rr9 seriesAMD sta travasando tutti i chip grafici con architettura GCN dalle precedenti generazioni "Southern Islands" e "Sea Islands" verso l'attuale famiglia Rx 200 (Volcanic Islands).

Dopo Tahiti XT2, Pitcairn XT, Bonaire XT, Oland XT e PRO, Cape Verde XT e PRO, adesso anche i chip Tahiti PRO2 (HD 7950 BE) e Pitcairn PRO (HD 7850) approderanno nella nuova serie su schede video che si chiameranno rispettivamente R9 280 e R7 265.

Se da un punto di vista commerciale questa operazione di rebrand serve a rendere "più appetibili" soluzioni già esistenti, rilanciandole ad un prezzo più basso, dall'altro serve a creare una base di partenza omogenea per sfruttare le feature esclusive architettura GCN (Mantle su tutte).

Le generazioni Southern Islands e Sea Islands hanno visto la convivenza di diverse architetture (VLIW5, VLIW4 e GCN) creando parecchia confusioni tra gli utenti (in particolare nelle fasce basse e medio-basse), adesso AMD sta prelevando solo i chip GCN per portarli nella nuova famiglia Rx 200. Il problema è che questo tentativo di livellare tutte all'architettura GCN non sarà mai completo, perchè la stessa architettura GCN presenta delle differenze funzionali a seconda delle revisioni (ad esempio solo i chip GCN 1.1 integrano il DSP TrueAudio). Il rischio è quello di creare ancora più confusione.

amd rebrand

FONTE: VR-Zone