Asus risponde alla scheda madre GA-Z77X-UP7 di Gigabyte con la propria soluzione Z77 Wolverine dotata addirittura di 40 fasi VRM dedicate all'alimentazione della CPU.

asus walverine

Per poterle posizionare tutte il colosso taiwanese ha sfruttato entrambi i lati del PCB con una suddivisione pari (20 fasi per ciascun lato) ed ha utilizzato una componentistica con chokes e mosfet a basso profilo.

a walverin

A differenza di Gigabyte la sezione VRM della proposta Asus è supportata da un solo connettore ausiliario EPS a 8-pin, questo significa che il carico applicabile sulla CPU in condizione di overclock è inferiore. Più che alla potenza bruta Asus punta all'efficienza energetica e sull'erogazione "spalmata" a bassa intensità, per questo ha abbinato alla circuiteria Digi+ un controller EPU in gradi di spegnere dinamicamente le fasi.

In termini di espansione e connettività l'Asus Z77 Wolverine offre 3 slot PCIe x16 3.0 e 3 PCI x1 2.0, 4 porte SATA 6Gbps, 2 eSATA 6Gbps e 4 SATA 3Gbps, 8 porte USB 3.0 (6 posizionate sul pannello posteriore di I/O e 2 come header), modulo Bluetoot, controller 802.11 b/g/n e due porte Gigabit Ethernet.

FONTE