Una versione depotenziata della GPU Bonaire era attesa subito dopo il lancio della Radeon HD 7790 ma, con le soluzioni Cape Verde (HD 7750/7770) sempre superiori alle GK107 di Nvidia, AMD ha preferito rinviare il debutto con la nuova famiglia R200.

La terza proposta del produttore americano ad essere basata su GPU Bonaire viene ufficialmente presentata oggi ma sarà disponibile sul mercato solo a metà gennaio, al prezzo di 109 Dollari USA (annunciare una scheda video con il relativo prezzo prima del debutto ormai sta diventando una moda, evidentemente Nvidia ha fatto scuola!).

amd radeon r7-260-ref

 

Senza grandi sorprese la scheda si chiama R7 260 ed utilizza la declinazione "PRO" del chip grafico Bonaire XT, chip che invece equipaggia le R7 260X e le HD 7790.

AMD ha tagliato due Compute Unite per un totale di 128 SPs, riducendo il numero complessivo di quest'ultimi a 768 e quello delle TMUs a 48 (contro gli 896 SPs / 56 TMUs di Bonaire XT). Riviste al ribasso anche le frequenze di clock e dimezzato il quantitativo di VRAM.

(clicca sui pulsanti per confrontare le architetture Bonaire)

Anche Bonaire PRO sfrutta il design del front-end di tipo "Dual Graphics Engines" che permette di raddoppiare il numero di primitive per clock rispetto a Capo Verde (GPU a singolo motore per i calcoli geometrici) ed essendo basata sulla seconda revisione dell'architettura GCN integra il DSP TrueAudio.

La tabella seguente riporta le caratteristiche tecniche della reference board AMD Radeon R7 260 rispetto alla soluzione R7 260X.

specs b pro