Il Greater China Managing Director di AMD Pan Xiaoming ha rivelato al sito cinese Sina Technology che per il prossimo anno la casa di Sunnyvale ha in programma di lanciare sul mercato un misterioso terminale su cui sarà installato il SO Chrome di Google.

 

 

Tale notizia, di primo acchito, può sembrare in contrasto con la decisione di AMD di non supportare ufficialmente Android, ma in realtà potrebbe rivelarsi un'astuta mossa commerciale (la speranza è l'ultima a morire ...). Attualmente i terminali x86 Mobile coprono appena il 5% del mercato Mobile complessivo, e di questa miserabile fetta il 60% è in mano a Microsoft, la quale sembra abbia stretto un patto di ferro con Intel riguardo Surface. Inutile, quindi, cercare alleati nelle marche “minori” come Asus, Acer o Dell.

AMD, allenandosi con Google, al contrario, potrebbe fare sia la fortuna propria sia quella della casa di Mountain View nel settore dei portatili. Il recente Chromebook Pixel, equipaggiato con piattaforma Intel Ivy Bridge, sebbene sia assai accattivante soffre di un difetto tutt'altro che trascurabile: il prezzo.

Se davvero Google dovesse equipaggiare il Chromebook Pixel del 2014 con un'APU AMD potremmo vedere le scintille nel campo Mobile: un terminale leggero, con OS completamente Open e supportato da Google, dotato di schermo touchscreen e una tastiera fisica. Il tutto ad un prezzo molto concorrenziale.

La possibile rivincita dei notebook nei confronti dei tablet?