Secondo quanto riporta DRAMeXchange, una divisione di TrendForce, il prezzo delle memorie DRAM potrebbe subire un'importante taglio in queste settimane, anche oltre il 25%, annullando, di fatto, le previsioni fatte l'anno scorso.

Questo livellamento verso il basso del prezzo delle memorie DRAM sarebbe causato, principalmente, dall'impossibilità di soddisfare la Domanda di mercato da parte di Intel anche in questa prima metà del 2019: "Intel's low-end CPU supply shortage is expected to last until the end of 3Q19, and PC-OEMs are unable to carry out the consumption of DRAM chips under demand suppression". A quanto pare gli OEM e gli ODM sono ancora dipendenti da Intel e le soluzioni AMD, almeno per ora, non risultano essere appetibili, soprattutto dal punto di vista dell'immagine (Non va comunque dimenticato che Intel aiuta attivamente queste aziende nel design di PC e Notebook, cosa che non fa AMD a causa delle scarse disponibilità economiche).

Questo taglio dei prezzi, comunque, potrebbe non durare molto, in quanto il trio che controlla questo mercato (Samsung, SK Hynix e Micron) potrebbero trovare qualche scamotage per riportare in alto i prezzi, come già avvenuto nel recente passato. Per il momento, quindi, godiamoci questa buona novella.