TSMC a tutta forza con i 10nm FinFET, secondo le ultime indiscrezioni. In accordo con quanto scrive Digitimes, l'aumento di produzione con i 10nm si sta rivelando costante, e se tutto procederà secondo scaletta, questo processo produttivo andrà a garantire oltre il 30% del fatturato di TSMC nella prima metà del 2018.

Già oggi i 10nm FinFET garantiscono ben il 25% del fatturato, grazie soprattutto agli ingenti ordinativi di Apple e Huawei, e questo li pone come il nodo con la più veloce crescita d'adozione di sempre per TSMC (In soli due trimestri si è passati dallo 0% al 25% del fatturato totale). In generale, la produzione di SoC per il mercato Smartphone ha generato oltre la metà del fatturato di TSMC in quest'ultimo trimestre, nonostante sia al momento un mercato in leggero rallentamento.

A breve (2H2018) dovrebbe essere avviata la produzione di serie su larga scala con i 7nm FinFET, e questi hanno già una numerosa lista di clienti in attesa. Appare quindi possibile che i 7nm andranno a battere il record appena conseguito dai 10nm, considerato sia il ragguardevole numero di clienti, sia il maggiore numero di slot produttivi che verranno dedicati al nuovo nodo.