AMD è la quinta azienda americana più affidabile secondo la classifica annuale di Trust Across America. La classifica premia le aziende americane secondo oltre 500 punti di valutazione basati cinque criteri di base: stabilità e forza finanziaria, stabilità contabile, governabilità aziendale, trasparenza, sostenibilità. Nella top-ten si trovano anche Texas Instruments (TXN) e Lexmark International (LXK), rispettivamente in nona e decima posizione. 

La lista delle prime dieci classificate vede le seguenti aziende:

  1. Smithfield Foods (SFD), multinazionale alimentare (http://www.smithfieldfoods.com)
  2. Xcel Energy (XEL), azienda regionale fornitrice di energia elettrica e gas (http://www.xcelenergy.com)
  3. Nike, Inc. (NKE), multinazionale produttrice di abbigliamento sportivo (http://www.nikeinc.com)
  4. Dole Food Company (DOLE), la più grande produttrice ortofrutticola al mondo (http://www.dole.com)
  5. Advanced Micro Devices (AMD)
  6. Allergan (AGN), multinazionale parafarmaceutica (allergan.com)
  7. Temple-Inland (TIN), produttrice di materiali di imballaggio e costruzione (http://www.templeinland.com)
  8. Herman Miller (MLHR), fornitrice di arredamenti da ufficio (http://www.hermanmiller.com)
  9. Texas Instruments (TXN)
  10. Lexmark International (LXK)

 

Nell'elenco mancano diverse grosse aziende americane dell'informatica, come per esempio Intel, Apple, Microsoft, Vodafone e Verizon. 

Il motivo è semplice: sono tutte aziende che seppure con una grande (talvolta enorme) forza e stabilità finanziaria, hanno fallito negli altri aspetti, prima fra tutti la trasparenza: le diverse battaglie in tribunale sui brevetti e le ripetute violazione di svariati enti antitrust le hanno fatto perdere il podio.