L’enorme capacità di calcolo garantita dalle CPU Ryzen di AMD, unitamente ad un prezzo di acquisto ridicolosamente basso rispetto a quanto eravamo abituati a vedere in rapporto alle prestazioni, ha attirato l’attenzione anche dei produttori di NAS e sistemi dedicati alla virtualizzazione/videosorveglianza, come ad esempio QNAP.

L’azienda taiwanese ha presentato al Computex, recentemente conclusosi, il NAS TS-x77 dedicato agli ambienti virtualizzati ed alla videosorveglianza intensiva (Supporta fino a 80 telecamere!): “The new TS-x77 series leverages the incredible power of Ryzen, featuring processors with up to 8-cores/16-threads with Turbo Core up to 3.7 GHz to greatly boost virtualization performance. The TS-x77 is designed as a high-performance, highly-capable tiered storage geared for I/O intensive and virtualization applications, and also supports AMD Radeon™ and NVIDIA® graphics cards to satisfy resource-demanding video editing and playback”.

 

 

Questo può essere equipaggiato con una CPU a scelta tra il Ryzen 7 1700 ed i Ryzen 5 1600/1400 (Niente varianti dedicate all’overclock, quindi). Vi si possono installare fino a 64GB di DDR4, mentre troviamo ben 8 alloggiamenti da 3.5” e 4 da 2.5” per gli HDD /SSD. Non vanno poi dimenticati i 2 slot M.2, i due Slot PCI-E 3.0 8x e le 4 porte GigaBit Ethernet. Qui il PDF con le specifiche complete.

Ryzen sembra essere stato ben accolto non solo dagli utenti PC, ma dall’industria informatica in toto, la quale ora pare sbizzarrirsi con la commercializzazione di soluzioni fino ad oggi rimaste prettamente di nicchia a causa del costo eccessivamente elevato di alcuni componenti, come ad esempio le CPU. Per questo sistema, nel caso si voglia sfruttare al massimo, il problema principale sarà il prezzo delle RAM.