Sembra incredibile come le notizie più sicure, e ormai comprovate dai fatti, ogni tanto saltino nuovamente fuori, diventando poi virali su un gran numero di portali informatici. È il caso di un'ennesima notizia relativa al fatto che AMD salterà i 20nm per giungere direttamente ai 14/16nm FinFET con la prossima generazione di GPU, come riporta Fudzilla.

 

 

Spacciata per una novità assoluta, in realtà questa informazione è di dominio pubblico da circa un anno e mezzo, da quando cioè Carl Wakeland, Fellow Design Engineer in AMD, in un colloquio con il giornalista giapponese Hiroshige Goto, ha affermato che i 20nm di TSMC (aka, i 20SOC) non sono adatti alla produzione di GPU. Carl Wakeland affermò senza mezzi termini che se TSMC non avesse tirato fuori una versione High Performance dei 20nm, AMD avrebbe utilizzato i 16nm FinFET (Leap Frog) per la prossima generazione di GPU.

A questo punto una constatazione sorge spontanea: ripetere le medesime news mensilmente deve portare un buon numero di visite, e quindi di profitti. Dovremmo cominciare a fare così anche noi di B&C?