Pagine

Quando si parla di scanner, soprattutto in ambito casalingo, si pensa ai classici scanner piani, sia perché sono stati quelli più pubblicizzati nell'arco degli anni, sia perché sono quelli più duttili, grazie alla possibilità di scannerizzare decentemente disegni e documenti di testo. Gli scanner piani, comunque, non sono sempre stati a buon mercato. Oggi possiamo acquistare un buon scanner piano per circa 60/70 Euro, ma negli anni '90 era pura utopia. Mi ricordo che il primo scanner che ho posseduto è stato un Logitech Scanman, pagato la bellezza di 350.000 Lire nel 1996 (Qui potete scaricare il manuale d'epoca in formato PDF). Gli scanner piani, all'epoca, costavano quasi un milione di lire.

Fortunatamente il progresso tecnologico ci ha permesso di poter far entrare uno scanner piano in ogni casa a buon prezzo, ma c'è un'altra categoria di scanner che sono ancora quasi del tutto appannaggio degli uffici: gli scanner documentali. Plustek, con il recente MobileOffice AD480, sembra voler dare uno scossone a questo mercato, offrendo un prodotto di alto livello ad un prezzo estremamente concorrenziale, pari a circa 300 Euro, come specificato sul sito: "AD480 è il mobile scanner più versatile e solido della sua categoria ed è stato progettato per la casa e per piccoli uffici".

 

Link alla pagina ufficiale: Plustek MobileOffice AD480


Il Plustek MobileOffice AD480 giunge in una confezione decisamente compatta, caratterizzata da una grafica minimale, tipica dei prodotti di tipologia business: pochi fronzoli, si bada alla sostanza. Lo scanner è ottimamente protetto, così che le possibilità che si danneggi durante il trasporto siano minime.

Veduta "a volo d'uccello" dell'AD480 completamente chiuso, a sinistra, e della sezione posteriore.

 

L'AD480 "aperto", pronto per entrare in funzione.

 

All'interno della confezione, oltre allo scanner, troveremo:

  •  DVD con Driver e Software;
  • Manuale d'installazione multilingue;
  • foglio per la calibrazione del bianco;
  • alimentatore esterno;
  • adattatore per prese elettriche inglesi ed EU;
  • cavo di connessione USB.

Per quanto concerne le specifiche, ecco qui la tabella riepilogativa:

Constatato che la longevità dei rulli e del sistema di trascinamento è decisamente elevata, se consideriamo un utilizzo prettamente casalingo (personalmente scannerizzo circa 200 documenti l'anno), e che la velocità di scansione risulta essere più che buona, l'unico reale difetto - in determinati frangenti - potrebbe essere considerata la bassa capacità di scansione, pari a blocchi di 20 fogli A4. Qualora dovessimo scannerizzare più fogli, saremmo costretti a suddividerli in più blocchi. Per fare un confronto, il molto più avanzato (e costoso) scanner documentale Plustek eScan A280 (qui la recensione) ha una capacità di 50 fogli.

Una caratteristica molto interessante di questo scanner è la possibilità di scannerizzare i biglietti da visita, così da avere salvati in locale, o in cloud, i propri contatti. Personalmente sono un fruitore assiduo dei biglietti da visita cartacei, quindi questa funzione non mi è risultata particolarmente utile, ma credo che molti di voi lettori potreste trovarla interessante. Grazie all'utility BizCard in bundle, infatti, è possibile gestire questi contatti in maniera molto semplice (Qui potete scaricare la versione Trial, nel caso foste curiosi di provarla).

Un'altra utility fornita in bundle di sicuro interesse è ABBYY FineReader 12 Sprint, da noi testata approfonditamente nella recensione dello scanner piano Plustek SmartOffice PL4080. Si tratta di un software OCR di livello professionale, un paio di gradini superiore all'applicazione gratuita Keep di Google (Quest'ultima, però, risulta molto più facile e veloce da utilizzare).


Lo scanner documentale Plustek MobileOffice AD480 è estremamente facile da utilizzare, in quanto le utility di gestione sono chiare e basilari: anche un novizio può settare lo scanner senza grossi problemi. Il software chiamato "Scanner Utility" ci permette di tenere sotto controllo lo stato di usura della componentistica e di settare le impostazioni di risparmio energetico, come è possibile osservare dagli screenshot qui in basso.

 

 

L'utility  DocAction, invece, ci permette di impostare nei minimi dettagli le opzioni di scannerizzazione, così da non lasciare nulla al caso. Nel caso siate dubbiosi sulle impostazioni ... lasciate tutto a default e cambiate solo una voce alla volta, così da osservare i cambiamenti apportati.

 

 

Una volta settate tutte le opzioni, secondo il proprio gradimento, e la cartella di destinazione dei file, per scannerizzare basterà posizionare i fogli e premere uno dei tre pulsanti a lato dello scanner: con PDF creeremo un file PDF (unico o singolo per ogni foglio, a seconda delle opzioni selezionate), con BCR scannerizzaremo i biglietti da visita, mentre premendo SCAN creeremo dei file immagine dei fogli (JPEG, PNG, o altro a seconda delle impostazioni utilizzate). Detto tra noi, una volta settato, i miei "vecchi" genitori (63 e 67 anni) non hanno trovato difficoltà nel lavorare in piena autonomia: basta premere un pulsante e poi trovano quanto serve nella cartella impostata!


Che dire? Il prodotto in sé non è nulla di rivoluzionario nel panorama informatico, in quanto è caratterizzato da feature che possiamo trovare da anni in tutti gli scanner documentali da ufficio. Il reale valore aggiunto di questo scanner dalle dimensioni compatte risiede nel prezzo, davvero concorrenziale: poco più di 200 Euro.

Considerato il prezzo, se siete soliti scannerizzare diversi documenti a casa, ma trovate scomodo farlo con il classico scanner piano, il Plustek MobileOffice AD480 risulta essere un Must Have, soprattutto se devono usarlo altri componenti della famiglia, magari non troppo tecnologici. Il fatto che sia anche leggero e compatto permette di spostarlo da una stanza all'altra, così da collegarlo a diversi PC, senza problemi (potreste portarlo anche a lavoro: in uno zainetto occupa davvero poco spazio!). I software a corredo, in ultimo, non fanno che migliorare il rapporto qualità/prezzo del prodotto, in quanto lo rendono davvero polivalente.

Gli uni due difetti, davvero minimi, che ho potuto trovare a questo scanner sono la bassa capacità del vassoio, pari a 20 fogli A4, e la necessità di possedere un lettore DVD per installare ABBYY FineReader 12 Sprint e BizCard 6, in quanto non sono disponibili al download sul sito. Per installarli sul mio PC mi sono dovuto munire di un lettore DVD esterno.

Nel complesso, quindi, non posso non promuovere questo nuovo prodotto di Plustek, in quanto unisce un ottimo prezzo, un'estrema semplicità di utilizzo ed un'eccellente qualità costruttiva.

Si ringrazia Plustek per il sample.