Pagine

 

Funzionamento a default
Per verificare il funzionamento a valori di default abbiamo installato le memorie sulla scheda madre e da bios abbiamo impostato la selezione dei parametri di funzionamento completamente in automatico.

 

  
Corsair Platinum a sinistra, Kingston HyperX H2O a destra

 

Come vedete dagli screenshot di CPU-Z sia le memorie Corsair Platinum che le Kingston HyperX H2O funzionano esattamente con gli stessi valori di frequenza e temporizzazione.

 

 
Corsair Platinum a sinistra, Kingston HyperX H2O a destra

 

Nonostante ciò le memorie firmate Kingston riescono a fornire prestazioni leggermente migliori sia in termini di banda dati in lettura, scrittura e copia che in termini di latenze.

Funzionamento a 1.866MHz
Per provare le memorie a 1.866MHz abbiamo agito sul divisore delle frequenze offerto dalla scheda madre e lasciato decidere alla stessa le impostazioni dei timings.

 

 
Corsair Platinum a sinistra, Kingston HyperX H2O a destra

 

 
Corsair Platinum a sinistra, Kingston HyperX H2O a destra

 

Anche in questo caso le memorie firmate Kingston riescono a fornire prestazioni leggermente migliori delle Corsair in prova.

Test a 2.133MHz
Per provare le memorie a 2.133MHz abbiamo agito sul divisore delle frequenze offerto dalla scheda madre e lasciato decidere alla stessa le impostazioni dei timings.

 

 
Corsair Platinum a sinistra, Kingston HyperX H2O a destra

 

Alla frequenza di 2.133MHz la scheda madre imposta le memorie Corsair Platinum su timing pari a 9-11-13-30 2T mentre per i moduli Kingston HyperX H2O i timings sono più aggressivi e pari a 9-11-9-27 2T.

 

 
Corsair Platinum a sinistra, Kingston HyperX H2O a destra

 

Tali differenze nelle condizioni di funzionamento determinano ancora una volta un certo vantaggio da parte dei moduli Kingston seppure rilevabili solo in lettura (in scrittura la banda è molto simile) e nella minore latenza.

Profilo XMP
Segue uno screenshot acquisito con le memorie impostate in modalità XMP.

 

 

Nonostante il profilo XMP di queste memorie sia relativo ad una frequenza di funzionamento di 2.133 MHz, il sistema la imposta invece a 1.333 MHz con timings più elevati di quelli di default (9-11-10-30 2T).

 

 

Le prestazioni in questo caso sono, gioco-forza, peggiori di quelle ottenute con frequenza impostata a 1.333MHz. Il problema, comunque sia, dipende chiaramente dalla scheda madre che probabilmente non supporta appieno queste memorie.