Dopo lo sbarco in Italia con l’apertura di una sede a Roma, e l’ingresso nell’Osservatorio Italiano Esports, il Team MCES non si ferma e continua nel suo progetto di supporto ed evoluzione del panorama Esports italiano. Il club, tra i più popolari e vincenti a livello europeo, annuncia infatti l’arrivo in Italia anche del proprio Gaming Club: la sezione dedicata alle società sportive tradizionali che vogliono entrare nel mondo degli Esports ed aprire una sezione di gaming. Sempre più realtà legate allo sport reale, stanno infatti decidendo di aprirsi anche allo sport virtuale, ma per la maggior parte dei casi si tratta di operazioni di comunicazione: tramite il progetto Gaming Club, invece, MCES Italia si ripromette di aiutarle a transitare verso il mondo Esports in maniera concreta.

MCES Italia

MCES Italia propone quindi alle società sportive tradizionali di supportarle nella creazione di una sezione sportiva dedicata agli Esports che consenta di parlare alla Generazione Z. La creazione di settori eSports presso i club sportivi tradizionali, permette infatti da un lato a questi ultimi di riappropriarsi di una fetta di praticanti che ultimamente stanno perdendo, e al settore eSports e ai praticanti stessi di crescere. Affiliandosi al network di MCES Gaming Club, la società sportiva manterrà il suo nome che sarà affiancato da quello di MCES Italia per garantire riconoscibilità, qualità e provenienza del servizio ricevuto. Un software consentirà inoltre di gestire tutti gli aspetti del lavoro, da quelli più prettamente sportivi e di formazione, alla gestione della community e all’organizzazione di tornei ed eventi.

Un’iniziativa che si preannuncia vincente, visto che è già stato siglato il primo accordo con la prima società sportiva: si tratta della SS Romulea 1921, una delle scuole calcio più antiche del nostro paese, cinque volte campione d'Italia. La Romulea è una società gloriosa e un vanto per lo sport giovanile di Roma: all'interno del centro sportivo della Romulea nascerà quindi la prima MCES Academy e la Romulea eSport gareggerà a breve nelle principali competizioni nazionali prima su Fifa e poi su altri titoli.

"Tra le nostre missioni c’è quella di avvicinare sempre di più lo sport reale a quello virtuale. Sono infatti molte le similitudini tra i player professionisti e gli atleti, sia da un punto di vista competitivo che di popolarità. Gli Esports sono ormai un movimento consolidato, che coinvolge milioni di appassionati e genera importanti risultati economici" - dichiarano Pierfrancesco Iazeolla e Tommaso Maria Ricci, rispettivamente CEO e Direttore Generale di MCES Italia, per poi aggiungere: "Per questo molte società sportive vogliono creare delle proprie sezioni Esports, e qui entriamo in gioco noi: la nostra unicità è proprio quella di diffonderci all'interno dell'ecosistema delle società sportive tradizionali non-esports, utilizzando metodologie innovative per aiutarle a transitare verso il mondo eSports".

Insomma, un servizio di consulenza a 360 gradi per capire come meglio muoversi in un settore in continua evoluzione, e aderire al network è facile: basta scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..