Un secondo trimestre da record per NVIDIA, con un fatturato pari a 1,94 mld di dollari (+48% YoY) e un utile pari a 554 mln di dollari (+144% YoY). A trainare questi incredibili numeri è la divisione storica di NVIDIA, quella gaming (Fatturato +49,5% YoY), insieme all’ottimo stato di salute del mercato Server, con la divisione Datacenter che arriva a fatturare 409 mln di dollari (+186% YoY).

NVIDIA, quindi, sta sfruttando in maniera eccellente l’ottimo stato di salute del mercato PC gaming di fascia alta (I così detti utenti “Enthusiast”), ed al contempo ha avuto l’oculatezza di puntare su mercato ampiamente in crescita come quello HPC.

Limitati, invece, i successi delle divisioni Workstation e Automotive. Il mercato delle schede video dedicate ai professionisti della grafica (Quadro) si mantiene stabile (+8,4% YoY), mentre quello Automotive, sebbene mostri un aumento di fatturato pari al 23,9% YoY, risulta pari appena a 140 mln di dollari. Nonostante le grandi speranze degli anni passati, la divisione Automotive stenta a decollare. La cosa risulta tanto più evidente se si confronta il fatturato delle divisioni Datacenter e Automotive di 20 mesi fa, pari rispettivamente a 72 e 71 mln di dollari. Nell’arco di questi mesi la divisione Datacenter è cresciuta del 468%, mentre la divisione Automotive è cresciuta del 97%.

In regressione (-9,8% YoY), invece, il fatturato della divisione OEM&IP, a causa della fine dell’accordo con Intel, che portava nelle casse di NVIDIA circa 200 mln di dollari l’anno.

 

 

Come abbiamo detto per Intel, anche NVIDIA sta aumentando il proprio fatturato sfruttando i mercati storici dell’azienda, quello Gaming e quello Professionale, ma sempre legati allo sviluppo delle GPU (Intel sfrutta i mercati legati alle CPU). Entrambe le aziende, invece, faticano, ad imporsi in altri mercati emergenti, ed infatti queste hanno abbandonato quasi del tutto il mercato Mobile: Intel si limita ora a sviluppare i Modem LTE, mentre NVIDIA punta sui SoC Tegra dedicati al mercato Gaming Mobile (Nintendo Switch). Potremmo assistere ad una conclusione simile anche nel mercato Automotive, con la recente scesa in campo di veri e propri giganti, Qualcomm in primis.

La debolezza della divisione Automotive essere l’unico neo in un secondo quarto da capogiro, che sicuramente farà felici gli investitori: NVIDIA garantirà un utile pari a 0,79$ per azione (+126% YoY)!