Skin ADV

Con le dimissioni, avvenute cinque mesi fa, di Steve Ballmer e l'assurgere a ruolo di CEO di Satya Nadella, ieri, in Microsoft si prospettano notevoli cambiamenti, soprattutto perché vi è da considerare che sono due persone che provengono da esperienze di studio e lavorative molto diverse.

 

 

Ballmer fu assunto da Gates, nel 1980, quale Business Manager, così da migliorare le vendite e la penetrazione nel mercato dei prodotti dell'ancora giovane Microsoft Corporation. Prima di diventare CEO della società, nel 2000, Ballmer ha ricoperto altri diversi ruoli all'interno della società, nelle divisioni che si occupano delle acquisizioni, dello sviluppo dei sistemi operativi e della vendita e supporto dei prodotti. In linea generale, comunque, non ha mai contribuito direttamente allo sviluppo dei prodotti, quanto piuttosto ne ha delineato le linee di sviluppo, non essendo un programmatore o un ingegnere.

Con Nadella si vuole tornare alle origini, in quanto come Gates è un conoscitore diretto del mondo della programmazione e dell'informatica in senso lato. Al contrario di Ballmer, laureato in Bachelor of Arts, indirizzo Matematica ed Economia, Nadella si è laureato presso la Manipal Institute of Technology in Ingegneria Elettronica e Comunicazioni, ha conseguito un master all'Università di Wisconsin–Milwaukee in Computer Science ed un Master in Business Amministration presso l'Università di Chicago. Entrato in Microsoft nel 1992, Nadella è stato a capo di diversi importanti dipartimenti, tra cui quello di R&D della divisione Online Services Division, e a capo della divisioni Business Division e Server and Tools Business. Nadella è il dirigente Microsoft che negli ultimi anni ha spinto di più per potenziare la divisione Enterprise e Cloud della società, riportando diversi successi (ad esempio tra il 2011 e il 2013 gli utili della divisione Cloud sono saliti da 16.6 mld di dollari a 20.3 mld).

Non deve sorprendere, a questo punto, il perché la Board of Directors abbia scelto Nadella quale timoniere della Microsoft per la prossima decade, in un mercato sempre più attirato dai servizi Cloud e dal Mobile. Il suo nome saltò fuori, quale possibile sostituto di Ballmer, nel novembre dell'anno scorso, quando Bloomberg pubblicò una news sui possibili candidati a CEO di Microsoft. Da allora fu visto come il perfetto candidato a quella poltrona, tra gli impiegati interni, ma diversi interrogativi si sono sollevati nell'arco delle scorse settimane. Daniel Ives, analista presso la FBR Capital Markets, si è domandato: “He has all the qualifications to take over, but the question for investors is will he be able to change things up”. In effetti, quando si sceglie un candidato interno, si hanno svantaggi e vantaggi, al pari della scelta di un candidato esterno.

Un interno permette di velocizzare il passaggio da una dirigenza all'altra, in quanto il nuovo CEO conosce già l'ambiente di lavoro, i progetti in essere, la politica aziendale e la natura degli azionisti. In altre parole, sa già come si muovono gli ingranaggi. D'altra parte, in questa stessa azienda continuerà a seguire quelle consuetudini cui è abituato da decenni (determinate scelte commerciali, ad esempio) e continuerà, con tutta probabilità, a fidarsi delle stesse persone che lo hanno accompagnato fino a tale punto della propria vita. Persone che considera amiche o, comunque, affidabili, e di cui non vorrebbe separarsi, in quanto sono cresciute all'interno della società insieme a lui.

Un esterno, se da un lato necessiterebbe di tempo per assimilare le peculiarità della società (politiche interne, consuetudini, ecc), ma soprattutto per vagliare il grado di successo dei prodotti e progetti interni, dall'altro si farebbe meno scrupoli a tagliare i rami secchi, puntando su progetti più remunerativi. Allo stesso modo, sceglierebbe i propri collaboratori, in maggior misura, più sul piano delle competenze che della familiarità.

Possiamo notare come due aziende molto importanti, Intel e GlobalFoundries, recentemente abbiano agito in maniera molto differente nella scelta del nuovo CEO. In Intel, per sostituire Otellini, si è scelto un interno, Krzanich, in Intel dal 1982, mentre in GloFo si è scelto un esterno, Sanjay Jha, ex-CEO di Motorola ed esperto del mercato Mobile, quello che oggi tira il mercato consumer globale. Due scelte differenti, che porteranno sicuramente a risultati molto differenti.

Per queste ragioni Nadella si trova in una situazione difficile. Da un lato è considerato un eccellente leader, capace di portare innovazione e utili, ma dall'altro lato dovrà far crescere gli utili della società come sperano gli azionisti: per fare questo la stravolgerà?

Nell'intervista pubblicata dopo la sua nomina, Nadella afferma: “To paraphrase a quote from Oscar Wilde — we need to believe in the impossible and remove the improbable”. Vedremo se si trasformerà in un novello Steve Jobs, capace di trasformare in oro tutto ciò che tocca. Per il momento, stilisticamente parlando, gli somiglia molto. L'inizio sembra quello buono. O no?

Delicious
Submit to Digg
StumbleUpon
Gian Maria Forni
Autore: Gian Maria Forni
Esperto in:
Esperto di mercati e CPU
Sebbene sia laureato in Lettere e Filosofia, indirizzo Storia Contemporanea, e scriva per quotidiani e riviste di tale settore, ha sempre avuto la passione per l'informatica ed ha collaborato quale moderatore in importanti forum del settore
Notizie postate da Gian Maria ForniArticoli postati da Gian Maria Forni
3002
news
213
articoli
    

Ultime dal forum



[Official Topic] AMD "Zen" (2585 messaggi)
Ultimo messaggio di: mafferri (21/10/2019 21:39)

Liquidare xfx RX480 GTR BE..Work in progress (42 messaggi)
Ultimo messaggio di: mafferri (21/10/2019 10:42)

Problema NAS - aMule (28 messaggi)
Ultimo messaggio di: Bivvoz (20/10/2019 08:41)

Le recensioni e gli articoli che pubblicheremo sul nostro portale (78 messaggi)
Ultimo messaggio di: Masciale (17/10/2019 10:26)

[Official Thread] AMD GPU Navi RX5000 (704 messaggi)
Ultimo messaggio di: Masciale (12/10/2019 00:41)

Che state ascoltando in questo momento? (35 messaggi)
Ultimo messaggio di: ragen-fio (07/10/2019 16:23)

Buongiorno e buonasera (5385 messaggi)
Ultimo messaggio di: Fottemberg (01/10/2019 15:33)

Ram per nas (6 messaggi)
Ultimo messaggio di: mafferri (25/09/2019 21:18)

Il meglio dal forum



[Guida] all'overclock di AMD Ryzen.
Il thread per spiegare ai novizi come overclockare le CPU Ryzen, per raccogliere pareri e per scambiarci suggerimenti.

[Official Topic] AMD APU Kabini, Temash, Kaveri e... Carrizo.
Discutiamo le ultime novità sulle APU AMD basate su microarchitettura Bulldozer e Jaguar.

[Waiting for] AMD GPU Polaris & Vega (ex-Arctic Islands).
Discutiamo le ultime novità sulle GPU Polaris di AMD, senza dimenticarci di Vega!

[Official Topic] Nvidia Pascal GPU.
Discutiamo le ultime novità sulle GPU Pascal di NVIDIA e su quanto ci aspetta in futuro!

[Official Topic] AMD "Zen".
Discutiamo le ultime novità sulla microarchitettura x86 Zen di AMD e le CPU/APU in arrivo.

Creative Sound Blaster e Windows 10/8.1/8/7/Vista.
Dedicato a tutti i possessori delle schede audio di Creative Labs!

B&C e la questone "degli articoli prezzolati".
Perché B&C è un portale diverso?