Si aggiungono, dopo quelle di due giorni fa, altre informazioni sulla futura APU di AMD che andrà a sostituire Richland in ambito Desktop e Notebook alla fine di quest'anno.

 

 

In particolare si pronostica il poter utilizzare le APU Kaveri sulle attuali schede madri FM2, nonostante la piattaforma di riferimento sarà la FM2+. Questo perché AMD ha sempre utilizzato il suffisso “+” per descrivere questa continuità di utilizzo con le CPU più recenti (Am2 → AM2+ o AM3 → AM3+). Starà comunque ai singoli vendor decidere se varrà la pena aggiornare i Bios per supportare le nuove APU, le quali subiranno anche delle limitazioni alle funzioni per beneficiare di questa retrocompatibilità.

Secondariamente si conferma l'utilizzo delle GDDR5 con le APU dedicate ai Notebook e agli Ultrathin, realizzate in package BGA. Evidentemente AMD vuole contrastare il possibile vantaggio delle CPU Haswell dotate di iGPU con eDram in campo multimediale.

Questa soluzione porta comunque a due inconvenienti. Il primo è che sia la APU sia le GDDR5 saranno saldate sulla scheda madre, quindi non sarà possibile aggiornarle. Il secondo è che Kaveri in questa veste supporterà solamente chip GDDR5 da 2 Gbit, cioè da 256MB. Il massimo quantitativo installabile sarà solamente di 4GB. Un po' poco, considerata la pesantezza di alcuni programmi e videogiochi.