Pagine

Siamo rimasti molto soddisfatti dell'ultimo prodotto di Casa Coolermaster. Il case in prova mantiene ogni promessa e, forte del nobile retaggio, continua la tradizione della famiglia Cosmos rendendola accessibile ad un pubblico maggiore. Il ridotto prezzo di vendita, pari a circa la metà del Cosmos II, mette l'SE direttamente a confronto con altri top di gamma quali NZXT Phantom, Enermax Luxuray, i vari Thermaltake Armor e chi più ne ha più ne metta. C'è da dire che a certi livelli comincia ad esserci equivalenza, e che la scelta viene influenzata dal solo fattore estetico, aspetto molto curato dalla stessa CM.

cosmos se

E proprio sotto questo punto di vista non ci possiamo lamentare. I vari Cosmos (S, II...) ci sono piaciuti moltissimo, cosa che nuovamente succede con l'SE: lo stile resta inalterato, inclusa la cura per i particolari (anche quelli superflui) a dir poco maniacale e le dimensioni imponenti. Insomma, il DNA è quello; che poi ci sia acciaio al posto dell'alluminio è un altro paio di maniche (e fidatevi che il portafogli ringrazia). Cosa fare del Cosmos SE?

bestia
(foto di www.thinkcomputers.org)

...tante cosine cattive. Essendo un case destinato al mercato gaming, è sicuramente impiegabile per configurazioni di fascia alta che molto spazio lasciano all'immaginazione. Alloggiamento di tre radiatori? Una bazzecola! Problemi di spazio? Neanche a pensarci. Configurazioni possibili? Il limite è la propria immaginazione (e portafogli, si intende). Fattostà che con le quasi 150 euro risparmiate rispetto ad un Cosmos II possiamo comprare una seconda scheda video e realizzare la configurazione SLi - Crossfire che abbiamo sempre voluto, o puntare ad un processore di gamma anzichè uno di fascia medio - alta. 150 euro sono sempre 150 euro, pochi cavoli.

logo

Il giusto regalo? Probabilmente. Noi ci sentiamo di consigliarvelo, anche perchè le note dolenti rilevate in sede di prova sono davvero poche, e completamente calpestate da quelle positive. L'unica lamentela, infatti, riguarda l'infelice posizionamento delle asole passacavo, che vengono quasi tutte coperte dalla scheda madre o dall'alimentatore. Purtroppo, lo spazio è tiranno e, per poter mantenere un certo livello di espandibilità, si è dovuto sacrificare parte dello spazio. Del resto, Cosmos SE è un pò più piccolo di Cosmos - S - II: si è fatto quel che si è potuto.