AMD ha da poco presentato la nuova APU a basso consumo A10-6700T, accreditata di un TDP di appena 45W, ed il sito giapponese ASCII.jp l'ha già recensita, portando in luce i punti di forza della nuova arrivata.

 

 

Come è possibile osservare dai benchmark, le prestazioni non sono molto distanti da un A10-6800K, con una perdita prestazionale in ambito multimediale di circa il 5% (la iGPU è comunque limitata dalla CPU, indipendentemente dalla frequenza operativa default). Il reale divario si ha con i programmi di produttività, quali ad esempio il photo editing: l'A10-6800K è più veloce del 20%. I 600 MHz in meno a default e i 900 MHz in meno nella modalità Turbo si fanno sentire pesantemente.

 

 

Il vero punto di forza dell'A10-6700T sono comunque i consumi. Sebbene in IDLE il consumo sia quasi identico, in Full Load l'A10-6700T consuma circa 50W in meno dell'A10-6800K. Tale divario si rispecchia anche nelle temperature. Sempre sotto carico massimo, la versione T in Full Load arriva ad appena 44°, mentre il 6800K raggiunge i 65°. Il test è stato effettuato con i rispettivi dissipatori Stock.

 

Temperature (Temp Ambiente 26°)

 

I recensori giapponesi, tirate le somme, affermano con l'A10-6700T risulta un ottimo antagonista ai vari i3 di Intel, in quanto finalmente le APU AMD riescono a coniugare ottime prestazioni multimediali a consumi davvero competitivi. l'A10-6700T si rivela dunque una buona scelta per la realizzazione di un HTPC di fascia media.