Intel ha lanciato la sperimentazione del programma "Performance Tuning Protection Plan" dedicato in maniera specifica agli appassionati di overclock.  A fronte di una spesa aggiuntiva,  quantificabile in 20~30 Dollari USA,  il chip-maker americano offre la possibilità di ottenere la  sostituzione di una CPU danneggiata a causa dell'overclock (come noto le clausole di  RMA sui processori, sia di Intel che di AMD, non coprono questa condizione). 

Quatto i rivenditore attualmente abilitati al programma pilota (partito solo in Nord America): Cyber Power, Scan Computers, Canada Computers and Electronics e Altech Computers. Mentre i modelli di CPU coinvolti sono i seguenti:

  • Core i5-2500K + $20
  • Core i7-2600K + $25
  • Core i7-2700K + $25
  • Core i7-3930K + $35
  • Core i7-3960X + $35

L'addizionale copre tutti e tre gli anni della garanzia standard ed è riferita al processore e non al proprietario. La CPU sarà sostituito una sola volta e la richiesta non può essere effettuata prima che siano trascorsi 30 giorni dall'attivazione.

Va detto che è estremamente difficile rompere una CPU per troppo overclock o overvolt (processori e schede madri integrano sofisticati meccanismi di protezione) e ancor più difficile è per il produttore risalire alle cause del danno. Per questo l'iniziativa è rivolta agli appassionati che effettuano pesanti modifiche hardware e utilizzano sistemi di raffreddamento estremi. Quest'ultimi, tuttavita, spesso sono utenti economicamente facoltosi e più che una garanzia sull'oveclock gradirebbero dal colosso chip-maker la possibilità di poter acquistare direttamente i processori con i migliori bach-code (pratica attualmente disponibile solo per gli overclocker sponsorizzati).