Mentre Intel cerca di mantenere la leadership nel settore Mobile di fascia alta, con l'introduzione di Broadwell-Y, nVidia da una prima spallata alla casa di Santa Clara. Acer, il principale produttore di Chromebook al mondo, e dei modelli più venduti su Amazon (guarda caso equipaggiati con CPU Intel), annuncia il primo Chromebook equipaggiato con il nuovo SoC nVidia Tegra K1.

 

 

Il Chromebook in questione ha un monitor Full HD da 13,3”, è spesso solamente 17,9 mm e pesa appena 1,5 Kg. Il SO sarà Chrome OS. Il prezzo di listino è pari a 279 dollari.

Secondo Acer, l'utilizzo del SoC Tegra K1 permetterà di migliorare notevolmente il rapporto prezzo/prestazioni degli attuali Chromebook basati su CPU e SoC Intel, grazie soprattutto ad un comparto grafico di tutt'altro livello (per questo Intel, con Broadwell, ha deciso di migliorare principalmente il tallone d'Achille dei propri processori, la GPU).

Per nVidia, d'altra parte, si tratta di un accordo molto importante, in quanto secondo la società di analisi di mercato Gartner, se nel 2014 le consegne di Chromebook raggiungeranno le 5,2 milioni di unità, nel 2017 saranno ben 14,4 milioni i Chromebook distribuiti.

In ultimo, se è vero che in molti acquistavano i Chromebook Intel-Based per installarci Windows, è altrettanto vero che in questi modelli dotati di Tegra K1 sarà probabilmente possibile installare GNU/Linux. Dal punto di vista della produttività, quindi, non cambierà assolutamente nulla per l'utenza più smaliziata.