Recensione della scheda espansione ECL01 di SilverStone, testiamo la fibra 2.5G di Iliad

Il vostro parere, i commenti e le discussioni su tutto quanto pubblicato sul portale di B&C
Avatar utente
Alessio89
Messaggi: 8085
Iscritto il: martedì 29 novembre 2011, 23:47

Re: Recensione della scheda espansione ECL01 di SilverStone, testiamo la fibra 2.5G di Iliad

Messaggio da Alessio89 »

- Per il wifi, tutti i router oggi hanno il QR-code ed il pulsante WPS abilitato di default. I bugiardini che ti danno non sono più manuali ma hanno 4 facciate, di cui 1 necessaria per connettersi con 2 farsi e 4 disegni.

- L'ansa spara titoli a cazzo come tutti i giornalai. Le percentuali delle statistiche come si sa servono a sparare cazzate e bugie. E per azzerare o quasi il valore in questione (che è di un ordine di grandezza inferiore) basterebbe mettere l'obbligo scolastico fino alla maggiore età come i paesi più civili. Altro che scuola lavoro. https://www.bufale.net/davvero-il-51-de ... -sui-dati/

- La FTTC dove non vi è l'adsl non vi sarà MAI. Ha gli stessi problemi e costa di più.

- La FTTH non serve tanto ad avere la connessione a 1/2.5/5+ Gb/s ma serve ad eliminare i problemi del rame, a tagliare le latenze e a diminuire gli accrocchi che stanno in mezzo (per lo più analogici). Oltre al fatto che offre prospettive di aggiornamento futuro migliore e si possono risolvere meglio i problemi di congestione e altre cose che chi cazzeggia su facebook non sa. Tra l'altro se non erro TIM di default con la FTTH di ta la connessione a 350 Mb/s se si esclude la prova della 1Gb...

- La rete mobile è insufficiente già ora e pecca di problemi di potenza (che per risolvere in parte richiede un'esplosione delle antenne). Puoi mettere la frequenza che vuoi, il risultato non cambia. Oltre al fatto che è più costosa e pecca di stabilit.

- Non ci sono solo le casalinghe o i malati di culi di questi inutili social network, il grosso delle aziende in italia ha connessioni pietose o insufficienti proprio perché manca la FTTH.

Avatar utente
Blobay
Messaggi: 1207
Iscritto il: martedì 3 novembre 2015, 14:00

Re: Recensione della scheda espansione ECL01 di SilverStone, testiamo la fibra 2.5G di Iliad

Messaggio da Blobay »

- La FTTC dove non vi è l'adsl non vi sarà MAI. Ha gli stessi problemi e costa di più.
No, è sufficiente tirare la fibra. Prima non era stato fatto perché mancavano gli apparati stradali adatti.
- La FTTH non serve tanto ad avere la connessione a 1/2.5/5+ Gb/s ma serve ad eliminare i problemi del rame, a tagliare le latenze e a diminuire gli accrocchi che stanno in mezzo (per lo più analogici).
Vero, ma se tiri la fibra fino all'armadio, intanto dai il servizio fttc, poi tutto il resto fino a casa costà un'infinità di più e ci vuole tempo fatica e permessi per terminare.
- La rete mobile è insufficiente già ora e pecca di problemi di potenza (che per risolvere in parte richiede un'esplosione delle antenne). Puoi mettere la frequenza che vuoi, il risultato non cambia. Oltre al fatto che è più costosa e pecca di stabilit.
Per questo è nata la 5g, che dovrà espandersi e comporterà un investimento ingente. Costa più della posa del fisso? no, dato che con una antenna servi svariati utenti. Costa più del 4g? sì, ma saranno complementari e si sommeranno.
- Non ci sono solo le casalinghe o i malati di culi di questi inutili social network, il grosso delle aziende in italia ha connessioni pietose o insufficienti proprio perché manca la FTTH.
La fibra per le aziende esiste da almeno vent'anni. Era costosa all'inizio e via via sta diventando più popolare. Nulla toglie che chi ha necessità ne possa richiedere una pagandola più o meno salata in base a dove si trovi. Questo indipendentemente dallo sviluppo della rete ftth, che però ha il pregio di renderla economica nel lungo periodo.

Ripeto, vedo gente che rompe i maroni per la ftth quando in realtà non saprebbe che farsene. Personalmente ho una 60Mbe sfido ogni privato a "necessitare di qualcosa di più.
Avercela menata con la storia della fibra a casa ha portato Renzi a creare OpenFiber, disperdendo gli investimenti, che potevano venire gestiti meglio, con risparmi notevoli al paese ed uno sviluppo più omogeneo.
La concorrenza a tutti i costi e la smania di fibra sta portando ad una giungla dove si investe solo dove ci saranno rientri sicuri abbandonando invece quelli come lucusta.

Rispondi