AMD, tenendo un profilo decisamente basso (i rebrand non piacciono a nessuno), ha pubblicato le specifiche delle prime GPU M4xx dedicate al mercato Mobile. Si tratta di prodotti rimarchiati, appartenenti alle precedenti generazioni di GPU GCN 1.0, 1.1 e 1.2 (Bonaire/Saturn, Tonga, Cape Verde, Mars e Opal/Topaz).

 

 

Per Saturn si tratterebbe del terzo rebrand: R9 M280X → R9 M385X → R9 470X
Per Tonga si tratta del secondo rebrand: R9 M395X → R9 M485X
Per Cape Verde si tratterebbe del terzo rebrand: R9 M275X → R9 M370 → R7 M465X
Per Topaz si tratterebbe del terzo rebrand: R7 M260 → R7 M370 → R7 M465

 

GPU R9 M485X R9 M470X R9 M470 R7 M465X R7 M465 R7 M460 R7 M445 R7 M440 R5 M435 R5 M430 R5 M420
2° Rebrand R9 M395X R9 M385X R9 M380 R9 M370 R7 M370 R7 M360 R7 M340 R7 M340 ? R5 M330 R5 M320
3° Rebrand R9 M295X R9 M285X - - HD 8750M R7 M270 R5 M255 R7 M260 - HD 8670M R5 M230
GPU Tonga Saturn Saturn Cape Verde Topaz Topaz Topaz Topaz Topaz Mars Topaz
GCN 1.2 1.1 1.1 1.0 1.1 1.1 1.1 1.1 1.1 1.0 1.1

 

AMD, evidentemente per risparmiare il più possibile nelle spese di R&D, ha deciso di sfruttare fino alla fine le GPU che garantiscono il miglior rapporto costi/prestazioni, così da utilizzare i nuovi futuri arrivi – Polaris 10 e 11 (GCN 4.0) – in altre fasce di mercato, quelle dedicate ai portatili di classe Premium.

D'altra parte è pratica comune nel mercato Mobile applicare questa strategia; anche NVIDIA non è immune (ad esempio le GeForce 820M, che si trovano ancora in gran numero nei portatili più recenti, sono basate sulla GPU “Fermi” GF117 e sono state vendute fino all'inizio del 2015).

Consigliamo a chi volesse acquistare un notebook nel prossimo futuro di controllare attentamente la GPU integrata, qualsiasi sia il produttore della GPU.