Lo scorso trimestre avevamo scritto di come il calo delle Crypto Monete avesse causato notevoli problemi a NVIDIA, molto più che ad AMD. Oggi, quindi, non ci dobbiamo sorprendere che il fatturato di NVIDIA sia inferiore a quello dell'anno scorso e molto simile a quello di due anni fa (Quando il boom del mining era ancora agli albori).

Il fatturato del 1Q19 è pari a 2,2 mld di dollari (-31% YoY), gli utili sono pari a 394 mln di Dollari (-68%) e il Gross Margin è pari al 58,4% (Contro il 64,5% di un anno fa). Le cause di questo tracollo sono molteplici, e per questo le andremo ad elencare analiticamente:

  • l'affievolirsi del Mining ha portato la divisione Gaming ai livelli di due anni fa. Solo uno stolto avrebbe potuto credere, con un mercato PC Gaming in perenne contrazione (Secondo le stime di NewZoo), che quelle schede le avessero comprate i videogiocatori. Sfortunatamente gli analisti di mercato non sono famosi per la propria brillantezza;
  • nel mercato HPC NVIDIA non è più sola, e gli avversari non sono solo Intel ed AMD. Fujitsu con A64FX, Xilinx, NEC, e molte altre case si stanno lanciando con prodotti altamente validi. Per questo motivo, per il secondo trimestre consecutivo, il fatturato della divisione Datacenter è in calo;
  • la divisione Automotive è stata mantenuta "artificialmente stabile", come ha fatto notare l'utente Dylan522 su Twitter. NVIDIA contabilizza la vendita di diversi componenti Server nella divisione Automotive;
  • la vendita di SoC sta crollando inesorabilmente. Il Nintendo Switch non riuscirà a raggiungere, probabilmente, le 20 milioni di unità vendute nel 2019, fermandosi a 17 milioni.

V'è poi da considerare che la situazione potrebbe peggiorare nell'arco dei prossimi trimestri, ed un indizio di ciò possiamo trovarlo nella volontà da parte di NVDIA di non fornire i bilanci di previsione annuale di tutto il 2019, quanto del solo prossimo trimestre (2Q19). Forse per non spaventare eccessivamente i propri azionisti?