Grazie alla celere segnalazione dei ragazzi di Polar (Qui la nostra intervista a loro), veniamo a scoprire che utilizzare i portatili Lenovo delle serie V510 e V310, in combinazione con gli SSD Crucial MX500 e MX300, potrebbe risultare problematico.

Installando l'ultimo BIOS questo è quanto accade:

  • notebook funzionante, ultimo bios notebook, ultimo bios SSD, Windows 10 1809 aggiornato e pulito, no bitlocker, no antivirus, no malware;
  • aggiornamento al bios 2WCN41WW del 04 marzo 2019 (manuale da parte del cliente o automatico da parte di windows, che da qualche mese vede i bios recenti come dei driver, e li aggiorna da WU);
  • reboot, flash ok, reboot;
  • notebook bloccato che chiede la password di sblocco dell'SSD prima ancora di poter accedere al bios.

Quanto hanno compreso i ragazzi di Polar nelle ultime 4 ore, è che l'aggiornamento o il nuovo bios alzano il flag "ATA Security Mode" dell'SSD, e non esistendo una password di default, l'unico modo è fare il PSID revert dell'SSD, perdendo OS e dati. Non una bella soluzione per chi con il portatile ci lavora, e magari ha dei dati importanti salvati senza backup (Quando si è in giro non sempre è possibile farne uno). Collegando l'SSD come periferica di memorizzazione secondaria su un altro PC, comunque, è possibile copiare i dati mettendoli in salvo

Questo tipo di problemi non è una novità, come è possibile leggere sul forum di Crucial, qui.

Per il momento si rimane in attesa di una risposta di Lenovo, anche se difficilmente avremo una soluzione indolore a questo problema nel caso si sia effettuato l'aggiornamento.