Una delle feature più interessanti integrate nelle prossime CPU Alder Lake-S di Intel è sicuramente l'interfaccia di comunicazione PCI-E 5.0, capace di garantire, teoricamente, una bandwidth doppia rispetto allo standard PCI-E 4.0. Già in molti fantasticano sul possibile utilizzo di SSD M.2 capaci di sfruttare tutta questa banda passante, grazie alla commercializzazione di periferiche in grado di toccare un transfer rate di 14GB/s.

 

 

Sfortunatamente questo non potrà accadere, in quanto i canali di comunicazione PCI-E 5.0 delle CPU Alder Lake-S saranno utilizzati per il pettine PCI-E 16x primario dedicato alle GPU. Le CPU Alder Lake-S saranno dotate di sedici linee di comunicazione PCI-E 5.0 e quattro linee PCI-E 4.0, quindi l'unico modo per sfruttare le linee PCI-E 5.0 sarà utilizzare un SSD PCI-E 5.0, installando la GPU sul pettine PCI-E 16X secondario o terziario.

Oppure, un'altra possibilità, è quella che i produttori di schede madri di fascia alta utilizzino parte delle linee PCI-E 5.0 per collegare i connettori M.2, anche se questo innalzerà enormemente i costi di produzione (possiamo già vedere quanto siano costose le schede madri X570 e Z590). In conclusione, comunque, difficilmente vedremo il pettine PCI-E 5.0 16x sfruttato a dovere dalle GPU. Le prime GPU PCI-E 5.0 che verranno commercializzate sono attese per il 2023-24, con NVIDIA Hopper e AMD RDNA3.