Pagine

L'aver già recensito un prodotto basato sulla stessa CPU i7-3610QM, il DTR Asus G75VW, ci permette di avere un ottimo metro di paragone per comprendere se la proposta di Alienware sia maggiormente efficiente di quella Asus nelle varie tipologie di benchmark. Ecco che in Sandra di SiSoft si raggiunge un primo risultato decisamente variegato, ove le prestazioni sui numeri interi si equivalgono per entrambe le macchine; di converso, la macchina Asus resta dietro quando si passa ai calcoli in virgola mobile.


 

Il test "Multimedia" della stessa suite si esaurisce in un nulla di fatto, con entrambe le ammiraglie Alienware ed Asus che si pongono a pari merito in prima piazza. Interessante osservare che, al confronto con gli M17X-R3 con architettura Intel Sandy Bridge, M17X-R4 ottiene un netto vantaggio.

 


 

A livello di operatività multicore ci rendiamo conto che, con la prova del nove offerta dal M17X-R4 e con i valori precedentemente rilevati per Asus G75VW, le soluzioni Ivy Bridge restano indietro rispetto a quelle dotate di chip Sandy Bridge di fascia medio - alta.

 


 

In termini di latenze negli accessi multicore viene riproposto lo stesso valore di 18ns rilevato con Asus G75Vw.

 

 
A valori minori corrispondono migliori risultati

 

In Fritz Chess Benchmark si ottiene la conferma sulle ottime prestazioni di Ivy Bridge che, nella declinazione 3610QM (il più economico dei core i7 mobile Quad Core) batte 2860QM, che era il più veloce prodotto mobile (escludendo le versioni XM) quad core di generazione Sandy Bridge. La macchina Alienware risulta leggermente più lenta di quella Asus, rimanendo dietro di circa 50 punti.

 


 

Nulla di fatto in entrambi i tests effettuati con Science Mark: entrambe le macchine Alienware ed Asus si contendolo lo stesso gradino del podio, con distacchi l'un l'altra pressochè inesistenti.

 

 

A valori minori corrispondono migliori risultati

 

 
A valori minori corrispondono migliori risultati