Windows 10 ha difficoltà a sfruttare i nuovi Ryzen Threadripper 2

Il vostro parere, i commenti e le discussioni su tutto quanto pubblicato sul portale di B&C
Avatar utente
Fottemberg
Messaggi: 18678
Iscritto il: martedì 29 novembre 2011, 22:52

Windows 10 ha difficoltà a sfruttare i nuovi Ryzen Threadripper 2

Messaggio da Fottemberg »

PC: ANTEC P7, CoolerMaster V650 80+Gold, AMD Ryzen 5 3600X, Gigabyte AORUS X470 Gaming 7 WiFi, 4x8GB Patriot Viper DDR4-3600, GOODRAM IRDM 480GB M.2, 2x Toshiba RC500 500GB M.2 in RAID 0, Sapphire Radeon 5700@XT, Windows 10 Professional
Immagine

Avatar utente
ragen-fio
Messaggi: 600
Iscritto il: sabato 5 ottobre 2013, 18:42
Località: Över Det Blodtäckta Nord

Re: Windows 10 ha difficoltà a sfruttare i nuovi Ryzen Threadripper 2

Messaggio da ragen-fio »

Premessa: pur apprezzando il Pinguino e avendolo usato in passato non ne sono un esperto. Mi chiedo, un processore come questo 2990 come può essere sfruttato a dovere utilizzando GNU/Linux? Con quali programmi?
●●● My soul is possessed by Black fucking Metal ●●●
"La Kabina 0 dB"
In Silence We Trust
Immagine
"La Kabyna": CPU: Intel i5 7600K; Dissipatore CPU: Noctua NH-D15S; MoBo: MSI Z170I Gaming Pro AC; GPU: Power Color RX580 Red Dragon; RAM: HyperX Fury 2x8GB DDR4 2666 MHz, SSD: Samsung 970 PRO 512 GB M.2 NVMe; ALI: Corsair RM650i; Case: QDIY PC-JMK6 Mini ITX in versione ultraleggera; Audio: Creative Sound Blaster X-Fi HD + Elfidelity AXF-101 + DIY 5V linear PSU + Cambridge Audio A5 + Wharfedale Diamond 220; Monitor: Samsung Syncmaster S27D390H; Tastiera: Corsair K55; Mouse: Zowie EC1-A; Mousepad: Zowie P-SR;

Avatar utente
Fottemberg
Messaggi: 18678
Iscritto il: martedì 29 novembre 2011, 22:52

Re: Windows 10 ha difficoltà a sfruttare i nuovi Ryzen Threadripper 2

Messaggio da Fottemberg »

Molti professionisti del rendering 3D usano Gnu/Linux. Oppure lo usano per hostare siti (Pensiamo che HWUP ha i propri server). Moltissime aziende usano Linux per hostare i propri siti, e una CPU del genere è un must have! Fino ad un anno fa per avere la medesima potenza era necessario un sistema dual socket di Intel, che sarebbe costato fino a 4 volte tanto.
Stessa cosa per i database.
In ultimo, moltissimi sistituti di ricerca utilizzano Linux per creare dei cluster di calcolo (università, ad esempio). Questi Threadripper sono una manna dal cielo.
PC: ANTEC P7, CoolerMaster V650 80+Gold, AMD Ryzen 5 3600X, Gigabyte AORUS X470 Gaming 7 WiFi, 4x8GB Patriot Viper DDR4-3600, GOODRAM IRDM 480GB M.2, 2x Toshiba RC500 500GB M.2 in RAID 0, Sapphire Radeon 5700@XT, Windows 10 Professional
Immagine

Avatar utente
george_p
Messaggi: 1650
Iscritto il: venerdì 27 giugno 2014, 14:40

Re: Windows 10 ha difficoltà a sfruttare i nuovi Ryzen Threadripper 2

Messaggio da george_p »

E' per questo motivo che con cinema4D (pardon, cinebench, ma è lo stesso) questa cpu raggiunge solo 5000 punti invece che 6000 o più (viste le frequenze maggiori) per essere in linea con il doppio dei core del precedente a 16/32?

Avatar utente
Alessio89
Messaggi: 8010
Iscritto il: martedì 29 novembre 2011, 23:47

Re: Windows 10 ha difficoltà a sfruttare i nuovi Ryzen Threadripper 2

Messaggio da Alessio89 »

Probabilmente non c'è stata ancora una taratura l'aggiornamento della piattaforma threadripper. Diciamoci poi che fino a 2 anni fa pensare di avere 64 thread hardware in una CPU singole socket su desktop era impensabile.
Sarebbe interessante vedere come si comporta su Windows Server in confronto ad una piattaforma Epyc dual socket(2x 16c/32t).

Avatar utente
Sasha
Messaggi: 5493
Iscritto il: venerdì 25 gennaio 2013, 20:28
Località: Roma

Re: Windows 10 ha difficoltà a sfruttare i nuovi Ryzen Threadripper 2

Messaggio da Sasha »

george_p ha scritto:
mercoledì 15 agosto 2018, 16:32
E' per questo motivo che con cinema4D (pardon, cinebench, ma è lo stesso) questa cpu raggiunge solo 5000 punti invece che 6000 o più (viste le frequenze maggiori) per essere in linea con il doppio dei core del precedente a 16/32?
Sono iscritto da poco su quest'altro forum. Hanno fatto una domanda simile ed un ex ingegnere Intel ha risposto. Heavely biased come risposta a suo dire, ma comunque spunti interessanti di riflessione: Threadripper 2- Where's the bottlenecking?

Tutto il thread in generale meriterebbe una letta...

Avatar utente
george_p
Messaggi: 1650
Iscritto il: venerdì 27 giugno 2014, 14:40

Re: Windows 10 ha difficoltà a sfruttare i nuovi Ryzen Threadripper 2

Messaggio da george_p »

Sasha ha scritto:
mercoledì 15 agosto 2018, 18:53
george_p ha scritto:
mercoledì 15 agosto 2018, 16:32
E' per questo motivo che con cinema4D (pardon, cinebench, ma è lo stesso) questa cpu raggiunge solo 5000 punti invece che 6000 o più (viste le frequenze maggiori) per essere in linea con il doppio dei core del precedente a 16/32?
Sono iscritto da poco su quest'altro forum. Hanno fatto una domanda simile ed un ex ingegnere Intel ha risposto. Heavely biased come risposta a suo dire, ma comunque spunti interessanti di riflessione: Threadripper 2- Where's the bottlenecking?

Tutto il thread in generale meriterebbe una letta...
Ho letto un pò di fretta, mi pare di capire che secondo lui i cores delle cpu intel non hanno questi problemi.
Non so, un ex ingegnere intel che sembra fare più che altro buona pubblicità alla sua ex azienda... mi ricorda un altro che elogiava sempre la sua ex azienda infallibile prima e post ryzen :cool:
Staremo a vedere.
Comunque è vero che amd sta esagerando, tutti sti core adesso non sappiamo dove metterli, ci stanno uscendo dalle orecchie :rotfl:
Un pò più di frequenza su, così giochiamo tutti a videogames a 8 GigaHertz :cool:

lucusta
Messaggi: 373
Iscritto il: venerdì 2 settembre 2016, 16:19

Re: Windows 10 ha difficoltà a sfruttare i nuovi Ryzen Threadripper 2

Messaggio da lucusta »

george_p ha scritto:
mercoledì 15 agosto 2018, 22:44
Sasha ha scritto:
mercoledì 15 agosto 2018, 18:53
george_p ha scritto:
mercoledì 15 agosto 2018, 16:32
E' per questo motivo che con cinema4D (pardon, cinebench, ma è lo stesso) questa cpu raggiunge solo 5000 punti invece che 6000 o più (viste le frequenze maggiori) per essere in linea con il doppio dei core del precedente a 16/32?
Sono iscritto da poco su quest'altro forum. Hanno fatto una domanda simile ed un ex ingegnere Intel ha risposto. Heavely biased come risposta a suo dire, ma comunque spunti interessanti di riflessione: Threadripper 2- Where's the bottlenecking?

Tutto il thread in generale meriterebbe una letta...
Ho letto un pò di fretta, mi pare di capire che secondo lui i cores delle cpu intel non hanno questi problemi.
Non so, un ex ingegnere intel che sembra fare più che altro buona pubblicità alla sua ex azienda... mi ricorda un altro che elogiava sempre la sua ex azienda infallibile prima e post ryzen :cool:
Staremo a vedere.
Comunque è vero che amd sta esagerando, tutti sti core adesso non sappiamo dove metterli, ci stanno uscendo dalle orecchie :rotfl:
Un pò più di frequenza su, così giochiamo tutti a videogames a 8 GigaHertz :cool:
lascia perdere cesare... ormai gira in BMW...
il punto è che lo scheduler di windows è pressochè cieco; gli manca capire l'esatta forma fisica del processore.
numera i core, numera i thread, ma il core 0 di oggi potrebbe non essere il core 0 di domani, quindi il thread 0 e il thread 1 che condividono i dati potrebbero anche trovarsi fisicamente calcolati su due core residenti su parti totalmente diverse del processore, innescando lungaggini di latenza.
quando poi i core logici diventano realmente tanti, le latenze si sommano a discapito della velocità o, meglio, semplicità e arguzia di utilizzo.

oggi abbiamo CPU che sono altamente dipendenti nella loro efficacia dal modo in cui vengono usate;
CPU che con un solo core possono aumentare il loro clock in modo considerevole, ma che, allo stesso modo possono vederlo scendere a livelli bassissimi se vengono usati più core allo stesso momento.
sopratutto quando hai domini di alimentazione separati, e quindi puoi implementare generatori di clock per singolo cluster di core (ossia puoi mandare un core o una coppia di core veloce ed una lenta), diventa imperativo essere opportunistici nella gestione.
ad esempio converrebbe accumulare diversi thread su un unico core ed alzarne la frequenza al massimo invece che splittare il lavoro su più di un core, perchè questo potrebbe comportare forse un guadagno in tempo, ma un enorme aggravio in assorbimento di energia.
dovresti quindi avere anche un indice del sapore e della qualità del thread in esecuzione, se pesante o esigente.
essere opportunistico e oculato nella gestione d'uso delle risorse è il primo dictat di uno scheduler di un OS.

PS:
tra l'altro uno dei maggiori sviluppatori dello scheduler e gestore memoria linux è un'italiano (a cui, probabilmente i piedi non toccano terra per ingombro sottocavallo).

Avatar utente
george_p
Messaggi: 1650
Iscritto il: venerdì 27 giugno 2014, 14:40

Re: Windows 10 ha difficoltà a sfruttare i nuovi Ryzen Threadripper 2

Messaggio da george_p »

Quindi ho ragione a dire che l'ex (sempre tutti ex) sta semplicemente e palesemente mettendo la sua ex su un piede di cristallo? :D

Avatar utente
Sasha
Messaggi: 5493
Iscritto il: venerdì 25 gennaio 2013, 20:28
Località: Roma

Re: Windows 10 ha difficoltà a sfruttare i nuovi Ryzen Threadripper 2

Messaggio da Sasha »

lucusta ha scritto:
giovedì 16 agosto 2018, 20:40
PS:
tra l'altro uno dei maggiori sviluppatori dello scheduler e gestore memoria linux è un'italiano (a cui, probabilmente i piedi non toccano terra per ingombro sottocavallo).
Parli di Quaglia per caso?

Rispondi