Intel sfrutterà altre fonderie, ma quali?

Il vostro parere, i commenti e le discussioni su tutto quanto pubblicato sul portale di B&C
Rispondi
Avatar utente
Fottemberg
Messaggi: 18672
Iscritto il: martedì 29 novembre 2011, 22:52

Intel sfrutterà altre fonderie, ma quali?

Messaggio da Fottemberg »

PC: ANTEC P7, CoolerMaster V650 80+Gold, AMD Ryzen 5 3600X, Gigabyte AORUS X470 Gaming 7 WiFi, 4x8GB Patriot Viper DDR4-3600, GOODRAM IRDM 480GB M.2, 2x Toshiba RC500 500GB M.2 in RAID 0, Sapphire Radeon 5700@XT, Windows 10 Professional
Immagine

Avatar utente
Blobay
Messaggi: 932
Iscritto il: martedì 3 novembre 2015, 14:00

Re: Intel sfrutterà altre fonderie, ma quali?

Messaggio da Blobay »

Aspettare 6/9 mesi per Intel potrebbe non essere la fine del mondo, potrebbero arrivare nel q1 2021 ad avere una produzione consistente di prodotti nuovi e spendibili sul mercato.
Liberare le linee dei Celeron, non porterebbe comunque all'anticipo della produzione dei nuovi top di gamma, che occorrono per controbattere AMD nei settori server e mainstream.

max-ita
Messaggi: 45
Iscritto il: domenica 11 novembre 2018, 11:02

Re: Intel sfrutterà altre fonderie, ma quali?

Messaggio da max-ita »

perche amd al contrario di intel può produrre fuori del territorio americano ?

ImPeTo
Messaggi: 30
Iscritto il: mercoledì 10 agosto 2016, 21:14

Re: Intel sfrutterà altre fonderie, ma quali?

Messaggio da ImPeTo »

Questo è il tipico articolo di qualità che si può apprezzare su B&C
COMPLIMENTI!!!!

Avatar utente
Fottemberg
Messaggi: 18672
Iscritto il: martedì 29 novembre 2011, 22:52

Re: Intel sfrutterà altre fonderie, ma quali?

Messaggio da Fottemberg »

@ Blobay: ma libererebbe slot produttivi per le CPU server, che sono dei mattoni.
@ max-ita: perché le CPU Intel sono utilizzate nei PC del governo americano ed in tutte le varie agenzie. Quelli AMD no.
@ ImPeTo: grazie, mi fa piacere ti sia piaciuto. ;)
PC: ANTEC P7, CoolerMaster V650 80+Gold, AMD Ryzen 5 3600X, Gigabyte AORUS X470 Gaming 7 WiFi, 4x8GB Patriot Viper DDR4-3600, GOODRAM IRDM 480GB M.2, 2x Toshiba RC500 500GB M.2 in RAID 0, Sapphire Radeon 5700@XT, Windows 10 Professional
Immagine

Avatar utente
Scaveon
Messaggi: 338
Iscritto il: giovedì 23 marzo 2017, 21:52
Località: Treviso

Re: Intel sfrutterà altre fonderie, ma quali?

Messaggio da Scaveon »

@fottemberg
attualmente AMD è impegnata in società con ATIC e quindi con Globalfoundries?
se così fosse, potrebbe mettere i bastoni tra le ruote ad un contratto tra Intel e Globalfoundries
Anche perchè se è vero che glofo ha un processo a 7nm HP buono e pronto alla produzione (benchè in ritardo rispetto a TSMC), AMD potrebbe iniziare ad usarlo per continuare la produzione dei Zen II e chip grafici attuali, in modo da non dover dipendere esclusivamente da TSMC e per agevolare il passaggio ai 5 nm per le prossime architetture.
AMD Ryzen 1800X cooled by XSPC, 4x8GB HyperX Predator 3200 MHz, Asrock X370 Taichi, Sapphire R9 390 Nitro, Samsung 960EVO 256 + 2xWD RE3 raid 0, Creative SB Titanium, Enermax Modu 82+ 625W, Corsair Graphite 780T, Eizo EV2450
Ryzen in azione...

Avatar utente
Fottemberg
Messaggi: 18672
Iscritto il: martedì 29 novembre 2011, 22:52

Re: Intel sfrutterà altre fonderie, ma quali?

Messaggio da Fottemberg »

AMD e GF sono dei separati in casa. Inoltre AMD non avrebbe quei 2/3 mld di Dollari da investire nelle FAB di GF. Intel, invece, sì. ;)
PC: ANTEC P7, CoolerMaster V650 80+Gold, AMD Ryzen 5 3600X, Gigabyte AORUS X470 Gaming 7 WiFi, 4x8GB Patriot Viper DDR4-3600, GOODRAM IRDM 480GB M.2, 2x Toshiba RC500 500GB M.2 in RAID 0, Sapphire Radeon 5700@XT, Windows 10 Professional
Immagine

Ares17
Messaggi: 2
Iscritto il: martedì 7 luglio 2015, 18:02

Re: Intel sfrutterà altre fonderie, ma quali?

Messaggio da Ares17 »

Sono circa le stesse deduzione che avevo scritto in un forum concorrente.
Ma come sempre più grande è la piazza più esperti con master ci bazzicano.
Nonostante tutto continuo a credere che GF sarebbe il miglior candidato per Intel, con il vantaggio di poter utilizzare oltre al nodo HP, anche quello LP per gli ultrabook ed i think client in modo da poter finalmente diversificare i propri prodotti non solo per listino, ma anche per efficienza energetica

Rispondi