fury vanilaAMD presenta oggi le scheda Radeon R9 Fury. Si tratta della seconda proposta basata su GPU Fiji, caratterizzata da specifiche tecniche molto simili a quelle della sorella maggiore, Radeon R9 Fury X, ma proposta in abbinamento a sistemi di raffreddamento e/o PCB personalizzati direttamente dai partner AIB (ricordiamo che la Fury X è disponibile sono con PCB e cooling reference, nDA) e con un listino prezzi più basso.

La GPU Fiji XT perde 8 Compute Unite e diventa Fiji PRO. Di conseguenza il numero di stream processor passa da 4096 a 3584 e quello delle TMU da 256 a 224. Il clock del core grafico scende da 1050 a 1000MHz. Nulla cambia sul versante back-end (64 ROP), con la memoria video che continua ad utilizzare i nuovi chip HBM on-package per un totale di 4GB con frequenza effettiva di 1GHz e bus complessivo di 4096-bit.

fury pro spec

Tre i modelli di Radeon R9 Fury custom ufficializzati quest'oggi. Due targati Sapphire (R9 Fury Tri-X e R9 Fury Tri-X OC) ed uno Asus (R9 Fury Strix).

Fury custom

Sapphire ha scelto di riutilizzare il circuito stampato della R9 Fury X abbinandolo al sistema di raffreddamento Tri-X (3 ventole da 90mm, doppio radiatore in alluminio e 5 heatpipe in rame). La differenza tra la Fury Tri-X e la Fury Tri-X OC è che la seconda ha la GPU overcloccata di fabbrica a 1040MHz.

sapphire fury tri-x

Asus ha optato per una soluzione full-custom con PCB inedito e sistema di raffreddamento Strix (3 ventole da 80mm, heatsink e 5 heatpipe).

asus fury strix

Le schede saranno disponibili sul mercato a partire dal 14 luglio con prezzi di 589 Euro per la Sapphire Radeon R9 Fury Tri-X, 609 Euro per la Sapphire Radeon R9 Fury Tri-X OC e 649 Euro per l'Asus Radeon R9 Fury Strix.