AMD ha annunciato la crescita della diffusione del suo ecosistema di processori AMD EPYC per ambienti virtualizzati e infrastrutture iperconverse (HCI).

All'ampia lista di soluzioni OEM che supportano la seconda generazione di AMD EPYC per HCI si aggiungono i nuovi server Lenovo ThinkAgile HX con software Nutanix. Queste nuove soluzioni permettono ai clienti di eseguire carichi di lavoro desktop virtuali a una maggiore densità, nonché di mantenere prestazioni costanti (nello stesso fattore di forma 1U), con fino al 50% di server in meno. 

amd medium

AMD non ha mai smesso di lavorare a stretto contatto con i suoi partner OEM e fornitori di software per sviluppare soluzioni HCI leader nel settore. Il mese scorso AMD, nella persona del SVP e GM della Server Business Unit Dan McNamara, ha celebrato queste collaborazioni con partner come Nutanix dopo che alla società è stato assegnato il premio "Technology Alliances New Partner of the Year" di Nutanix.

Oltre a Lenovo ThinkAgile HX, i processori AMD EPYC stanno alimentando una lista crescente di soluzioni di numerosi partner dell'ecosistema, tra cui:

  • Soluzioni Dell EMC per Nutanix HCI
  • Soluzioni Dell EMC per la piattaforma Azure Stack HCI
  • HPE ProLiant DX385 ottimizzato con software Nutanix
  • Server HPE ProLiant DL325 e DL385 Gen10 con HPE Nimble Storage dHCI
  • HCI di decima generazione HPE SimpliVity 325
  • Applicazioni Lenovo ThinkAgile Serie HX 3000
  • VMware vSphere versione 7.0U1

Per saperne di più sull'HCI e su come AMD si impegna a supportare questi ambienti, puoi fare riferimento a questo link, a un recente blogpost di Raghu Nambiar, Corporate VP e CTO di AMD, e ad un recente whitepaper di Insight64 sull'HCI.