Skin ADV

Dopo quasi un anno dall'ultimo incontro, torniamo a chiaccherare con il sempre disponibile Tamás Miklós, Lead Developer presso FinalWire, questa volta però concentrandoci sulle funzionalità avanzate, e dedicate al settore professionale, della conosciutissima suite AIDA64.

 

 

Con la recente apertura della sezione Enterprise/Business, abbiamo deciso di dare più spazio non solo agli argomenti tanto cari agli utenti enthusiast, ma a quelle tematiche che potrebbero potenzialmente interessare l'utenza professionale, e che sfortunatamente vengono spesso messe da parte dai portali IT in lingua italiana più in vista. 

Oggi, quindi, dopo l'intervista riguardo OCZ Storage Solutions, parleremo della già citata suite AIDA64, ma da un'angolazione diversa dal solito, ripercorrendone la storia e cercandone di comprendere l'evoluzione. Non parleremo dell'AIDA64 amata dagli overclocker e dagli utenti enthusiast, e neppure di quell'AIDA64 tanto cara all'utenza casalinga che vuole conoscere i componenti hardware installati per poter cercare i driver adatti alle proprie periferiche o per sapere se la propria CPU ha intenzione di esplodere per via della pasta siliconica ormai secca. Parleremo, invece, dell'AIDA64 utilizzata nelle grandi aziende e nelle pubbliche amministrazioni per gestire decine, centinaia o anche migliaia di PC, e che semplifica enormemente la vita tanto ai Tecnici IT quanto ai più smaliziati Amministratori di Sistema.

 

 

Come ci spiegherà più approfonditamente Tamás durante l'intervista, sebbene AIDA32 (l'avo di AIDA64) sia nata come suite dedicata all'utenza casalinga, questa si è poi evoluta sotto la spinta di diverse richieste, fino a divenire, con tutta probabilità, la suite professionale di diagnostica più completa oggi disponibile per i sistemi operativi Windows.

Senza volervi rovinare la sorpresa della lettura, vorrei soffermarmi un attimo su un particolare che ho trovato assai interessante. Tamás afferma che le compagnie che utilizzano AIDA64 evitano il più possibile i servizi di storage cloud, anche solo per stockarvi i dati relativi all'inventario della componentistica hardware dei propri PC. Dati che la maggior parte delle persone troverebbero di scarsissimo interesse. Questo, però, ci dimostra come l'utenza consumer e domestica, la quale non si fa problemi a mettere su Internet le foto dei propri bambini, le informazioni relative alla propria vita privata e molto altro, sia ormai completamente fuori controllo, e fuori dalla realtà. E ci conferma, ancora una volta, come il dare in mano strumenti tanto semplici e allo stesso tempo potenti, senza una Cultura adeguata, sia un pericolo da non sottovalutare. Allo stesso modo, ci mostra come l'attuale moda del Cloud Computing in generale sia di difficile comprensione, soprattutto dal punto di vista della sicurezza, nonostante oggi sia molto pubblicizzato, in abbinamento a diversi altri servizi, quali ad esempio quello della Firma Grafometrica. Confidereste di più in un server online o in uno schedario all'interno di un edificio per depositare i vostri contratti più importanti (bancari, mutui, prestiti, ecc)? Secondo l'ordinamento giudiziario attuale, un ladro rischia molto meno nel rubare dati informatici attraverso la rete che non attraverso un furto con scasso con annessa intrusione in una proprietà privata. 

Questa intervista, sebbene tecnica, e sebbene sia legata al mondo professionale, sarà utile e si rivelerà interessante anche ai semplici appassionati di informatica, grazie ai numerosi spunti di riflessione che vi si potranno trovare. Al pari di tutte le interviste che abbiamo pubblicato, e che pubblicheremo in questa sezione. Buona lettura.

Delicious
Submit to Digg
StumbleUpon
Gian Maria Forni
Autore: Gian Maria Forni
Esperto in:
Esperto di mercati e CPU
Sebbene sia laureato in Lettere e Filosofia, indirizzo Storia Contemporanea, e scriva per quotidiani e riviste di tale settore, ha sempre avuto la passione per l'informatica ed ha collaborato quale moderatore in importanti forum del settore
Notizie postate da Gian Maria ForniArticoli postati da Gian Maria Forni
2770
news
191
articoli
    

carLtoon

BitsAndChips Official Channel

Ultime dal forum



Qualche appassionato di laser qui ? (SERIO, non cafone) (20 messaggi)
Ultimo messaggio di: ragen-fio (20/06/2018 13:14)

PSANHost.exe high CPU usage - NOT solved (3 messaggi)
Ultimo messaggio di: Sasha (20/06/2018 13:14)

Che state ascoltando in questo momento? (27 messaggi)
Ultimo messaggio di: MjK (19/06/2018 21:31)

Windows Defender è abbastanza protezione per Windows 10? (7 messaggi)
Ultimo messaggio di: Alessio89 (19/06/2018 13:56)

[Guida] all'overclock di AMD Ryzen (90 messaggi)
Ultimo messaggio di: Sasha (18/06/2018 15:48)

[Official Topic] AMD "Zen" (1602 messaggi)
Ultimo messaggio di: Lordpkappa (18/06/2018 09:16)

[Waiting for] AMD GPU Polaris & Vega (ex-Arctic Islands) (2144 messaggi)
Ultimo messaggio di: Lordpkappa (18/06/2018 08:57)

I giochi del momento! (488 messaggi)
Ultimo messaggio di: Masciale (16/06/2018 16:55)

Il meglio dal forum



[Guida] all'overclock di AMD Ryzen.
Il thread per spiegare ai novizi come overclockare le CPU Ryzen, per raccogliere pareri e per scambiarci suggerimenti.

[Official Topic] AMD APU Kabini, Temash, Kaveri e... Carrizo.
Discutiamo le ultime novità sulle APU AMD basate su microarchitettura Bulldozer e Jaguar.

[Waiting for] AMD GPU Polaris & Vega (ex-Arctic Islands).
Discutiamo le ultime novità sulle GPU Polaris di AMD, senza dimenticarci di Vega!

[Official Topic] Nvidia Pascal GPU.
Discutiamo le ultime novità sulle GPU Pascal di NVIDIA e su quanto ci aspetta in futuro!

[Official Topic] AMD "Zen".
Discutiamo le ultime novità sulla microarchitettura x86 Zen di AMD e le CPU/APU in arrivo.

Creative Sound Blaster e Windows 10/8.1/8/7/Vista.
Dedicato a tutti i possessori delle schede audio di Creative Labs!

B&C e la questone "degli articoli prezzolati".
Perché B&C è un portale diverso?