AsRock ha presentato le versioni aggiornate, dotate di porte USB 3.1, delle proprie schede madri AM3+ più vendute, dimostrandosi ancora una volta un partner di riferimento sia per AMD sia per Intel (quest'ultima ha scelto la casa asiatica come secondo partner, dopo SuperMicro, per lo sviluppo di soluzioni Enterprise).

 

 

Più nel dettaglio, AsRock ha presentato le schede Fatal1ty 996FX Killer/3.1 (chipset 990FX) e Fatal1ty 975 Performance/3.1 (chipset 970). Si tratta di soluzioni dedicate principalmente ai videogiocatori, i quali attualmente sono il mercato di riferimento per le CPU Piledriver della serie FX di AMD, poiché nella fascia Business la casa di Sunnyvale ha lasciato campo libero ad Intel.

A dimostrare la naturale predisposizione per il gaming delle sopracitate schede, vi è l'implementazione del sistema audio Purity Sound 2, basato sul chip Realtek ALC1150: la sezione d'alimentazione della componentistica audio è completamente dedicata (e dotata di condensatori Bi-Polari) per limitare al massimo l'insorgere di imperfezioni acustiche.

Nella  Fatal1ty 996FX Killer/3.1 è inoltre presente il chip Ethernet Qualcomm Etheros Killer E2200, il quale oltre a garantire un minor carico sulla CPU, offre rispetto ai chip di rete tradizionali una latenza di risposta minore.

Ultima caratteristica da evidenziare delle due schede è la presenza di una generosa sezione di alimentazione 8+2, completamente digitale, al fine di garantire un ottimo margine di overclock delle CPU FX.

Ancora non conosciamo nel dettaglio prezzi e date di commercializzazione, ma presto saranno comunicati dalla casa madre.