Huawei bannata da TSMC? Sì, ma con una sorpresa

Il vostro parere, i commenti e le discussioni su tutto quanto pubblicato sul portale di B&C
Rispondi
Avatar utente
Fottemberg
Messaggi: 19329
Iscritto il: martedì 29 novembre 2011, 22:52

Huawei bannata da TSMC? Sì, ma con una sorpresa

Messaggio da Fottemberg »

PC: CoolerMaster MasterBox Q300P, AMD Ryzen 7 5800X, Thermalright Peerless Assassin 120 SE, GIGABYTE B550M AORUS ELITE, 2x32GB Patriot Viper DDR4-3600, Asus Dual RX6650XT 8GB, SSD Toshiba RC500 512GB, SSD Lexar NM790 2TB, CoolerMaster V650 Gold, Windows 11 Home
Immagine

Avatar utente
Blobay
Messaggi: 1319
Iscritto il: martedì 3 novembre 2015, 14:00

Re: Huawei bannata da TSMC? Sì, ma con una sorpresa

Messaggio da Blobay »

Ma viene anche da domandarsi con quale previsione abbiano fatto acquisti!
Qualsiasi numero sbagliato metterebbe in crisi una grossa azienda occidentale, che mediamente fa magazzino solo su ordini già in commissione.
Questi invece si possono permettere di tenere milioni di soc invenduti, stockati in magazzino, senza che nessuno renda conto a chicchessia. Vuol dire che palesemente vengono sovvenzionati dallo stato cinese senza remore. Questo implica che banalmente possono fare anche politiche di dumping, senza pensare troppo ai prezzi/guadagni, solo per mettere fuori mercato la concorrenza.
Con tutto il rispetto, ma non è il modo corretto per operare nel WTO.

Avatar utente
Fottemberg
Messaggi: 19329
Iscritto il: martedì 29 novembre 2011, 22:52

Re: Huawei bannata da TSMC? Sì, ma con una sorpresa

Messaggio da Fottemberg »

Beh, è una cosa che fanno un po' tutti gli stati. Pensiamo alle decine di miliardi dati ad Intel dal governo USA, o a Siemens Energy dal governo tedesco, ecc. Sono cose che si fanno, anche se non si dovrebbe. :look:
PC: CoolerMaster MasterBox Q300P, AMD Ryzen 7 5800X, Thermalright Peerless Assassin 120 SE, GIGABYTE B550M AORUS ELITE, 2x32GB Patriot Viper DDR4-3600, Asus Dual RX6650XT 8GB, SSD Toshiba RC500 512GB, SSD Lexar NM790 2TB, CoolerMaster V650 Gold, Windows 11 Home
Immagine

Avatar utente
Blobay
Messaggi: 1319
Iscritto il: martedì 3 novembre 2015, 14:00

Re: Huawei bannata da TSMC? Sì, ma con una sorpresa

Messaggio da Blobay »

Però non capisco. l'Italia non può dare soldi a fondo perduto ad Ita, perché sarebbe concorrenza sleale. Lo stesso per tante aziende. Se la Germania finanzia Siemens, sarà, immagino, sottoforma di sgravi fiscali, non per la sola azienda, ma per tutto il settore.
Lo stesso vale per Intel, grazie all'Inflation Reduction Act. AMD di contro potrebbe fare ricorso perché lo stato ha finanziato Intel al posto loro.
O mi sbaglio?
Huawei invece ha partecipazione diretta dal ministero della difesa, come ZTE. Per questo sono stati esclusi dai governi occidentali.
Se vuoi poi ti racconto cosa hanno combinato nel settore telefonico europeo.

Avatar utente
SoxxoZ
Messaggi: 59
Iscritto il: giovedì 2 giugno 2016, 13:41

Re: Huawei bannata da TSMC? Sì, ma con una sorpresa

Messaggio da SoxxoZ »

Solo questione di potere internazionale. Gli esempi sono infiniti, basta vedere la guerra Boeing-Airbus con finanziamenti statali teoricamente vietati. Oppure peggio l'acquisizione di Saint-Nazaire da parte di Fincantieri bloccata dall'Europa (chi è l'Europa se non Francia e Germania in smoking), mentre la Francia fà acquisti da discount qui da noi. Le regole si sà, servono agli attori più potenti per impedire a gli altri di fare quello che fanno loro :asd:

Avatar utente
Fottemberg
Messaggi: 19329
Iscritto il: martedì 29 novembre 2011, 22:52

Re: Huawei bannata da TSMC? Sì, ma con una sorpresa

Messaggio da Fottemberg »

Conosco bene la situazione in Cina, ma non posso condannarli. Noi occidentali abbiamo fatto così per decenni e nella UE, come scritto da SoxxoZ, Germania e Francia ancora fanno i bulletti in questo ambito ...
PC: CoolerMaster MasterBox Q300P, AMD Ryzen 7 5800X, Thermalright Peerless Assassin 120 SE, GIGABYTE B550M AORUS ELITE, 2x32GB Patriot Viper DDR4-3600, Asus Dual RX6650XT 8GB, SSD Toshiba RC500 512GB, SSD Lexar NM790 2TB, CoolerMaster V650 Gold, Windows 11 Home
Immagine

Avatar utente
Blobay
Messaggi: 1319
Iscritto il: martedì 3 novembre 2015, 14:00

Re: Huawei bannata da TSMC? Sì, ma con una sorpresa

Messaggio da Blobay »

SoxxoZ ha scritto:
giovedì 11 gennaio 2024, 11:49
Solo questione di potere internazionale. Gli esempi sono infiniti, basta vedere la guerra Boeing-Airbus con finanziamenti statali teoricamente vietati. Oppure peggio l'acquisizione di Saint-Nazaire da parte di Fincantieri bloccata dall'Europa (chi è l'Europa se non Francia e Germania in smoking), mentre la Francia fà acquisti da discount qui da noi. Le regole si sà, servono agli attori più potenti per impedire a gli altri di fare quello che fanno loro :asd:
C'è una controversia presso la wto, in merito al caso Boeing-Airbus, vinto dagli USA, per cui sono stati "autorizzati" a mettere dazi sull'importazione di alcuni prodotti, tra cui credo ne abbia fatto le spese lo stato italiano con alcuni prodotti agroalimentari.

Il caso Fincantieri è un po' più sfumato, dato che il cantiere di Saint-Nazaire è stato indicato come infrastruttura strategica e quindi non cedibile, se non a discrezione dello stato.

Quello che intendo è che se uno sta nel WTO, segue le regole del WTO. Il caso airbus è da manuale, c'è un arbitro che dichiara l'illegittimità dei finanziamenti statali e quindi autorizza alcune sanzioni dal paese concorrente.
Quello che non mi sta bene sono i finanziamenti statali ad una azienda privata, per cui non si fa nemmeno ricorso al wto per protestare, dato che si sa a prescindere che se ne fregherebbero altamente.
E' successo per l'industria tessile gli anni 2000, dove ci hanno fatto dumping commerciale e da noi hanno chiuso praticamente tutti i tessili in Europa di basso livello. E' successo con Huawei e ZTE, compartecipate dal ministero della difesa cinese, per cui da noi ha resistito solo Nokia ed Ericsson per le infrastrutture di telecomunicazioni.
Sta succedendo con in veicolo elettrici, sovvenzionati dallo stato cinese, per demolire l'industria automobilistica estera, a suon di prezzi bassi falsati.

Intendiamoci, da un lato questo ci da una "sveglia", ripulendo tutta l'industria che non aveva senso d'esistere, perché di piccole e piccolissime dimensioni con scarsa qualità. Dall'altro distrugge tutta una filiera di approvvigionamenti, facendo crollare tutto un settore manifatturiero in pochissimo tempo.
Ricordiamoci che l'Italia poi è uno stato prevalentemente manifatturiero, che tra italian sounding, tra finanziamenti statali illeciti, fra costi dell'energia elevati, ecc. è tra i primi a soffrirne.

Chiudo qui il discorso che ho già reso lungo e brodoso :oops:

Avatar utente
Fottemberg
Messaggi: 19329
Iscritto il: martedì 29 novembre 2011, 22:52

Re: Huawei bannata da TSMC? Sì, ma con una sorpresa

Messaggio da Fottemberg »

Quello che dici è tutto giusto, ma io sono realista (quindi pessimista), per cui mi aspetto la distruzione di quello che rimane dell'industria italiana entro i prossimi 10 anni. :D
PC: CoolerMaster MasterBox Q300P, AMD Ryzen 7 5800X, Thermalright Peerless Assassin 120 SE, GIGABYTE B550M AORUS ELITE, 2x32GB Patriot Viper DDR4-3600, Asus Dual RX6650XT 8GB, SSD Toshiba RC500 512GB, SSD Lexar NM790 2TB, CoolerMaster V650 Gold, Windows 11 Home
Immagine

Avatar utente
Blobay
Messaggi: 1319
Iscritto il: martedì 3 novembre 2015, 14:00

Re: Huawei bannata da TSMC? Sì, ma con una sorpresa

Messaggio da Blobay »

Beh, calma. Abbiamo industria ed industria. Siamo primi nel riciclo a livello mondiale. Abbiamo industrie che competono a livello mondiale, come Safilo, Impregilo, Campari, Agusta... Per non parlare dell'industria aerospaziale (non solo a livello universitario), avionica, farmacologica, di meccanica di precisione ed industriale...
Insomma, c'è ampio margine di miglioramento, basterebbe solo un reale recupero dei salari al livello di inflazione reale, per supportare il PIL interno. Le cose potrebbero anche rimettersi in paro.
É forse che abbiamo la politica troppo scollata dalla realtà, per avere idea di che cosa parlino, dato che si fa guidare troppo dai sondaggi e dalle associazioni di categoria.

Suggerisco uno stipendio massimo dei parlamentari (comprese le proprie attività imprenditoriali private, di modo che si rendano conto del carovita e dei miracoli che tocca fare per arrivare a fine mese. Non so voi, ma negli ultimi due anni io spendo il doppio per fare la spesa.

Ok, mi faccio prendere dal discorso e finisco come al solito in OT.

Rispondi