Pagine

Costruzione

Gli alimentatori di fascia alta si basano tutti su una costruzione abbastanza standardizzata con chassis rugged verniciato a forno di colore antracite, composto essenzialmente di due parti che possono essere disaccoppiate per mezzo di 4 viti.

DSC08223

Il flusso d'aria viene creato fra la parete inferiore e quella posteriore: nei case con alimentatore posizionato in basso, queste due facciate sono esattamente quelle esposte. In tal modo l'alimentatore diventa un elemento quasi neutro rispetto alla dissipazione interna del case. Se posizionato in alto, invece, la ventola pesca aria dall'interno del case e la butta fuori dalla parete posteriore.

DSC08225

Tanto sulla ventola quanto sulla parete posteriore, Cooler Master ha applicato una griglia con fori a nido d'ape che dovrebbero aiutare a ridurre le turbolenze e migliorare il flusso d'aria e la silenziosità. Sul pannello posteriore sono stati altresì applicati il logo in rilievo, la presa di corrente a tre spine ed un tasto di accensione di grosse dimensioni.

DSC08226

La ventola da 135mm reca la sigla Cooler Master DFS132512H anche se essa è prodotta da Young Lin Tech. Il motore brushless prevede corrente e tensione nominali pari a 0,25A / 12V mentre le 11 pale sono in grado di fornire un flusso massimo di 91,16 CFM con velocità di rotazione di 1700RPM e rumorosità di 36,28 dBA. Sulla carta si tratta di una ventola davvero molto potente ma anche rumorosa se spinta al massimo dei giri. Vedremo durante le nostre prove come si comporterà.

DSC08226

Occorre tenere comunque presente che, impostanto il sistema di controllo della ventola su Auto, questa resterà completamente spenta fino a quando il carico massimo non supererà i 200W, offrendo dunque gli stessi vantaggi di un alimentatore fanless. Con l'aumentare del carico la velocità della ventola crescerà di conseguenza, secondo la curva descritta nel grafico seguente.

feature8

La ventola può anche essere impostata in maniera fissa manualmente agendo sul sistema di regolazione della velocità da un minimo del 20% fino ad un massimo del 100%. Secondo le rilevazioni che abbiamo effettuato, dal 20% fino al 50% del duty cycle la rumorosità è davvero molto contenuta, mentre aumenta notevolmente quando si raggiunge il 70% e poi man mano a salire fino al 100%.

Tanto per avere dei riferimenti, con il nostro sistema di prova la ventola del Cooler Master Silent Pro M da 600W mostra una rumorosità di 33,5 dBA. Quella del Cooler Master Silent Pro Hybrid 1050W raggiunge invece:

  • Ventola al 20%: 35,5dBA
  • Ventola al 50%: 36dBA
  • Ventola al 100%: 58,6dBA