Ha preso il via oggi l’evento completamente digitale Ignite 2020, in occasione del quale Microsoft ha annunciato nuovi strumenti e servizi volti ad aiutare le imprese nei propri percorsi di trasformazione digitale, per rispondere alle esigenze imposte dall’emergenza sanitaria e per affrontare con successo la fase di ripresa.

microsoft ignite

  • Le novità presentate oggi confermano l’importanza del Cloud come abilitatore di un ambiente di lavoro sempre più digitale, sicuro e collaborativo. Di seguito una sintesi dei principali annunci:
  • Nuove funzionalità in Microsoft Dynamics 365 a supporto del servizio clienti e della gestione della supply chain: un nuovo canale vocale first-party per Dynamics 365 Customer Service, disponibile in preview privata, a supporto di una customer experience end-to-end più fluida e due nuovi add-in per Dynamics 365 Supply Chain Management (Cloud and Edge Scale Unit e Inventory Visibility) per migliorare la visibilità e la gestione remota delle interruzioni o delle variazioni nella domanda.
  • I nuovi Azure Communications Services semplificheranno per gli sviluppatori la creazione di esperienze di comunicazione di livello enterprise multi-device e multi-platform.
  • Novità per i server, servizi e prodotti Azure per il cloud ibrido, sempre più centrale a supporto del lavoro da remoto.
  • Nuove funzionalità per gli Azure Cognitive Services per ottimizzare la gestione dei processi a favore della ripresa: Metrics Advisor Preview semplifica il monitoraggio proattivo della performance dei motori di crescita dell’azienda e la diagnosi di eventuali criticità, mentre Spatial analysis può aiutare le aziende a riaprire in sicurezza grazie a una disposizione delle stanze atta al rispetto delle norme di distanziamento sociale.
  • I servizi Azure Mixed Reality si arricchiscono di Azure Object Anchors, che permette agli sviluppatori di rilevare, allineare e tracciare automaticamente gli oggetti nel mondo fisico.
  • Azure Orbital, disponibile in preview, permetterà ai clienti di analizzare rapidamente i dati provenienti dallo spazio e raccolti dai satelliti.
  • Numerose nuove funzionalità per Microsoft 365 a supporto del Modern Workplace:
  • Nuove feature di Teams per rendere i meeting digitali più ingaggianti, come ambientazioni personalizzate per Together Mode e la possibilità di proiettare l’immagine del presentatore davanti al contenuto condiviso.
  • Novità per Microsoft Teams Rooms e nuovi dispositivi per migliorare la collaborazione e la sicurezza in vista del rientro in ufficio.
  • Nuovi insight e funzionalità in Teams a favore del benessere dei lavoratori, ma anche informazioni utili di Workplace Analytics integrate in Teams per aiutare i manager a capire se i propri dipendenti siano a rischio di burnout o se stiano comunicando efficacemente con colleghi e clienti.
  • Nuove feature di sicurezza e compliance in Teams per proteggere i dati, mitigare i rischi e rispondere alle esigenze normative.
  • Nuove soluzioni aziendali di content management in SharePoint Syntex semplificheranno la ricerca e l’elaborazione dei contenuti in tutta l’organizzazione. SharePoint Syntex è la prima soluzione disponibile derivante da Project Cortex e fa leva sull’AI avanzata per ottimizzare la comprensione dei contenuti e l’automatizzazione dei processi.
  • Novità anche sul fronte device: il computer olografico HoloLens 2 sarà presto disponibile per l’acquisto in nuovi Paesi, Italia inclusa, mentre la lavagna interattiva Surface Hub 2S nella versione da 85’’ è ora in pre-vendita esclusivamente nel mercato statunitense e sarà disponibile a partire da gennaio 2021.

Microsoft ha inoltre annunciato alcune novità sul fronte della sicurezza per Azure e Microsoft 365, per affrontare le crescenti cyberminacce, nonché i rischi informatici derivanti dallo smart working e dall’onboarding di personale da remoto: Microsoft Defender migliora la protezione per i container e l’IoT; le novità di Compliance Manager aiuteranno i clienti ad affrontare le crescenti regolamentazioni; mentre un nuovo identity pilot decentralizzato e nuovi connettori e API aiuteranno le aziende a proteggere identità, app e servizi nei propri ambienti cloud, anche esterni a Microsoft.

Infine, è stata annunciata la general availability, a partire dalla fine di ottobre, di Microsoft Cloud for Healthcare, il primo cloud dell’azienda specificatamente progettato per un settore specifico. Ma il costante impegno di Microsoft a supporto del settore sanitario si concretizza anche nel nuovo connettore Microsoft Teams EHR, ora in preview privata, con cui i medici potranno avviare le visite virtuali od offrire consulti via Teams direttamente dalla cartella clinica elettronica.

Maggiori informazioni sono disponibili sul microsito dedicato.