Microsoft prova a potenziare la GPU della Xbox One

Il vostro parere, i commenti e le discussioni su tutto quanto pubblicato sul portale di B&C
Avatar utente
Alessio89
Messaggi: 8052
Iscritto il: martedì 29 novembre 2011, 23:47

Re: Microsoft prova a potenziare la GPU della Xbox One

Messaggio da Alessio89 »

Forse non hai capito: un reato è punibile solo nella legislazione competente del territorio dove è stato effettuato (sempre che in tale luogo sia considerato reato). Che MS e compagnia bella abbiano sedi in Italia non c'entra nulla.
Se tu cittadino italiano vai in Messico e rubi in un supermercato, vieni punito in Messico secondo le leggi messicane, alla magistratura italiana non glie ne sbatte nulla. Se per assurdo rubare in un supermercato in Messico non è reato, non vieni perseguito legalmente, semplice.
Se Microsoft ha effettuato pratiche pubblicitarie scorrette secondo la legislazione italiana, ma tutto ciò è avvenuto in USA, Microsoft non è perseguibile in Italia, lo è al massimo in USA (sempre se secondo la legislazione USA ha commesso reato).

Avatar utente
eXo
Messaggi: 4924
Iscritto il: domenica 4 dicembre 2011, 22:57
Località: On the Mix
Contatta:

Re: Microsoft prova a potenziare la GPU della Xbox One

Messaggio da eXo »

In questo caso il reato avviene sul territorio in cui ha sede Microsoft ovviamente...

Avatar utente
Sasha
Messaggi: 5498
Iscritto il: venerdì 25 gennaio 2013, 20:28
Località: Roma

Re: Microsoft prova a potenziare la GPU della Xbox One

Messaggio da Sasha »

@Alessio89: e su questo non avevo dubbi :P
Non mi è chiaro allora il perchè però, se accessibile dall'Italia, questo eventuale prodotto (recensioni, video, qualsiasi cosa), può essere permesso in Italia… Un pò come i vari siti che indicizzano torrent che vengono oscurati al territorio italiano… Non saranno forse punibili gli autori se quest'azione viene eseguita in territorio dove è permessa, ma questo non significa che non possano essere prese misure contro di essa…

Ma in ogni caso, son dettagli, visto che, l'Astroturfing non è consentito neanche in America :U

Avatar utente
Alessio89
Messaggi: 8052
Iscritto il: martedì 29 novembre 2011, 23:47

Re: Microsoft prova a potenziare la GPU della Xbox One

Messaggio da Alessio89 »

Non vi è alcuna legge e regolamentazione al riguardo. Il massimo che si è riusciti ad ottenere, tramite leggi scritte da cani, interpretabili sempre diversamente e da azioni intrapresi da singoli giudici, è il blocco di un dominio, cosa che in alcuni paesi pionieri (come i Paesi Bassi) sta venendo messa in discussione dagli stessi autori per diversi motivi (inutile, controproducente, dubbi di logica e costituzionalità).
Cosa vuoi fare, bloccare un dominio intero perché alcuni contenuti (e non prodotti) fra miliardi creati in contesti di extraterritorialità, violano delle leggi presenti nel nostro paese? È ridicolo il solo pensare.
Allora gli USA dovrebbero prendere azioni legali contro lo stesso dominio perché ad esempio vi sono immagini/video o vere e proprie pubblicità ad esempio dei kinder sorpresa (in USA non è consentito in alcun modo inserire oggetti non commestibili in prodotti alimentari).
In alcuni paesi non è consentito nelle pubblicità fare confronti diretti con prodotti di altre ditte (lo era in italia fino a poco più di un decennio fa), cosa vuoi fare, metterti a multare le società estere che producono quelle pubblicità perché da te non sono valide o filtrare tutto?
E le pubblicità virali spacciati come falsi video? In fin dei conti sono la stessa cosa..
La cosa è ridicola, se succederà qualcosa, i paesi dove hanno sedi quelle società al massimo faranno una multa, nulla di più (e questo riguarderebbe tutti, ma proprio tutti, non solo MS...).

Avatar utente
Sasha
Messaggi: 5498
Iscritto il: venerdì 25 gennaio 2013, 20:28
Località: Roma

Re: Microsoft prova a potenziare la GPU della Xbox One

Messaggio da Sasha »

non allargare il discorso alla Kinder che già stiamo in OT :rotfl:

Una multa, mi pare la cosa più sensata… Che fai, li metti in galera così riempi le carceri? Non mi sembra, il fargli una multa, un intervento così riduttivo, per correggere questo problema… Comunque, La FTC mi sembra chiara… Su wikipedia c'è naturalmente anche il link al loro sito, ma brevemente, questo è quello che dice: "The FTC considers reviews endorsement when reviewers or bloggers receive payment or in-kind payment such as free products. Such endorsement must be disclosed" Non mi pare difficile da interpretare… :D

Rispondi