Intel, acquistando Altera, ha portato a casa un'azienda in grado di garantire quel “quid” in più nella realizzazione di CPU polivalenti e dall'enorme potenziale dedicate al mercato Server. I chip FPGA sono utilizzati ormai in gran quantità, e molte importati aziende come Microsoft stanno studiando una loro implementazione in diversi delicati settori (ad esempio, i motori di ricerca).

 

 

Anche Xilinx, facendo la strada opposta a quella di Intel, cioè partendo da un FPGA per aggregarci core General Purpose, ha capito che questa nicchia di mercato è destinata a crescere molto velocemente.

Poteva rimanerne fuori AMD? Certamente no, considerate anche le enormi aspettative attorno a Zen, l'architettura x86 che andrà a sostituire Bulldozer. Proprio per questo AMD sta portando avanti diversi studi sulla possibilità di abbinare chip FPGA (on-die oppure on-package) ai core x86 “Zen”, insieme alle memorie HBM2, su di un interposer 2.5D (vedere schema qui sotto).

 

 

Si tratta di studi di massima, realizzati per la creazione di eventuali APU/CPU Semi-Custom, attualmente il settore dove AMD sta dando il meglio di sé. Alcuni mesi fa, però, ci era giunta voce che un'importante cliente (Facebook?) fosse in trattativa per la creazione di un chip Semi-Custom con AMD: che questi progetti siano correlati a questa voce?