logo gigaI ragazzi di Lab501.ro hanno immortalato le immagini di un prototipo di scheda madre Gigabyte GA-Z87X-OC in fase avanzata. Si tratta dell'attesa soluzione per processori Intel Haswell K-series realizzata in collaborazione con il noto overclocker taiwanese Hicookie.

Come da tradizione per la linea OC, Gigabyte ha spogliato la mainboard delle feature definite superflue concentrandosi solo su quelle realmente essenziali per i veri appassionati di overlclock estremo; i videogiocatori incalliti che si dilettano con l'overclock amatoriale e che cercano una piattaforma completa e semplice da utilizzare probabilmente dovranno orientarsi su altri prodotti della linea Gigabyte Z87.

Questa scelta permette al colosso taiwanese di mantenere un'elevata qualità costruttiva, fondamentale per questo genere di prodotti, senza sfociare nell'esorbitante prezzo delle schede madri top di gamma della concorrenza (pensiamo alle Asus Maximus-series o alle EVGA Classified).

DSC1998-580x4551

(heatsink provvisorio per la dissipazione del chipset sulla GA-Z87X-OC)

Prendiamo ad esempio la sezione di alimentazione: la GA-Z87X-OC dispone di sole 8 fasi per la CPU (il prototipo in mostra è equipaggiato con mosFET, Choke e Condensatori ancora non identificati, ma probabilmente la versione definitiva utilizzarà i preziosi condensatori polarizzati al tantalio). Sono poche ma buone, secondo Gigabyte più che sufficienti per l'overclock estremo, a dispetto del puro marketing che prevede l'integrazione di 30~40 fasi di alimentazione sulle schede madri di fascia entusiast.

98d46680 DSC1999

Ovviamente le funzioni da overclock la fanno da padrone (OC-Touch, OC-PEG, OC-BIOS ecc). In particolare segnaliamo il sistema "OC Touch" che consente d'intervenire manualmente sul moltiplicatore e sul BCLK del processore (eh sì, su Haswell K-series si tornerà a modificare anche questo parametro), oltre che su tutte le tensioni si alimetazione, e gli switch LN2 per allontanare i problemi di Cold Bug e Cold Boot Bug.

DSC2001-580x3481