Pagine

Tramite i requisiti hardware minimi e consigliati, gli sviluppatori hanno lasciato intendere che art of rally - come si può immaginare dando uno sguardo a qualche screenshot - non è poi così pretenzioso in termini prestazionali, sebbene - considerando la fedeltà della scena rispetto alla realtà - al massimo dettaglio grafico non sia poi così "leggero".

In possesso di una configurazione hardware simile a quella indicata tra i requisiti consigliati, non sarà difficile ottenere i 60FPS medi a risoluzione 1080p, con dettagli grafici settati al massimo e Vsync attivo. 

Come sempre in questi casi il vantaggio di avere una configurazione di buon livello sarà quello di poter giocare a risoluzioni superiori al classico 1080p (il gioco supporta le risoluzioni 2K/4K), senza dimenticare i monitor con ratio 21:9 e frequenza di aggiornamento superiore ai classici 60Hz.

1 2

3 4

REQUISITI MINIMI:

  • OS - Windows 8/10 64-bit -  DirectX 11
  • CPU - Intel Core i3 (?) a 2.90GHz oppure AMD equivalente
  • RAM - 4GB
  • HDD - 3GB
  • GPU - NVIDIA GeForce GTX 650 oppure AMD equivalente

REQUISITI CONSIGLIATI:

  • CPU - Intel Core i5 (?) a 3.60GHz oppure AMD equivalente
  • RAM - 8GB
  • GPU - NVIDIA GeForce GTX 970 3.5+0.5GB oppure AMD equivalente

10 11

12 14

 

Al pari del precedente Absolute Drift ed altri titoli indie (Vedi Cloudpunk di ION LANDS), anche questo nuovo art of rally è stato realizzatro tramite l'engine grafico Unity, basato sulle librerie grafiche DirectX 11.

Tra le impostazioni grafiche troviamo la possibilità di gestire nel sia nel dettaglio che generalmente tramite preset i vari aspetti tecnici, e settare a proprio piacimento il limite degli FPS (Da 60 a 90, da 120 a 240.. verso l'infinito ed oltre!).

Dune ha insistito molto sul concetto di guida con visuale dall'alto, aspetto chiave di questo titolo che punta a far immergere completamente il giocatore nel pittoresco scenario, dalle fondamenta piuttosto semplici ma dai dettagli curati, capace incredibilmente di generare stupore nonostante si allontani totalmente dalla ricerca di riprodurre fedelmente una scena reale.

5 6

8

Sia i modelli delle auto che gli scenari sono realizzati in chiave "low-poly", abbastanza stilizzati e colorati, che sposano perfettamente un discreto sistema di illuminazione "realistico". Durante le nostre prove abbiamo apprezzato tutte le ambientazioni, piuttosto vive e con dettagli degni di nota.

Tra questi vi sono sciovie in movimento, elicotteri oppure mongolfiere che si librano in aria, paletti stilizzati che simulano la folla e si buttano a capofitto sull'auto in vari punti dei tracciati, senza dimenticare una vegetazione piuttosto curata e dettagliata, che rende davvero bene. 

Il tutto unito a discreti effetti sonori per le varie auto, davvero convincenti nella loro semplicità, ed una colonna sonora in chiave Synthwave e Retrowave, ricordiamo realizzata da Tatreal