Anche la prestigiosa testata americana Forbes ha cominciato a pubblicare recensioni ed approfondimenti riguardo i componenti hardware, e questo articolo di Jason Evangelho vuole testare quanto AMD abbia migliorato i driver nella gestione del Crossfire in modalità Dual Graphic (APU + Discreta).

 

 

Le APU testate sono la A8-6600K e A10-6800K, in abbinamento ad una scheda video Radeon HD6670. Come è possibile osservare dai grafici i maggiori guadagni prestazionali in questa modalità si sono raggiunti con la APU di punta, e nei titoli di maggior prestigio: Total War: Shogun 2, Crysis 3 e Bioshock Infinite. Con il primo titolo si è raggiunto un boost prestazionale pari al 67%!

 

 

A hat tip to AMD, here”, ha affermato  Evangelho, in quanto la casa di Sunnyvale è riuscita ad ottimizzare davvero bene i propri driver, nonostante le due GPU abbiano due architetture diverse. VLIW4 per la iGPU della APU, VLIW5 per la Radeon HD6670.

Queste soluzioni per Evangelho sono ottime sono per i videogiocatori accasionali. Per i videogiocatori a tempo pieno è da preferire una classica configurazione con una GPU discreta di un certo livello: “What AMD has done with their latest generation of APUs is impressive, but a more traditional solution still makes sense for a gaming PC”.

Resta comunque un bel colpo, da parte di AMD, l'aver fatto capolino sulle pagine di Forbes in maniera tanto positiva, in quanto è una testata letta principalmente da un pubblico generalista. Il cambio di immagine (da azienda di basso livello ad azienda di qualità) passa anche da qui.