La casa del camaleonte, forse spaventata dal successo delle iGPU di Intel (dovuto più all'ignoranza media dell'utenza che alle effettive qualità delle integrate di Santa Clara), ha realizzato qualche slide in proposito.

 

 

La più rappresentativa è quella qui mostrata, in cui viene menzionata l'effettiva inadeguatezza prestazionale delle HD4000, attualmente abbinate alle CPU Ivy Bridge.

 

Perché utilizzare una iGPU Intel per giocare, si chiede nVidia, quando è del tutto sottodimensionata anche per un'esperienza basilare?

 

 

Intel, dal canto suo, ha risposto che le proprie soluzioni integrate sono più che sufficienti per giocare a dettagli bassi, senza rallentamenti.


A questo punto aspettiamoci anche l'intervento di AMD. La casa di Sunnyvale non può perdere l'occasione di dire la sua nel settore delle iGPU, nel quale ha investito tanto e continua ad investire.