Pagine

Articolo scritto da Asheir

Oggi portiamo alla vostra attenzione una storia del mondo videoludico.

Questa storia parla di un videogioco e della sua affezionata comunity di giocatori, separati da un crudele Publisher senza alcun preavviso e senza neanche il tempo di dirsi addio. Rimasti separati per anni e anni, con il solo ricordo dei gioiosi giorni passati assieme, in attesa dell’agognata possibilità di rincontrarsi.

Spero mi perdonerete la prefazione da favola della buona notte, ma era d’obbligo per introdurre quest’articolo che vuole, appunto, fare luce su quella che è una storia unica all’interno del panorama videoludico.

1 agg

Un wallpaper carico di ricordi

Storia che ritengo valga la pena di raccontarvi, sia che siate giovani ventenni assuefatti al continuo acquisto di hardware per poter far girare gli ultimi titoli a 60 FPS su monitor 4K, sia che siate quarantenni con 3 cuori a 8bit nel petto che ricordano i pomeriggi in sala giochi.

Mettetevi comodi e accendete la musica perché, come ogni buona storia che si rispetti, bisogna innanzitutto partite dal principio, cioè dalla presentazione del protagonista