul mercato le tre nuove soluzioni della famiglia FX, CPU per sistemi desktop da abbinare alle schede madri socket AM3+. Si tratta dei processori FX-8370, FX-8370E e FX-8320E, tutti dotati di architettura a 8 core (4 moduli Piledriver).

AMD FX logo

Mentre l' FX-8370 si avvale di un leggero incremento di clock nel turbo mode (+100MHz ), con specifiche di consumo invariate rispetto all'FX-8350, i modelli FX-8370E e FX-8320E si caratterizzano per il TDP ridotto a 95W (contro i 125W delle restanti soluzioni) grazie ad una diminuzione della frequenza di base.

Di seguito la tabella con il posizionamento delle nuove CPU (da segnalare anche la riduzione del prezzo del modello di punta, l'FX-9590).

new fx amd

AMD annuncia l'introduzione di nuove CPU FX ottimizzate in termini di velocità e potenza, progettate per spingersi oltre i limiti del valore e dell'efficienza nei computer desktop ad alte prestazioni. La nuova CPU AMD FX-8370, con un TDP di 125W, e i processori AMD FX-8370E e FX-8320E, dotati di un TDP di 95W, integrano 8 core CPU nativi per offrire la migliore produttività all'interno di ogni fascia di prezzo.

Progettati per l'utenza enthusiast, i processori AMD FX offrono ai videogiocatori, insieme alle schede grafiche della famiglia AMD Radeon(tm) R9, la possibilità di sfruttare tecnologie rivoluzionarie come AMD Mantle2, AMD Eyefinity3 e AMD TrueAudio4. Le CPU AMD FX-9590 e FX-9370 sono ora disponibili come Processor-in-a-Box, e offerte insieme a soluzioni di raffreddamento closed loop. Il kit composto dalla CPU FX-9590 e dal sistema di raffreddamento è quindi disponibile presso i principali rivenditori in Nord America, Asia ed Europa un prezzo indicativo di 329 euro per il mercato italiano, mentre l'FX-9370 è in vendita al prezzo indicativo di 309 euro.

La consolidata piattaforma AM3+ permette ai videogiocatori possono sfruttare i vantaggi di una piattaforma compatibile che supporta sia i processori AM3 che gli AM3+. In più, grazie al supporto alla tecnologia AMD CrossFire per un massimo di quattro schede grafiche AMD Radeon e il supporto dell'AMD Memory Profile (AMP) fino a 32GB di memoria DDR3-1866 Radeon R7 Performance Series, la nuova lineup di processori FX di AMD spicca all'interno di un ecosistema caratterizzato da prestazioni eccezionali a fronte di un prezzo contenuto.

Categoria: Hardware
Commenti (1)   Commenta


Matrox, azienda canadese un tempo nota anche nel mercato consumer ma che da oltre 10 anni ha scelto di operare solo nel mercato profesionale - in particolare nel settore multi-monitor entherprise - ha annunciato che non costruirà più GPU proprietarie ma si affiderà ai chip grafici di AMD.

Il comunicato stampa ufficiale, disponibile a questo indirizzo, parla di un primo prodotto basato su GPU con architettura GCN a 28nm, con 1.5 Miliardi di transistor integrati, bus a 128-bit e supporto DX11.2, OGL 4.4 e OCL 1.3. Caratteristiche che lasciano pensare all'utilizzo della GPU Capo Verde (probabilmente Matrox sfrutterà il layout della FirePro W600).

Interessante notare che Matrox non personalizzerà i driver AMD ma utilizzerà quelli base della casa di Sunnyvale abbinati al proprio pacchetto software PowerDesk.

amd matrox

Matt Skynner, corporate vice president e general manager della Graphics Business Unit di AMD, ha dichiarato:

AMD is excited to work with Matrox to deliver compelling industry leading GPUs for their professional users. AMD delivers solutions, backed by rock solid drivers, that allow users to realize the full potential of their workstations and produce outstanding results backed by high quality hardware and software application support.

David Chiappini, vice president of research and development di Matrox Graphics, ha aggiunto:

The AMD Graphics Core Next (GCN) GPU we selected for our new product line allows Matrox to continue designing and manufacturing professional, reliable video cards. Matrox add-in boards strike the perfect balance between video output density, performance and power consumption. Our enterprise and industrial customers will continue to benefit from Matrox multi-display board designs, easy-to-use PowerDesk software, direct customer support and long product life cycles.

Categoria: Hardware
Commenti (13)   Commenta


Prendere due GPU Bonaire, fondetele in un unico die e otterrete Tonga. La casa di Sunnyvale non ha fatto altro che raddoppiare tutte le unita funzionali presenti nel chip grafico che equipaggia le schede video HD 7790 / R7 260X per creare la nuova Radeon R9 285.

radeon-r9-285

Ma quali sono le differenze tra Tonga e l'attuale GPU Tahiti? Tonga vanta un'efficienza superiore a Tahiti e puo contare su un maggiore parallelismo nei calcoli geometrici (tessellation compresa) grazie ai quattro shader engine. Inoltre supporta la tecnologia TrueAudio, il crossfire via XDMA, è pienamente compatibile con la tecnologia FreeSync e si avvale di una nuova revisione dell'architettura di base GCN. Di contro l'ampiazza del bus della memoria video cala da 384-bit a 256-bit.

tonga 2

La disponibilità delle schede Radeon R9 285 è prevista a partire da oggi con prezzi che sul mercato italiano variano ai 239 e i 259 euro, a seconda delle varie proposte dei partner AIB.

285 2

SUNNYVALE, California - 2 settembre 2014 - AMD< (NYSE: AMD) presenta oggi la scheda grafica AMD Radeon(tm) R9 285, la più recente GPU per desktop appartenente alla premiata famiglia AMD Radeon R9 Series. Radeon R9 285 offre, a un pubblico ancora più ampio, le eccellenti caratteristiche della AMD Radeon(tm) R9 290, come ad esempio il supporto a Project FreeSync e alla tecnologia AMD TrueAudio. AMD Radeon R9 285 è stata progettata per far funzionare al massimo livello di dettaglio, a risoluzione di 1080p e oltre, anche i videogiochi più impegnativi da un punto di vista grafico.

AMD ha svelato per la prima volta la nuova AMD Radeon R9 285 nel corso dell'evento 30 Years of Graphics & Gaming, tenutosi lo scorso 23 agosto. La scheda sfrutta le più recenti innovazioni offerte dall'architettura Graphics Core Next (GCN, come il supporto alle prossime DirectX 12 e alle rivoluzionarie API Mantle di AMD. La nuova arrivata della famiglia Radeon è caratterizzata da una velocità di clock di 918MHz e da 2GB di memoria con frame buffer a 5.5 Gbps. La nuova GPU Radeon assicura prestazioni di calcolo fino a 3,29 teraFLOPS che le permettono di offrire un livello di dettaglio grafico a risoluzione 1080p in grado di surclassare qualsiasi concorrente della stessa categoria. Le versioni overcloccate e customizzate dei partner AiB di AMD sono disponibili a partire da oggi.

Tra le altre caratteristiche offerte da AMD Radeon R9 285 troviamo:

      • 1.792 stream processor
      • frequenza di clock fino a 918 MHz
      • 2GB di memoria GDDR5
      • velocità della memoria fino a 5,5 Gbps
      • capacità di calcolo pari a 3.29 TFLOPS in precisione singola
      • supporto alle API DirectX® 12, OpenGL 4.3 e Mantle
      • supporto alla tecnologia AMD Eyefinity
      • supporto a Project FreeSync
      • supporto alla tecnologia AMD TrueAudio

Le nuove schede grafiche AMD Radeon R9 285 sono disponibili a partire da oggi a un prezzo indicativo per il mercato italiano compreso tra i 239 e i 259 euro, a seconda del brand di riferimento.

Categoria: Hardware
Commenti (10)   Commenta


Lian-li ha appena annunciato il nuovo case PC-V1000L Special Edition. Si tratta di una soluzione full-tower realizzata in alluminio spazzolato, che supporta schede madri anche dal formato E-ATX e che offre un ricco comparto storage grazie a ben 9 bay removibili per HDD/SSD, con l'aggiunta di ulteriori tre slot (due da 2.5-pollici ed uno da 3.5-pollici) nascosti nel pannello posteriore della mainboard.

v1kl-008

Il sistema di raffreddamento e di ricircolo dell'aria è affidato a tre ventole da 120mm sull'anteriore (con frame removibile), mentre in basso trovano spazio altre due ventole da 120mm (o in alternativa un radiatore da 240mm). Una soluzione simile la troviamo sul pannello superiore, ma in questo caso le ventole possono essere da 140mm (o in alternativa un radiatore bi-ventola). Sul retro è montata una ventola da 120mm e sopra a questa ci sono i due buchi passatubi per l'impianto a liquido.

case spec lianli

Per facilitare lo spostamento del case, Lian-li ha posizionato quattro rotelle con meccanismo di scorrimento per quelle posteriori. Ovviamente nel comparto I/O non mancano le porte USB 3.0 ed i classici jack audio.

Il PC-V1000L Special Edition è disponibile in tre versioni: silver, black e black con finestra trasparente, con prezzi in dollari USA che variano da 345$ a 349$.

Categoria: Hardware
Commenti (0)   Commenta


asus oc socket icon 2Si chiama Asus O.C. Socket il socket che il colosso taiwanese ha scelto di utilizzare sulle proprie schede madri X99 di punta per i processori Haswell-E al posto del socket LGA 2011-3 proposto da Intel.

Parliamo di una soluzione custom, perfettamente compatibile con il package inferiore HSW-E, che non utilizza più 2011 pin ma si avvale di pin supplementari (il numero complessivo dei pin sale a ben 2071). Gli ingegneri Asus hanno studiato questa soluzione per arginare i problemi del FIVR (Fully Integrated Voltage Regulator), iniziale vanto tecnologico d'Intel che però alla fine è rivelato una catastrofe per gli appassionati di overclock (tanto da spingere il chip-maker americano ad un ripensamento per le future CPU basate su architettura Skylake).

Il nuovo design proposto da Asus serve ad intercettare i segnali che vanno al controller di tensione on-die, bypassando i relativi pin di contatto, per dare il controllo al VRM esterno della scheda madre (tramite i pin aggiuntivi).

asus oc socket 2

(a sinistra l'Asus O.C Socket e a destra l'LGA 2011-3, fonte ComputerBase)

In questo modo il potenziale in overclock dei processori Haswell-E sale enormemente, grazie ad una tensione più stabile e senza limiti, ma non è tutto: l' Asus O.C. Socket offre anche un miglior controllo sui canali delle memorie DDR4 (permettendo di raggiungere frequenze di clock più alte).

asus oc socket

A quanto pare oltre ad Asus anche altri produttori di schede madri stanno studiando soluzioni "alternative" al socket LGA 2011-3.

Categoria: Hardware
Commenti (29)   Commenta


La scheda madre della categoria ROG (Republic of Gamers) che Asus ha sviluppato per i processori Intel Core i7 serie 5000 basati su architettura HSW-E, in abbinamento al chipset X99, si chiama Rampage V Extreme ed arriverà sul mercato a fine settembre al prezzo di 479 Euro.

Rampage-V-Extreme 2D

Si tratta di una soluzione per la fascia enthusiast del mercato e per gli appassionati di overclocking estremo, caratterizzata da un nuovo approccio per quanto riguarda la gestione dell'alimentazione, un sistema di raffreddamento più efficiente e da sofisticate funzionalità audio.

Asus ha inserito una sezione di alimentazione a 8+2+2 fasi (8 per la CPU, 2 per primo canale 4CH e 2 per il secondo) basate su un nuovo controller DIGI + con MOSFET PowIRstage e Choke MicroFine. Il numero delle fasi può sembrare basso rispetto alle precedenti generazioni di MoBo Rampage, ma si tratta di fasi di nuova concezione. L'utilizzo dei Choke MicroFine abbinamento ai condensatori 10K Black Metallic permette di pompare fino a 60A su ogni singola fase! Inoltre, come sottolineato in precedenza, l'integrazione della tecnologia FIVR ha costretto il produttore taiwanese ha cambiare strategia e a sviluppare il particolare socket denominato "OC Socket".

La Ramapge V può contare su un nuovo sistema di raffreddamento della sezione VRM appartenente alla serie DirectCU, sulla tecnologia X-Socket II per il montaggio di dissipatori aftermarket e sui nuovi pulsanti Safe Boot e ReTry.

La scheda si avvale di un parco connettività davvero completo e spinto, con due porte SATA Express da 10 Gbit/s, slot PCI Express 3.0 x4 M.2 integrato da 32 Gbit/s e Wi-Fi 802.11ac con tre antenne in ricezione e tre in trasmissione (3x3). Il comparto audio è affidato al chip dedicato SupremeFX 2014, con PCB isolato e condensatori ELNA.

RDS On Sense

 1

2

3

4

 

MicroFine Alloy Chokes

5

6

7

8

9

10

DirectCU VRM Heatsink

11

12

X-Socket II

13

Safe Boot

14

ReTry

15

M.2 – 32Gbit/s PCIE Gen3 x4

16

SATA Express – Two 10Gbit/s ports

17

SupremeFX 2014 Sound

 18

Per aiutare gli overclocker Asus ha anche pubblicato una guida all'overclock della scheda madre Rampage V Extreme (il file .pdf è scaricabile a questo indirizzo) e messo a disposizione il download dell'ultima revisione del BIOS insieme a tutte le utility software necessarie.

 

BIOS

Software tool section

Categoria: Hardware
Commenti (1)   Commenta


nv logo mNVIDIA ha annunciato il GAME24, un evento/livestream internazionale di 24 ore per celebrare il mondo del PC gaming ed i suoi veri protagonisti: i videogiocatori. Il via è previsto per il 18 settembre con un live event a Los Angeles, mentre la chiusura avverrà il 19 settembre a Shanghai (nel mezzo si passerà per l'Europa: in particolare a Londra).

La casa di Santa Clara non ha fornito molti dettagli - è la prima volta che organizza un evento del genere - ma conoscendola prevediamo una massiccia presenza di tecnologie Hardware e Software proprietarie, con qualche sorpresa. Probabilmente assisteremo ad un'ulteriore dimostrazione della tecnologia GameWorks e alla presentazione dei primi monitor 4K con modulo GSYNK. Sicuramente non mancherà il dispositivo Shield Tablet ed un ricco parco di schede video GeForce. Inoltre questa potrebbe essere l'occasione per vedere all'opera le prime GPU high-end appartenenti alla generazione Maxwell 2.0 (GM204), che stando alle ultime indiscrezioni dovrebbero equipaggiare le soluzioni chiamate GTX 980 e 970.

Il livestream sarà disponibile su game24.nvidia.com, mentre qui potete consultare gli orari internazionali e registrarvi per partecipare di persona all'evento.

nvidia game24

Categoria: Hardware
Commenti (0)   Commenta


Contrariamente a quello che si pensa, le CPU non smettono di essere prodotte ed utilizzate quando diventano obsolete nel mercato Consumer o Enterprise. Esistono, infatti, diversi mercati dove conta molto di più l'affidabilità delle prestazioni e dove, soprattutto, i software vengono ad hoc, senza l'aggiunta di tanti fronzoli inutili che ne appesantiscono solo l'esecuzione. Due di questi mercati sono quello Militare e quello Industriale. Un esempio di CPU utilizzata ancora oggi in ambito Industriale, nonostante l'età, è il MediaGX della defunta Cyrix, di cui abbiamo avuto modo di parlare qui.

 

 

Comunque, continuando il discorso, soprattutto il mercato Militare, considerate le condizione estreme in cui si trovano ad operare i materiali, necessita di strumenti informatici granitici, in grado di sopportare le più gravose situazioni: gelo, calore estremo, sbalzi di corrente enormi, campi magnetici, e via di questo passo. I moderni circuiti integrati, prodotti con processi produttivi sempre più avanzati, e quindi sempre più sensibili a queste condizioni avverse, sono a rischio rottura a causa delle minime variazioni ambientali.

Per questo motivo, e2v e Freescale hanno deciso di utilizzare qualche decina di migliaio di wafer di Motorola 68020, al fine di realizzare CPU in un nuovo package da vendere per il rimpiazzo di quelli divenute inutilizzabili: “68020 was a popular device for aerospace and defence electronics, and was discontinued by Freescale in November 2010. Following that, e2v and Freescale announced up to 15 years support for it through e2v’s ‘Semiconductor Lifecycle Management’ (SLiM) programme. It is now available in a 132pin ceramic quadpack (CERQUAD), pin-to-pin compatible with the original Freescale plastic quad flat package (PQFP)”.

A nota informativa, ricordiamo che il Motorola 68020 viene utilizzato nei sistemi di controllo del Tomahawk Cruise Missile, per il controllo di alcune funzioni dei Radar dell'Eurofighter Typhoon e del Boeing 777, e in molti altri mezzi meno famosi, ma altrettanto avveniristici.

Categoria: Hardware
Commenti (7)   Commenta


Imagination Technologies, attraverso la sussidiaria MIPS, lancia il guanto di sfida ad ARM e al Raspberry Pi, presentando la propria piattaforma di sviluppo a basso costo, la Creator CI20.

 

 

La scheda è equipaggiata con il SoC Ingenic JZ4780, un dual core a 1,2 Ghz basato su architettura MIPS32, dotato di una cache L1 pari a 32KB + 32KB per core, e una cache L2 512KB condivisa. La iGPU integrata è la PowerVR SGX540, in grado di gestire via hardware video in formato MPEG-4, H.264, VP8, MPEG-2, RV9 e con risoluzione 1080p. Il SoC è inoltre dotato di SIMD e di una FPU per i calcoli in virgola mobile. Sempre On-Die troviamo le connettività Wi-Fi 802.11 b/g/n e Bluetooth 4.0. In ultimo, il SoC gestisce due porte USB 2.0 e una porta HDMI, una porta Ethernet 10/100 ed integra l'unità Ensigma Series 4.

 

 

Completano la dotazione 1GB di DDR3 e una NAND Flash eMMC da 8GB per lo storage, espandibile attraverso una porta per le SD Card.

Imagination ha reso disponibile una distribuzione ottimizzata per il  Creator CI20, basata su Debian 7. Va notato come tutte le distribuzioni ottimizzate per queste schede (HummingBoard, VIA VAB, Raspberry Pi, ecc) siano basate su Debian, segno della sua bontà.

Il prezzo dovrebbe assestarsi attorno ai 50 dollari.

Categoria: Hardware
Commenti (5)   Commenta


Pagina 2 di 167

Contenuti correlati

  • Dallo stesso autore
  • Dalla stesso categoria
  • Ultime notizie

Ultime dal forum



Intel utilizzerà un doppio IMC DDR3/DDR4 per Skylake? (6)
14/09/2014 23:51, Sasha

[Official Topic] AMD Radeon Rx-200 "Volcanic Islands" (603)
14/09/2014 23:42, Sasha

Thread delle Offerte Online (293)
14/09/2014 21:10, Alessio89

Monitor IPS 120hz (1)
14/09/2014 20:54, Alessio89

Buongiorno e buonasera (4224)
14/09/2014 20:47, Alessio89

notebook per foto-editing, chiarimenti e idee (30)
14/09/2014 14:21, par

[Rumour] Cherry Trail slitta di 3 mesi, alla prima metà del (3)
13/09/2014 19:43, Fottemberg

Quotazioni

Loading
Chart
o Advanced Micro Devices 3.96 ▼0.12 (-2.94%)
o Intel Corp. 34.62 ▼0.40 (-1.14%)
o ARM Holdings 46.24 ▼0.32 (-0.69%)
o NVIDIA Corp. 19.12 ▼0.29 (-1.49%)
o Microsoft Corp. 46.70 ▼0.31 (-0.65%)
o Texas Instruments 47.83 ▼0.32 (-0.66%)
o Apple Inc. 101.66 ▲0.23 (0.23%)
NYSE:AMD

Advanced Micro Devices

Company ID [NYSE:AMD] Last trade:3.96 Trade time:4:00PM EDT Value change:▼0.12 (-2.94%)
NASDAQ:INTC

Intel Corp.

Company ID [NASDAQ:INTC] Last trade:34.62 Trade time:4:00PM EDT Value change:▼0.40 (-1.14%)
NASDAQ:ARMH

ARM Holdings

Company ID [NASDAQ:ARMH] Last trade:46.24 Trade time:4:00PM EDT Value change:▼0.32 (-0.69%)
NASDAQ:NVDA

NVIDIA Corp.

Company ID [NASDAQ:NVDA] Last trade:19.12 Trade time:4:00PM EDT Value change:▼0.29 (-1.49%)
NASDAQ:MSFT

Microsoft Corp.

Company ID [NASDAQ:MSFT] Last trade:46.70 Trade time:4:00PM EDT Value change:▼0.31 (-0.65%)
NASDAQ:TXN

Texas Instruments

Company ID [NASDAQ:TXN] Last trade:47.83 Trade time:4:00PM EDT Value change:▼0.32 (-0.66%)
NASDAQ:AAPL

Apple Inc.

Company ID [NASDAQ:AAPL] Last trade:101.66 Trade time:4:00PM EDT Value change:▲0.23 (0.23%)

Newsletter



Ricevi HTML?